12°

26°

Parma

«Noi prigionieri di degrado e spacciatori»

«Noi prigionieri di degrado e spacciatori»
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati 

Lo spacciatore arriva in bicicletta di buona lena e si piazza dietro un folto cespuglio, a un passo da altalene cigolanti e scivolo sbrecciato. Si tratta di un  giovane sui 25 anni, jeans lisi e cappello calcato sulla fronte, che volta le spalle e attende. I primi acquirenti si avvicinano: poche parole, le mani scattano fulminee e la bustina passa da una tasca all’altra. Ma molto spesso nel parco Benoldi - che sorge lungo la linea ferroviaria tra  via Strobel e via Camesasca - la droga, così come ciarpame e portafogli, viene stipata tra le nuvole verdi sparse ai lati del campetto da calcio. Qui, a poche decine di metri dal polo scolastico di via Toscana e dall'ingresso del parcheggio dell'auditorium Paganini, lo spaccio va avanti a tutte le ore. «L'andirivieni è costante: notte e giorno capita di vedere ombre scure fiondarsi tra i cespugli per recuperare buste o altro».
A parlare è Giuliano Nissoli, presidente del circolo «La Grande», storica associazione sportivo dilettantistica che, non più tardi dello scorso gennaio, si è trasferita nel quartiere. Nissoli insieme al figlio Matteo e a tutti gli altri componenti dell’associazione è abituato a rimboccarsi le maniche: «Veniamo da via Europa, e sappiamo cosa significhi fare i conti con personaggi poco raccomandabili, ma qui è anche peggio». L’associazione sportiva  ha preso in gestione l’impianto sportivo di proprietà comunale che ora ospita gli allenamenti di numerose squadre di ragazzini (alcuni di questi non arrivano ai 12 anni). I soci del circolo tentano anche di occuparsi di quel fazzoletto di verde dove siringhe e vetri di bottiglia sono conficcati nel terreno, a pochi passi da i giochi per i bimbi. Le altalene e lo scivolo sono semi-deserti da molto tempo: «Ma quale mamma porterebbe il suo piccolo a giocare in questa zona - sbotta Ciro Riccardi, vicepresidente del circolo, mentre si aggirava tra le panchine rotte scuotendo il capo - qui sono gli spacciatori a farla da padroni: pattugliano gli angoli bui notte e giorno e lasciano i loro resti sparpagliati qua e là». 
Il copione si ripete ogni giorno: mentre gli spogliatoi si affollano di giocatori vocianti, il resto del parco diventa «terra di nessuno» come l’hanno definito residenti e soci del circolo. Qualcuno porta a spasso il cane: inforca con passo deciso il sentiero e finge di non vedere. In un angolo vicino alla strada un drappello di ragazzi sgomma sui motorini e ridacchia mentre dall’altra parte lo squallido commercio dello sballo continua come nulla fosse. «Di notte  bivaccano e noi troviamo i resti la mattina dopo - prosegue Nissoli -. Oltre a siringhe, fazzoletti lerci e preservativi usati assiepati nel fosso, si notano ancora i segni di un fuoco acceso accanto a una panchina. «Purtroppo mancano i controlli - Nissoli aggrotta le sopracciglia - e l’illuminazione lascia a desiderare. I lampioni sono pochi e la luce è talmente fioca che la maggior parte del sentiero è avvolta dall’oscurità». «Anche le piante andrebbero potate con maggior frequenza - rincara la dose Riccardi - per evitare che i cespugli si allarghino tanto da trasformarsi in nascondigli per i pusher». «Qualche giorno fa abbiamo persino assistito a una rissa in cui due persone si sono prese a mazzate - aggiunge il presidente con tono concitato - quando siamo usciti dal circolo impauriti dalle urla li abbiamo visti fuggire ancora sanguinanti». «Probabilmente dopo la «ripulitura» di via Trento e via Trieste da parte della polizia, gli spacciatori hanno deciso di spostarsi qua - prosegue Nissoli -. Ci rendiamo conto che le forze dell’ordine fanno quello che possono, ma forse un presidio fisso dei vigili urbani potrebbe essere utile per smarrire i malintenzionati e restituire il parco al suo quartiere».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Ladri scatenati a Felino, settimana di furti in paese

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

2commenti

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

6commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

Gran bretagna

Centomila persone in piazza contro la Brexit

ROMA

La morte dello chef Narducci e dell'assistente: automobilista indagato per omicidio stradale

SPORT

Calcio

Mondiali: la Germania in 10 soffre ma piega la Svezia (2-1)

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

SOCIETA'

cultura

E' morta Chichita, la moglie di Italo Calvino

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse