17°

28°

Parma

L'opposizione in Consiglio comunale: "Costa ha una partecipazione nella Banca M.B.". Costa ribatte: "Estraneo all'operazione Tep-M.B."

L'opposizione in Consiglio comunale: "Costa ha una partecipazione nella Banca M.B.". Costa ribatte: "Estraneo all'operazione Tep-M.B."
Ricevi gratis le news
7

Il presidente di Stt Andrea Costa, già presidente di Tep, avrebbe una partecipazione - tramite una società di cui è socio di maggioranza - nella Banca M.B spa, dove Tep ha versato 8,5 milioni. Lo scrive l'opposizione in Consiglio comunale in un comunicato stampa, in risposta alle accuse di "superficialità" del vicesindaco.  Buzzi, ieri, aveva così commentato la nota stampa di Giorgio Pagliari che chiedeva delucidazioni sulla visita della Guardia di Finanza nella sede di Stt.
Questa la nota stampa diffusa in mattinata:

"Superficialità! Così ieri il Vice Sindaco ha liquidato il comunicato delle Opposizioni su STT.
Il “problema” è che il Vice Sindaco stesso aveva ritenuto di liquidare, nello stesso modo, anche la nostra richiesta di chiarimenti (risalente a settembre) sulle dimissioni della Dirigente del Servizio Finanziario, all’unisono con l’Assessore al Bilancio. Quest’ultimo oggi, con la stessa “innocenza”, con cui illustra gli atti di “finanza creativa”, finalizzati a nascondere le falle del bilancio comunale (e, di riflesso, delle Società Partecipate), si limita a riconoscere la correttezza della Persona!?! È chiaro, quindi, che la superficialità è di questa Giunta, che, per responsabilità propria e per gli eccessivi spazi lasciati alla Direzione Generale, perde un vero Dirigente, cioè una professionista attenta alla distinzione tra la responsabilità tecnica e quella politica e al rispetto della legge e dell’etica professionale. Rispetto e gratitudine sono dovuti a questa Dirigente, che lascia con professionalità.
Superficialità, dunque, non c’è stata allora, mentre gli Esponenti della Giunta, che allora hanno accusato, sono ricorsi o a bugie, come le dimissioni non presentate, o a “fantasie”, come il ritiro delle stesse. Quale sia, quindi, il senso della trasparenza e il rispetto del diritto dei Cittadini di essere informati, proprio da questa Giunta, è del tutto – desolatamente – evidente. Viene in mente il detto: predicare bene e razzolare male. Superficialità da parte dell’Opposizione non c’è stata – con buona pace del Vice Sindaco – neanche ieri con il comunicato di STT.
Visure camerali alla mano risulta, infatti, che il Presidente di Stt, già Presidente della TEP S.p.A., tramite una Società (di cui è socio di maggioranza), ha una partecipazione nella Banca M.B. S.p.A., quella cui l’attuale Presidente della TEP S.p.A. ha versato, nei tempi e nei modi noti e in “solitudine”, 8,5 milioni di Euro.
Il versamento, come noto, è avvenuto, in parte, prima, e, in parte, dopo il commissariamento della Banca milanese, deciso con decreto 8.07.2009 del Ministro dell’Economia e della Finanza ai sensi degli artt. 70, 1 comma, let. a), e 98 T.U. Bancario e Creditizio. Il che significa che lo scioglimento è stato determinato da gravi irregolarità nella amministrazione o da gravi violazione delle disposizioni legislative.
Al riguardo, la stampa dell’epoca (uno per tutti: Corriere.it del 18.07.2009) parla di “errore operativo su una linea di gestione”, di “rischio di liquidità”, di “apparente anomalia” dei prestiti ai Soci per sottoscrivere l’aumento di capitale e di bilancio in rosso del 2009, ma anche di anni precedenti. Ogni commento è inutile, risultando solo ancora più evidente la gravità della decisione assunta dal Presidente di TEP.
Gli elementi formali di interesse cittadino non si esaurirebbero qui.
È vero o non è vero che un ex altissimo Dirigente della Banca M.B. S.p.A. ha un contratto di consulenza in materia di bilancio con STT S.p.A.?
Quest’ultima circostanza, di cui verrà chiesto formale riscontro nell’esercizio del diritto di accesso, renderebbe il quadro ancor più – sia consentito – significativo sul piano, se non altro, politico. Non di meno, le denunziate coincidenze impongono all’Amministrazione di ricercare totale chiarezza, se vuole rispettare le regole (costituzionali e politiche) dell’imparzialità e della buona amministrazione e se vuole essere garante degli interessi della Città e dei Cittadini.
Di “illazioni gratuite”, come retoricamente sostiene il Vice Sindaco non c’è traccia.
L’esistenza di elementi, che impongono di verificare le posizioni manageriali, come abbiamo detto ieri, pare evidente: altro che illazioni!
Il Presidente di TEP, come sostenuto già sabato scorso, deve dimettersi o deve essere dimissionato e il Presidente di STT, al momento, dovrebbe autosospendersi, per consentire la valutazione, la più serena, della situazione.
Diversamente, c’è sempre un’alternativa, per vero un po’ usurata: accusare l’Opposizione comunale di allarmismo, superficialità e quant’altro.
Forse si farebbe bene, però, a meditare sul detto popolare: la verità viene sempre a galla. È pretendere troppo?
Resta ferma, assumendo carattere ancora più urgente, la richiesta di una comunicazione circostanziata da parte del Sindaco all’inizio della prossima seduta del Consiglio Comunale del 12 c.m..".

LA RISPOSTA DI COSTA. Il presidente di Stt Holding Spa Andrea Costa risponde alle accuse, attraverso una nota: "Nessuna persona di Mb, né tantomeno un dirigente, è consulente di Stt. Inoltre smentisco categoricamente che l’operazione Mb-Tep sia correlata con gli accertamenti del Nucleo di polizia tributaria, avvenuti nell’ambito della normale attività di accertamenti programmati autonomamente dalla Guardia di finanza. Accertamenti che mirano, piuttosto, a verificare la corrispondenza delle azioni effettuate dalle diverse società appartenenti al gruppo con la legge Bersani, relativa alla liberalizzazioni in ambito economico dei servizi pubblici locali.
Circa la mia posizione all’interno della banca Mb Spa, quindi, voglio precisare che ne ero indirettamente coinvolto in quanto socio, a mia volta, di una partecipante dell’istituto di credito.  
Per quanto riguarda, infine, l’operazione finanziaria di Tep con Mb, questa mi vede totalmente estraneo, in quanto è un’operazione portata avanti autonomamente dal Cda dell’Azienda di trasporti che si è confrontata direttamente con il mercato, espletando una gara che ha individuato l’istituto di credito che proponeva il miglior tasso d’interesse.”

BULLONI SERRA: "IL CDA DI TEP NON E' STATO COINVOLTO". Giovanni Bulloni Serra, consigliere d'amministrazione di Tep, con una nota tiene a precisare, "lette le dichiarazioni del presidente di Stt ed azionista di banca M.B., che il cda di Tep spa non è mai stato coinvolto nella decisione che ha portato all'operazione con la suddetta banca ma che si è trattata di un'azione decisa esclusivamente dal presidente senza comunicare alcunché ai componenti del cda ed al collegio sindacale".

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mario

    08 Ottobre @ 08.27

    Ma questo sindaco così glamour se ne è accorto che elementi ha nominato? La Tep è proprietà privata del presidente? Il c.d.a. non conta nulla? E i revisori cosa fanno? Dormono? Anche quelli della Parmalat....dormivano.

    Rispondi

  • allevatore PR

    07 Ottobre @ 21.40

    M.B. ? sara' mica Banca Monte Parma?? perchè non dicono per esteso il nome della banca?? ;-)

    Rispondi

  • Claudio

    07 Ottobre @ 18.38

    Ma Costa non e' anche presidente di ALFA la societa' che ha comperato dal Comune l'ex mercato bestiame per la somma di 21 milioni ? Li ha versati questi soldi al Comune o solo promessi? E se pagati chi ha dato ad Alfa tale somma????

    Rispondi

  • il Viandante delle Beccherie

    07 Ottobre @ 18.11

    Qualcuno mi dovrebbe spiegare, da povero cittadino ignorante e contribuente, come fa la Gdf a fare accertamenti "programmati", come il Sig. Costa asserisce, da me la Gdf non è mai venuta su appuntamento......si vede che ad altri telefona giorno e ora della visita. Ciò premesso, credo che questo "pasticciaccio brutto" alla Tep, sia il paradigma della commistione di politica e affari, a Parma, come nel resto d'Italia. In questa società compartecipata Provincia-Comune, dove diverse sono le bandiere politiche delle amministrazioni, anzichè esserci un controllo maggiore l'una verso l'altra, scopriamo, invece, che la puzza di marcio è ancora più fetida, ed i "galantuomini" sono tutti della stessa pasta.....in questo porco Paese, destra e sinistra sono figli della stessa scrofa.....ed i politicanti-affaristi sono come i ladri di Pisa......di giorno se la danno uno contro l'altro, e di notte vanno a rubare insieme (nelle tasche dei contribuenti)

    Rispondi

  • Fabrizio

    07 Ottobre @ 17.26

    Qualcuno chiami Report

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design