19°

29°

Parma

Food Valley: identità e futuro. Oltre gli slogan

Food Valley: identità e futuro. Oltre gli slogan
Ricevi gratis le news
0

Mariagrazia Villa
Sul cibo siamo d’accordo. Sulla valle bisogna farsi qualche domanda. Ci prova, il primo Parma Food Valley Symposium (banner dedicato sul sito www.festivalarchitettura.it), dal titolo «Cosa intendiamo per Food Valley?». Promosso e organizzato dalla Rete universitaria Cultura-Città e dal Centro studi CittàEmilia, in collaborazione con l’Istituzione Casa della Musica e il media partner Gazzetta di Parma, si terrà domani e mercoledì alla Casa della Musica, con inizio alle 9.15. «Oggi viviamo un momento storico caratterizzato dall’incertezza, liquidi per Bauman, dominati dall’individualismo di massa per Beck, condizionati dalla tecnologia per Severino, ma anche bisognosi di comunità, vedi Roberto Esposito, quindi di relazioni, identità, appartenenza; in questo senso, è importante parlare di luogo quale spazio di rapporti non virtuali, e quello principale, per ciascuno, è dove si vive», spiega Carlo Quintelli, ordinario di Composizione architettonica e urbana presso il nostro ateneo e tra i promotori di Cultura-Città. «Ecco, allora, la necessità di interrogarsi su Parma e il suo territorio a partire dalla denotazione prevalente, sintetizzata nello slogan Food Valley. Perché non partire dal significato identitario che lo slogan sottende per comprenderne i contenuti reali e soprattutto potenziali?».
Quali aree tematiche saranno indagate, professor Quintelli?
«Per affrontare il tema dell’identità di un luogo serve l’approccio multidisciplinare. Abbiamo coinvolto oltre venti Dipartimenti di ricerca dell’ateneo attraverso il contributo di 46 docenti e ricercatori, dal versante agro-alimentare, economico e del marketing a quello storico, culturale e sociale, dalle scienze organiche, fisiche e industriali all’architettura del territorio, all’ambiente.  È straordinario, scorrendo i titoli del programma, lo stimolo inventivo che fuoriesce dal rapporto tra le discipline. Un piatto ricco di ingredienti…».
Quali sono gli aspetti più curiosi che emergeranno?
«Chi conosce gli aspetti psico-attivi degli alimenti? Cosa può insegnare Peppino Cantarelli? E le relazioni pericolose con il sale? Perché i luoghi della Food Valley dovrebbero essere narrativi? Che c’entrano i romani e il medioevo con la Food Valley? Quali sono le contraddizioni e come si inventa una capitale alimentare? Il teatro musicale fa incontrare città e campagna? Chi conosce la lente magica che rende visibili le proprietà del cibo? E le molecole della qualità? Qual è il collo di bottiglia dell’acqua della Food Valley? Esistono confezioni per alimenti a basso impatto ambientale?».
Siamo realmente la Valle del Cibo italiana?
«Sì, quando ci interrogheremo a fondo sulla nostra identità, predisponendone strategicamente un sistema di sviluppo coerente e innovativo. No, se si naviga a vista, tra proposte stereotipate estranee alla complessità dei fenomeni e alla chiarezza degli obiettivi. A fronte della competizione globale il solo slogan non basta più».
Come vede il futuro di Parma rispetto ai prodotti tipici?
«Benissimo, in termini di occupazione, stili di vita, civiltà sociale, valori sussidiari, visibilità internazionale, se città e territorio saranno in grado di diventare essi stessi prodotto tipico. Il contesto e la sua immagine, non separabili, sono il valore aggiunto dello sviluppo agroalimentare. Dobbiamo conoscerli, interpretarli, progettarli. Ci serve agricoltura e industria, ma anche storia, chimica, arte, ecologia, società e soprattutto ricerca».
Una curiosità: perché solo docenti universitari?
«Se parliamo di autonomia e qualificazione della conoscenza non possiamo non partire dall’Università, e quella di Parma ha risorse straordinarie e non sempre utilizzate. L’Università si apre al contesto, e con i portatori di interesse del contesto vorrebbe interloquire negli spazi di dibattito del Symposium».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

1commento

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

carabinieri

Salumi contraffatti: sequestri a Parma (Reggio e Piacenza) Video

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

MILANO

Pedofilia: 6 anni e 4 mesi a don Galli

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

SPORT

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

Serie C

Sospese fino a data da destinarsi le gare dell'Entella

SOCIETA'

STATI UNITI

Aragoste sedate con la marijuana prima di finire in pentola

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse