13°

28°

Parma

Cittadella del Cibo nel Parco Ducale: aggiudicati i lavori

Cittadella del Cibo nel Parco Ducale: aggiudicati i lavori
Ricevi gratis le news
5

COMUNICATO STAMPA
 
Con l’aggiudicazione alla Polis Spa di Fidenza della gara per l’affidamento dei lavori, prosegue l’iter per la realizzazione della Cittadella del Cibo. Il nuovo polo sulla cultura e la qualità alimentare sorgerà ai margini del Parco Ducale, tra via Pasini e viale Piacenza, negli ex padiglioni delle Fiere.
Lo strumento scelto è quello della finanza di progetto; l’aggiudicataria realizzerà e successivamente gestirà la “cittadella” per 30 anni. Il costo stimato dell’intervento è di circa 16 milioni di euro, con un contributo del Comune di Parma di 1 milione e 500 mila euro, corrisposto in modo percentuale per stadi di avanzamento dei lavori.
Il cantiere inizierà una volta redatti i progetti esecutivi dell’opera.
 
La finalità del progetto
Il progetto vuole essere un motore di sviluppo economico, turistico e di crescita globale, in costante sinergia con Efsa, Cibus, le realtà agroalimentari e l’industria locale.
La Cittadella del Cibo sarà un luogo in cui poter trovare tutto ciò che di più speciale ed esclusivo si possa immaginare nel campo dei prodotti enogastronomici, sia locali che nazionali ed internazionali. Troveranno infatti posto in questo innovativo contesto prodotti “di nicchia” all’insegna della qualità e del benessere.
Questi prodotti saranno valorizzati attraverso modalità di esposizione e di vendita innovative; la “cittadella” sarà soprattutto un contesto perfetto per la scoperta dei valori socio-culturali legati al cibo, con ampi spazi integrati e creati ad hoc per conoscere i prodotti e la loro storia.
Il cibo si svelerà attraverso vere e proprie lezioni didattiche, pensate per promuovere la cultura del mangiare sano, con sale polivalenti per manifestazioni congressuali, convegni ed esposizioni museali sul cibo.
 
Posizione non casuale
La scelta della posizione, il Parco Ducale, non è casuale. L’intento dell’Amministrazione è infatti quello  di dedicare al cibo e alla qualità alimentare la zona di viale Piacenza, che ospiterà le sedi istituzionale e operativa dell’Authority alimentare.
 
 
Un edificio su tre piani di 16 mila metri quadrati
Avvolto in un disegno architettonico essenziale e contemporaneo, l’edificio che ospiterà la nuova “Cittadella del Cibo” si svilupperà su tre piani, per una superficie complessiva di circa 16 mila metri quadrati.
La struttura sarà divisa in due parti: la parte a nord, di fronte alla scuola Bodoni, ospiterà spazi di servizio e parcheggi, mentre nella parte sud, con vista sul Parco Ducale, si svolgeranno le attività per il pubblico.
Al piano terra è prevista la realizzazione di oltre trenta posti auto dedicati principalmente ai portatori di handicap da cui si accederà agli spazi di esposizione e vendita dei prodotti e ad un ampio spazio dedicato alle funzioni commerciali, che coprirà una superficie di circa 2.500 metri quadrati. A questo si aggiungerà un grande ingresso in posizione centrale che ospiterà un wine bar e i collegamenti ai piani superiori e al resto dei servizi. Saranno inoltre annesse aree di deposito (di materiali) per una superficie di circa 580 metri quadri.
Al primo piano verranno realizzati spazi destinati alla ristorazione (pari a circa 700 metri quadrati), agli uffici gestionali (circa 150 metri quadrati) e un’area benessere di circa 600 metri quadrati, che si estenderà per altri 450 metri al livello superiore.
Lungo il lato nord della struttura, sviluppato sui tre piani, verrà creato un parcheggio che complessivamente potrà ospitare oltre 300 posti auto.  
Al terzo ed ultimo piano, sul lato sud (vista parco) sarà realizzato un grande terrazzo diviso in due parti, protette da una copertura con telaio in alluminio dotata di pale frangisole. All’interno di questo spazio sono state previste: nella parte ad ovest, le funzioni destinate alla didattica, esposizioni museali e spazi polivalenti, per una superficie di circa 480 metri quadrati; nella parte est invece, si completerà lo spazio benessere. La grande terrazza, che si svilupperà lungo tutta la lunghezza dell’edificio, potrà essere attrezzata per eventi particolari sul tema del cibo, o per iniziative di vario genere, tra cui ricevimenti e manifestazioni all’aperto.
Il tetto, che si svilupperà su una superficie di 4800 metri quadrati, ospiterà un sistema energetico a pannelli fotovoltaici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ALFREDO

    21 Novembre @ 06.01

    Vergognoso,semplicemente vergognoso...Il comune di parma compariva in un numero del sole 24 ore al secondo posto nella classifica dei comuni più indebitati d italia! 1 milione e 500mila euro per questo progetto...mi sembra uno sperpero inutile di soldi che potrebbero essere usati per cose veramente utili,o che perlomeno a mio parare meritano priorità. del tipo CASE popolari BASTA A DARE APPALTI ED INCENTIVI AD AZIENDE CHE POI SI TROVERANNO A GESTIRE PER BEN 30 ANNI NEL NOSTRO CASO UNA STRUTTURA COSTRUITA SU SUOLO PUBBLICO E CON PARTE DI SOLDI PUBBLICI >ciao-

    Rispondi

  • Angelo

    20 Novembre @ 23.54

    ricordo che il parco ducale è un patrimonio della città di Parma, direi che metterci vicino un palazzo di 3 piani sinceramente cambierebbe la scena totalmente e sempre sinceramente dico che sarebbe stato meglio farlo vicino al palazzone della nuova sede in costruzione in viale piacenza e lasciare stare il parco ducale. sicuramente poi dovranno farci anche dei parcheggi vicino giusto? e questo toglierà altro verde..

    Rispondi

  • Ci

    20 Novembre @ 20.43

    Ma sveglia. Vi pare a tutti di stare a New York? Questo è il Parco Ducale, c'avrà secoli, una delle poche aree verdi rimaste a Parma, che come diceva un articolo giorni fa, è sul podio delle città per cementificazione. Tutti "interessati". Ma come fate a respirare tutti contenti in mezzo ad un contesto del genere, non bastavano i 10 piani dell'EFSA, mo no!! Qualcuno fermi questo scempio che siamo al declino, se volete le mega attrazioni andate tutti a Dubai. Ciao.

    Rispondi

  • Giovanni FESTA

    20 Novembre @ 16.50

    .....! Se sarà realizzato, all'interno della stessa, il "Museo del Pane", questo sì che sarà una grande attrazione Culturale, non solo visiva, ma anche "Culturale Materiale" dove si darà prova ai visitatori di come si fà il pane!

    Rispondi

    • GABRY

      20 Novembre @ 17.24

      Molto bene per un museo del pane esteso alla storia dell'alimentazione nei continenti.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

S-Chiusi in galleria

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

MONTAGNA

Corniglio, 14enne infortunata durante una gita con classe: interviene il Soccorso alpino

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

arte

Restaurata la Cassetta Farnese di Capodimonte: presto sarà (temporaneamente) a Parma

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

CASTELFRANCO EMILIA

Sparano a uno straniero ed esultano: indagini in corso

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno