-4°

MAFIA

La Cassazione: "Riina è malato, ha diritto a una morte dignitosa"

Il legale del boss, detenuto a Parma, chiede il differimento della pena o gli arresti domiciliari

Cassazione: Riina malato, ha diritto a morte dignitosa
Ricevi gratis le news
12

Il «diritto a morire dignitosamente» va assicurato ad ogni detenuto. Tanto più che fermo restando lo «spessore criminale» va verificato se Totò Riina possa ancora considerarsi pericoloso vista l’età avanzata e le gravi condizioni di salute. La Cassazione apre così al differimento della pena per il capo di Cosa Nostra, ormai 86enne e con diverse gravi patologie. Sulla base di queste indicazioni, il tribunale di sorveglianza di Bologna dovrà decidere sulla richiesta del difensore del boss, finora sempre respinta. 

La prima sezione penale della Cassazione per la prima volta ha accolto il ricorso del difensore di Totò Riina, che chiede il differimento della pena o, in subordine, la detenzione domiciliare. La richiesta (si legge nella sentenza 27.766, relativa all’udienza del 22 marzo scorso) era stata respinta lo scorso anno dal tribunale di sorveglianza di Bologna, che però, secondo la Cassazione, nel motivare il diniego aveva omesso «di considerare il complessivo stato morboso del detenuto e le sue condizioni generali di scadimento fisico».
Il tribunale non aveva ritenuto che vi fosse incompatibilità tra l’infermità fisica di Riina e la detenzione in carcere, visto che le sue patologie venivano monitorate e quando necessario si era ricorso al ricovero in ospedale a Parma. Ma la Cassazione sottolinea, a tale proposito, che il giudice deve verificare e motivare «se lo stato di detenzione carceraria comporti una sofferenza ed un’afflizione di tale intensità» da andare oltre la «legittima esecuzione di una pena».
Il collegio ritiene che non emerga dalla decisione del giudice in che modo si è giunti a ritenere compatibile con il senso di umanità della pena «il mantenimento il carcere, in luogo della detenzione domiciliare, di un soggetto ultraottantenne affetto da duplice neoplasia renale, con una situazione neurologica altamente compromessa», che non riesce a stare seduto ed è esposto «in ragione di una grave cardiopatia ad eventi cardiovascolari infausti e non prevedibili». La Cassazione ritiene di dover dissentire con l’ordinanza del tribunale, «dovendosi al contrario affermare l’esistenza di un diritto di morire dignitosamente» che deve essere assicurato al detenuto.
Inoltre, ferma restano «l'altissima pericolosità» e l'indiscusso spessore criminale» il tribunale non ha chiarito «come tale pericolosità «possa e debba considerarsi attuale in considerazione della sopravvenuta precarietà delle condizioni di salute e del più generale stato di decadimento fisico». 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Titta

    05 Giugno @ 22.53

    I morti ammazzati da lui,hanno avuto una morte dignitosa?......

    Rispondi

  • burdlazz

    05 Giugno @ 19.42

    Non sono certo un 'buonista' ma credo fermamente che, anche nel caso del più feroce assassino, lo Stato debba uniformarsi a principi ben superiori a quelli della mafia. Anche Riina, 86 anni e malato terminale, ha diritto di morire a casa sua. Viceversa non capisco assolutamente la liberazione da parte del GUP di Torino del rom accusato dello scippo che provocò la morte della povera studentessa cinese a Roma ed accusato, sempre dalla Procura di Roma, anche dell'incendio del camper dove trovarono la morte tre sorelle rom. Confermato lo stato di fermo ma liberato. Cosa significa?

    Rispondi

    • Biffo

      05 Giugno @ 21.14

      Caro il mio burdlazz, se tu avessi avuto un morto ammazzato dai killer di Riina, forse ragioneresti in un altro modo.

      Rispondi

    • 05 Giugno @ 20.56

      (dalla redazione) Il gip ha ritenuto che gli indizi non fossero sufficienti per confermare il carcere, pur convalidando il fermo.

      Rispondi

  • Giorgio

    05 Giugno @ 19.14

    Penso che per lui, una morte dignitosa sarebbe saltare in aria con una tonnellata di tritolo!

    Rispondi

  • Biffo

    05 Giugno @ 19.14

    Poverino, sì, mandiamolo a casa, dove, in famiglia, lo aiuteranno a inviare sentenze di morte ai suoi picciotti! Non discuteva, in carcere, con un altro assassino pugliese, di ammazzare Don Ciotti? In un altro Paese, si vergognerebbero di chiedere i domiciliari per una simile belva umana!

    Rispondi

  • Bastet

    05 Giugno @ 18.05

    Concordo con "la rivolta di atlante" .

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le serate con gli amici di via Ugolotti: ecco chi c'era Foto

PGN

Le serate con gli amici di via Ugolotti: ecco chi c'era Foto

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

televisione

X-Factor, Anastasio vince la dodicesima edizione

Fabrizio Corona: Agenzia delle Entrate gli chiede 14,5 mln

fisco

Fabrizio Corona, l'Agenzia delle Entrate gli chiede 14,5 milioni

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

WORLD CAT

Ecco la Top10 delle nostre classifiche: Teodoro sempre al comando

Lealtrenotizie

BORGO XX MARZO

carabinieri

Superano la prima porta, arrestati mentre forzano la seconda: colpo fallito all'assicurazione

METEO

Il maltempo si sposta a Sud, domenica attesa la neve in pianura al Nord (Parma compresa)

FINO AL 2021

Il Comune stanzia 141 milioni in tre anni: tra le novità, il parco nel greto della Parma

3commenti

carabinieri

Colorno, teneva armi e droga nel bar e in cantina: arrestato 27enne Video

12 tg parma

Pizzarotti: "Rifiuti da Roma? Non credo che verranno a bussare qui..." Video

1commento

UNIVERSITA'

La tigre aveva difficoltà di masticazione: curata all’Ospedale Veterinario di Parma Foto

il caso

"Ci sono due bombe dentro e fuori il tribunale": scatta il piano di sicurezza Foto

1commento

TIZZANO

Mirella, stroncata da una malattia a 8 anni

1commento

12 tg parma

Vendite natalizie, Ascom: "Niente exploit, la crisi c'è ancora" Video

1commento

Inchiesta

Amministratori infedeli: chi c'è nella «lista nera»

6commenti

In via Rossi

Bollette non pagate: è tornato il riscaldamento nella palazzina

Sorbolo

Addio ad Ercole Allodi, professionalità e cortesia nell'autosalone

LA SFIDA

Il miglior anolino 2018 è di "Greci". Guarda il podio e la classifica

Gazzareporter

"Natale magico nella nostra bella città" Foto

Fede

Il vescovo: «Non oscuriamo il vero messaggio del Natale»

FIDENZA

Angelo Conforti, il prof che amava in cinema

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Cherif Chekatt, un criminale diventato terrorista

di Paolo Ferrandi

NATALE

Due mesi di Gazzetta digitale con lo sconto del 50%

ITALIA/MONDO

GENOVA

Affidata a 5 aziende la demolizione del ponte Morandi: c'è anche la Fagioli

MILANO

19enne uccisa con 85 coltellate: ergastolo per il killer di Jessica

SPORT

CALCIO

Verso Sampdoria-Parma: crociati con il dubbio Bruno Alves Video

calciopoli

Juve a bocca asciutta, Cassazione: lo scudetto 2005/2006 resta all'Inter

2commenti

SOCIETA'

avvento

A Zibello il giro del mondo dei presepi Foto

animali

Mira si è persa in zona stadio: chi l'ha vista?

MOTORI

IL TEST

Honda CR-V diventa ibrida E cambia le regole

SUV

Seat, l'anno del «Triplete»: fate largo a Tarraco