13°

28°

Parma

«Bonici? In Bonlat riempiva una casella»

«Bonici? In Bonlat riempiva una casella»
Ricevi gratis le news
0

 Era entrato a 21 anni in Parmalat, Giovanni Bonici. Assunto nell'88, con un contratto di formazione, per passare in rassegna montagne di fatture, il ragionier Bonici da Borgotaro. Poi, dopo aver peregrinato in alcune sedi italiane - da Sud a Nord - nel '97 venne spedito in Sudamerica come direttore amministrativo di Parmalat Venezuela, per poi diventarne presidente tre anni dopo. Fu mandato lì per ristrutturare l'azienda. E la missione fu compiuta, secondo il suo difensore, Antonino Tuccari. 

«E' lo stesso Tonna a sottolineare che dopo l'arrivo di Bonici, la redditività è molto buona - dice l'avvocato davanti ai giudici del processo sul crac di Collecchio  -.  Parmalat Venezuela verrà iscritta a valore zero nel 2004, dopo l'arrivo di Bondi,   ma non dimentichiamo che il tribunale di Milano, e la Corte d'appello conferma questo aspetto, mina la credibilità di Lagro, il consulente di Pricewaterhouse che fece quella valutazione di Parmalat Venezuela, mai entrata in amministrazione straordinaria».
Un'eccezione, dunque, secondo la difesa, la realtà venezuelana nel panorama desolante del Sudamerica, sommerso dai debiti. «Inoltre - aggiunge Tuccari - a lui non possono essere imputate operazioni precedenti il 2000, perché fino a quell'anno si limita a fare i conti dell'azienda e ne diventa presidente quando Grisendi cade in disgrazia».
Ma dal maggio 2003, sette mesi prima del crac, Bonici è anche capo di Bonlat, la grande discarica dei falsi del gruppo. Come poteva il ragioniere di Borgotaro essere il numero uno di quella società delle Cayman senza sapere nulla degli artifici progettati a Collecchio? «Il suo ruolo in Bonlat era formale, riempiva una casella,  come sottolineò lui stesso in aula a Milano rispondendo a una domanda della presidente Ponti, così come non percepì  mai alcun compenso per quell'incarico - spiega Tuccari -. La sua funzione virtuale è confermata da Del Soldato. E' vero che Bonici ha utilizzato Bonlat, ma per fare elusione fiscale, il che può urtare il nostro senso civico,  ma non c'era  nulla di illegale».   
 Tutte le operazioni targate Bonlat, però,  sono risultate inesistenti. Una marea di falsi, a partire dalle cessioni di latte in polvere a Cuba, fiumi e fiumi da poter far affondare l'isola. 
«Ma Bonici riconosce fin dai tempi dell'inchiesta sempre e solo determinati contratti, tutte le altre firme non sono sue, per questo avremmo voluto una perizia calligrafica sugli originali, che però sono stati distrutti - precisa Tuccari -. Bonici firmò  14.500 tonnellate di latte in polvere per Cuba: considerate che lui ne trattava circa 36mila l'anno, come poteva dunque sospettare  che si trattasse di una truffa?».
Ma il nome di Bonici è legato  anche all'altro grande bluff di Parmalat, il fondo Epicurum,     sempre con sede alle Cayman. «Bonici si limita a segnalare due persone per Epicurum, invia i curricula, ma anche in questo caso non percepisce nulla - sottolinea il difensore -. Ha sempre  preso solo il suo stipendio di dipendente Parmalat, non ha mai ricevute gratifiche».  
Condannato a 2 anni e mezzo a  Milano in appello per aggiotaggio, dopo essere stato assolto in primo grado, l'ex numero uno di Bonlat deve fare i conti in questo processo con accuse ben più pesanti: associazione a delinquere e bancarotta fraudolenta, imputazioni per cui i pm hanno chiesto una condanna a 5 anni.  Anche lui dunque faceva parte del clan di Collecchio, secondo la procura. Eppure - ricorda in aula il suo difensore - «quando era rinchiuso a San Vittore, Calisto Tanzi fu intercettato mentre diceva alla moglie che Bonici non sapeva nulla, mentre Ugolotti (il prestanome inserito nei cda di varie società del gruppo, ndr)  sapeva tutto». La speranza è che i giudici credano all'ex cavaliere.G. Az. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

PARMA

Gervinho non VI ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

MODA

Il Made in Italy è sempre più in mani straniere

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno