16°

28°

Parma

Area Castelletto: Difesa e Comune firmano l'accordo. Palazzo Ducale all'Efsa entro 20 mesi

Area Castelletto: Difesa e Comune firmano l'accordo. Palazzo Ducale all'Efsa entro 20 mesi
Ricevi gratis le news
6

E' stato siglato un protocollo d’intesa fra il ministero della Difesa e il Comune di Parma per il trasferimento di parte dell’area dei Capannoni il Castelletto, di proprietà del demanio militare, tra via Sidoli e via Zarotto. Grazie a questo accordo l’80% dell’area verrà valorizzata, venduta e riqualificata dal Comune, mentre sul restante 20% sarà realizzata la nuova caserma de comando provinciale dei Carabinieri.

Di fatto il protocollo, firmato oggi al ministero della Difesa tra il sindaco Pietro Vignali e il sottosegretario Guido Crosetto, alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito generale di corpo d’Armata Giuseppe Valotto - spiega una nota - getta le basi per l’istituzione di un tavolo tecnico, formato dalla Direzione Generale dei Lavori e Demanio del Ministero della Difesa e dal Settore Infrastrutture Pubbliche del Comune di Parma. Il tavolo tecnico entro quattro mesi produrrà un accordo di programma per definire tutti i tempi per la realizzazione dei diversi obiettivi delle due istituzioni: riqualificazione, ottimizzazione, razionalizzazione e valorizzazione di un’area oggi incolta e inutilizzata. Sempre nello stesso tavolo sarà definita la percentuale dalla vendita che spetta al Comune di Parma, in base alla specifica normativa vigente.

Tutto questo permetterà, inoltre, la realizzazione della nuova caserma del comando provinciale dei Carabinieri, dopo lo spostamento temporaneo dal Parco ducale previsto in altri palazzi della città.

Crosetto ha sottolineato come questa operazione rientri nella “strategia di dismissione di immobili non più strategici già in corso in molte altre città d’Italia. Tutto questo coniuga due esigenze: la valorizzazione per lo Stato e, secondo, il dare ai Ris di Parma una nuova e degna collocazione dopo il Parco Ducale, che ora sarà a disposizione dell’Efsa. All’americana si direbbe “win win” - conclude Crosetto - dal momento che il protocollo dà soddisfazione a tutti”.

Il sindaco Vignali da parte sua ha sottolineato come la città “si riappropria di un’area oggi abbandonata. Dopo diversi anni, inoltre, è stato raggiunto un obiettivo importante, che libera il Palazzo Ducale per la nuova sede di rappresentanza dell’Authority alimentare. Per questo ringrazio il ministero della Difesa, l’onorevole Crosetto e tutto il suo staff”.

ENTRO 20 MESI IL PALAZZO DUCALE SARA' DELL'EFSA. Entro l’anno partiranno i lavori al Palazzo dei Ministeri e all’Ex Aranciaia, mentre è stato nominato il direttore a tempo pieno della Scuola Europea. Ma soprattutto è stato firmato il decreto interministeriale per istituire la Scuola di Alta Formazione sulla Sicurezza alimentare. Questi i risultati usciti oggi dal Tavolo di coordinamento interministeriale per l’Efsa - presieduto dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta - alla presenza, fra gli altri, del sindaco Pietro Vignali, del vicepresidente della Provincia Pierluigi Ferrari e della direttrice esecutiva dell’Authority alimentare europea Catherine Geslain Lanéelle.

“Sono rimasto favorevolmente sorpreso - ha detto al termine della riunione il sindaco Vignali - per la rapidità con la quale i diversi ministeri hanno firmato il decreto di istituzione per la Scuola di Alta formazione sulla Sicurezza alimentare. Questo vuol dire investire sulla principale caratteristica del nostro territorio, cioè l’agroalimentare, e inoltre puntare sulla formazione di livello come avevo chiesto a Sant’Ilario per trattenere cervelli e creare persone ad alta specializzazione. Oggi - conclude Vignali - usciamo da Palazzo Chigi con tempi certi per il trasferimento della sede Efsa nel Palazzo Ducale”.

Scuola per l’Europa di Parma - La dottoressa Caterina Veglione, con un passato al Miur e molti anni dedicati alla formazione dei docenti, è la nuova direttrice a tempo pieno della Scuola europea. La nomina, proveniente dal ministero per l’Istruzione, anticipa di qualche tempo quella del Cda e del Comitato tecnico scientifico, così come stabilito dalla legge che istituiva la personalità giuridica per la Scuola europea. La nuova dirigente ora si metterà al lavoro per il piano di reclutamento del personale 2011-2012. Il sindaco Vignali ha fatto anche il punto della situazione sulla realizzazione della scuola: “Il prossimo 15 dicembre, giorno in cui si riunirà a Parma il Cda di Efsa, si poserà la prima pietra, mentre i lavori dovrebbero concludersi in 18 mesi circa”.

Scuola di Alta formazione sulla sicurezza alimentare - Gli esponenti del Ministero dell’Istruzione e della Salute hanno comunicato che il ministro Fazio ha firmato il decreto interministeriale, mentre la Gelmini lo farà nei prossimi giorni, per l’istituzione della scuola di Alta formazione sulla sicurezza alimentare. Questo in seguito al protocollo d’intesa firmato dai ministeri, dal sindaco Vignali e dai vertici di Expo, lo scorso 12 marzo nell’ambito dell’incontro fra i ministeri dell’Ambiente a Parma. Ora parte un tavolo tecnico per definire statuto e regolamento, oltre ai contenuti formativi. Il protocollo d’intesa dello scorso marzo era stato realizzato nell’ambito del riconoscimento di Parma come polo per la sicurezza alimentare. Da allora il sistema universitario milanese ha manifestato il proprio interesse per questa scuola che sarà comunque a Parma, con la sede pensata nel Palazzo a fianco del Ponte a Nord.

Trasferimento sede Efsa al Palazzo Ducale - Tempi certi per la sistemazione del Palazzo dei Ministeri: l’inizio lavori è stabilito entro novembre dal generale Rizzardi dei Carabinieri, presente al tavolo. Per l’ex Aranciaia invece si parla di dicembre. Nel palazzo di via Garibaldi, dove troverà sistemazione il comando provinciale dell’Arma, i tempi del cantiere sono previsti in 10-12 mesi, mentre nella nuova sede dei Ris in 14- 18. In meno di 20 mesi quindi il Palazzo Ducale diventerà la nuova sede di rappresentanza dell’Efsa.

Expo 2015 - A margine della riunione dell’Efsa si è parlato anche della presenza di Expo 2015 a Parma. I rappresentanti della manifestazione milanese e quelli dell’Authority alimentare hanno comunicato un percorso condiviso in vista dell’importante appuntamento internazionale, fatto di eventi sulla sicurezza alimentare e sulla comunicazione del rischio da svolgere dal 2011 al 2015. Vignali, da parte sua, ha richiamato l’importanza del protocollo d’intesa firmato anche da Moratti e Stanca sull’istituzione di un Cibus Expo 2015. 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gabriele

    05 Novembre @ 12.35

    Caro Gabriele Balestrazzi, non convieni anche tu che su certi temi bisognerebbe parlare più chiaro? Ormai si fa un uso smodato delle parole sostenibilità, ambiente, riqualificazione e spesso a sproposito. L'informazione dovrebbe fare la sua parte e non semplicemente riportare il comunicato stampa dell'ente di turno che con una bella pennellata di verde fa passare per operazioni ecologiche quelle che magari sono operazioni per fare cassa. All'estero lo chiamano "Greenwashing".

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    05 Novembre @ 11.06

    Luca, quello che è stato deciso nell'accordo romano è sull'articolo. Quello che avverrà (e su cui già qualche lettore esprime le proprie preoccupazioni) lo potremo raccontare, e voi lo commenterete come già state facendo adesso, quando avverrà. (G.B.)

    Rispondi

  • luca

    05 Novembre @ 08.37

    carissima Gazzetta, forse non te ne rendi conto, ma ciò che interessa ai tuoi lettori è proprio quel che manca nell'articolo: che fine sarà riservata, nell'ambito della "valorizzazione e riqualificazione" dell'area in questione, alle splendide alberature presenti? Possibile che sfugga così facilmente l'ovvietà? O forse c'è la speranza di distogliere l'attenzione dal vero problema evidenziando altri aspetti, sicuramente molto meno sentiti dai parmigiani?

    Rispondi

  • Francesco

    04 Novembre @ 23.30

    Speriamo che il Comune non ceda alle lusinghe dei palazzinari e non cemetifichi questo angolo di verde nel cuore della città!

    Rispondi

  • Gabriele

    04 Novembre @ 22.35

    Cosa intendete per "grazie all'accordo l’80% dell’area verrà valorizzata, venduta e riqualificata dal Comune"? Perchè non scrivete che l'area verrà venduta ai privati per rimpinguare le casse del comune? Che poi ci faranno dei palazzi in una zona dove già stanno sorgendo palazzi ovunque. Ma non riusciamo a Parma a fare qualcosa di diverso che mangiarci tutto il territorio con palazzi, centri commerciali e parcheggi? Magari copiando le realtà europee dove mobilità e urbanistica sono pensate per chi ci vive e non per chi ci deve guadagnare...

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Giulia: «Volate oltre l'odio»

La Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Via d'Azeglio

Blitz nei kebab, i commercianti: «Avanti così».

WEEKEND

Il saluto all'estate? Pic-nic a castello, sport e profumo di porcini: l'agenda

LUTTO

Addio a Elide La Vecchia, poetessa anarchica e gentile

FIDENZA

Anziano stroncato da un infarto al cimitero

Denuncia

I cacciatori: «Aggrediti dagli animalisti»

Assistenza pubblica

Trent'anni di automedica

SERIE A

Inglese e Gervinho fanno esultare il Tardini. Parma-Cagliari 2-0 Foto

2commenti

parma calcio

D'Aversa promuove Gervinho: "Per Parma fa la differenza" Video

viabilità

Oggi chiuso il Ponte sul Taro. Ponte sul Po Boretto-Viadana, possibili sensi unici alternati

PARMA

Gervinho, che gol!

Fontanellato

Bocconi avvelenati a Parola: due cagnoline salvate in extremis

ricerche in corso

Albareto, soccorsi attivati per un altro fungaiolo disperso

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

12 TG PARMA

Controlli dei carabinieri in piazza della Pace, un 34enne arrestato Video

parma

Lavoro nero: sospesa la licenza a un kebab di via D'Azeglio. Multati altri locali

Controlli interforze in diverse zone della città

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

E' Berlusconi l'arma anti Di Maio di Salvini

di Vittorio Testa

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Medicina

Primo trapianto di faccia in Italia. E' su una donna

governo

Pensioni: ipotesi quota 100 con 36-37 anni contributi

1commento

SPORT

Pallavolo

L'Italia perde con la Russia al quinto set, ma è già in final-six Foto

Moto

Super pole di Lorenzo, pasticcio Valentino Rossi: 18esimo

SOCIETA'

gazzareporter

Quando il fungo pesa 2,5 kg...

Ivrea

"Vorrei vedere il mare per l'ultima volta": l'ambulanza si ferma vicino alla spiaggia

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"