18°

28°

Parma

Via Burla, troppi detenuti. E mancano 150 agenti

Via Burla, troppi detenuti. E mancano 150 agenti
Ricevi gratis le news
1

Chiara Pozzati
Luci e ombre delle carceri emiliano romagnole: anche Parma finisce sotto la lente dei consiglieri regionali del gruppo assembleare Sinistra ecologia libertà-Verdi.
Le celle di via Burla sovraffollate, come il resto d’Italia, ospitano 142 detenuti in più rispetto alla capienza regolamentare. I carcerati, infatti, sono a quota 510 mentre la struttura potrebbe accoglierne solo 368. Al contempo, il calo del numero di agenti di polizia penitenziaria è impressionante: «Si parla di 150 posti vacanti - ha spiegato Elia De Caro dell’associazione Antigone - senza contare la diminuzione degli educatori passati da 9 a 2 nell’arco di pochi anni».
 Ottima è invece la relazione tra il carcere di via Burla e il territorio: sono infatti 22 i detenuti che godono di misure alternative e del reinserimento nel mondo nel lavoro, mentre nel resto della Regione si parla di 2 o 3 persone al massimo. Infine, considerando che la spesa media giornaliera per ciascun detenuto è di 120 euro, la nostra città sborsa quotidianamente più di 60 mila euro.
 Questo in sostanza è quanto emerge dalla visita effettuata in via Burla non più tardi di ieri mattina dal consigliere regionale nonché ex assessore provinciale Gabriella Meo insieme al consigliere Gian Guido Naldi e all’assessore provinciale Marcella Saccani. I tre politici, accompagnati da alcuni rappresentanti dell’associazione Antigone, proseguono i sopralluoghi dietro le sbarre degli istituti penitenziari dell’Emilia Romagna. Dopo Rimini, Ravenna, Reggio Emilia, Piacenza e Bologna hanno visitato la casa circondariale di Parma, definendola «una struttura rinnovata e gestita più che positivamente, dove il legame col territorio è ben saldo e palpabile».
La ristrutturazione del carcere di via Burla, che ha preso il via due anni fa, sta per concludersi e il giudizio dal punto di vista socio sanitario è positivo: «Si tratta di un carcere ad ampio respiro dove i detenuti vengono assistiti e seguiti durante tutto il loro percorso». Dai corsi di studio, all’inserimento nel mondo del lavoro: «Anche se è grave il calo degli educatori, figure fondamentali all’interno di un carcere - aggiunge Naldi -. Inoltre sarebbe importante dare vita a una serie di attività lavorative interne al penitenziario che possano però riflettersi all’esterno e portare un indotto».
«Continueremo a insistere per introdurre il garante regionale per la tutela dei diritti dei detenuti anche in Emilia-Romagna, previsto dalla normativa ma non ancora nominato - ha assicurato Naldi - prezioso per un’azione ancora più efficace contro “l'emergenza carceri”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Egiziano

    24 Novembre @ 16.53

    Le carceri sono piene e sovraffollate a causa della legge fini giovanardi. Una legge che ha favorito la diffusione di droghe, specialmente la cocaina. La giunta Vignali cosa ha fatto per risolvere il problema? Ha seguito lo zar de noantri nella fallimentare guerra alla droga. La regolamentazione della vendita di cannabis e' l' unica soluzione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"