17°

28°

Parma

Tratta di ragazze dall'Africa: condannate due nigeriane

Tratta di ragazze dall'Africa: condannate due nigeriane
Ricevi gratis le news
0

Georgia Azzali

Il viaggio verso la terra promessa era garantito. E, una volta sbarcate a Parma dalla Nigeria, anche la casa era una certezza. Ma poi di gratuito non c'era più nulla.  Bisognava restituire tutto, con tanto di interessi. Lavorando sulla strada, perché quello era l'unico mestiere consentito. Senza la possibilità di tornare indietro, perché i documenti di identità venivano sequestrati. Diverse le ragazze alla corte di F.A.U., 35 anni, nigeriana,  e della sorella B.U., dieci anni più giovane, che l'avrebbe aiutata nel controllo  delle donne.   Uno sporco affare durato mesi, tra novembre 2005 e luglio  2006,  prima che le due finissero sotto inchiesta per induzione e sfruttamento della prostituzione aggravato.  E ieri la condanna: 5 anni e 4 mesi, oltre a 800 euro di multa, per la sorella maggiore; 2 anni e 300 euro di multa, con la sospensione condizionale, per l'altra. Inoltre, F.A.U., una volta espiata la pena, sarà espulsa.
Sorelle e complici, le due nigeriane. E socie in affari, secondo l'accusa. Ma la regista era F.A.U., detta «Linda». Sarebbe stata lei a far arrivare le ragazze dalla Nigeria, tutte appartenenti a famiglie poverissime. Tutte pronte a lasciarsi inebriare da qualunque promessa pur di potersi ritagliare uno scampolo di futuro. E Linda sapeva essere rassicurante, regalava speranze.  Ma all'arrivo a Parma era altrettanto brava a presentare il conto. Per le ragazze c'era pronto un alloggio,  con tanto di affitto pagato,  ma per il lavoro non c'era possibilità di scelta.  Costrette a prostituirsi    per pagare il debito del viaggio. Per sperare di ritrovare la libertà tornavano ogni sera sulla strada. Non c'era bisogno di riti voodoo né di  alzare le  mani, o almeno l'inchiesta non ha portato alla luce nulla di tutto ciò. 
«L'indagine avrebbe potuto ricostruire meglio lo scenario, facendo anche altri riscontri - sottolinea il pm Marco Imperato nella requisitoria - tuttavia  - aggiunge - l'attività di osservazione, la perquisizione nell'appartamento e le intercettazioni hanno fornito elementi importanti. Linda  controllava    l'attività delle ragazze, mentre la sorella aveva  un ruolo  più sfumato, tuttavia spesso accompagnava le ragazze a prostituirsi e le controllava». 
Vivevano in un piccolo appartamento nella zona di via Palermo, le due sorelle. Ad accorgersi di un sospetto via vai di ragazze a qualunque ora, un vicino, che poi si rivolse ai carabinieri. E quando i  militari fecero irruzione nell'alloggio, i dubbi cominciarono a trovare conferme: tra quelle quattro mura moltissimi preservativi, decine di parrucche e 700 euro in contanti.  Ma furono soprattutto gli appostamenti nei pressi  di una stazione di servizio vicina a via Paradigna    e le intercettazioni telefoniche a convincere gli investigatori che Linda e le sorelle erano a  capo di un  giro di prostituzione.
Riscontri insufficienti, però, per la difesa. Che non proverebbero affatto la colpevolezza delle due sorelle. «Nessuna delle ragazze che avrebbero fatto prostituire è stata identificata, né sono stati fatti accertamenti sui conti correnti delle due sorelle - sottolinea l'avvocato Paolo Terbonati -. Gli investigatori non hanno nemmeno accertato se avessero preso in affitto appartamenti  ad destinare  alle donne. In un'intercettazione, inoltre, Linda dice chiaramente che quando lei esce di casa, c'è una ragazza che prende il suo telefonino e chiama in Nigeria. Quel cellulare, quindi, veniva utilizzato anche da altre».
Le ragazze di Linda. Perché, secondo i giudici, lei e la sorella dettavano le regole di quello squallido affare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Belen Iannone

VIP

Belen ha lasciato Iannone: sul web impazza il gossip

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso

PGN

Scurano, tuffi e bagni di sole nello scenario del Fuso Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

PARMA

Ponte Romano, sopralluogo in vista dell'inaugurazione Foto

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

calcio

Riecco Ciciretti

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

5commenti

SALSO

E' morto Ruggero Vanucci, storico edicolante

MONTAGNA

Soccorso Alpino attivato nella zona del Lagastrello per soccorrere una persona ferita

INTERVISTA

Golf, inizia il Tour Championship: sfida importante per Francesco Molinari Video

STORIA

C'era una volta Parma sul tram (e sui primi bus): inaugurato l'Archivio storico Tep Foto

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

CARABINIERI

Minaccia l'ex compagna e pretende sempre più denaro: arrestato 33enne di Polesine 

L'uomo è accusato di estorsione. E' stato arrestato dai carabinieri dopo l'ultima richiesta: 300 euro da consegnare in un parcheggio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le Olimpiadi dei litigi nel Paese dei campanili

di Aldo Tagliaferro

3commenti

FATTO DEL GIORNO

Parma Europa, lo sport, "Parma-Reggio A/R" e altri programmi: ecco come cambia 12 TvParma

ITALIA/MONDO

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPAM

Porno-ricatto via e-mail: allarme (e consigli) della polizia postale

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

bergamo

15enne scopre dopo un anno che dall'altra parte della chat erotica c'è il papà

5commenti

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design