18°

Parma

La Conserva: «Sono in cella da innocente»

La Conserva: «Sono in cella da innocente»
Ricevi gratis le news
3

«Ho paura perché sono in carcere da innocente e non voglio restarci». Lo scrive Antonella Conserva, condannata in secondo grado a 30 anni per il sequestro e la morte del piccolo Tommaso Onofri, in un appello diffuso dal suo collegio difensivo all’approssimarsi della discussione in Cassazione, il 13 dicembre, del suo ricorso e di quello dell’ex compagno Mario Alessi (condannato all'ergastolo per lo stesso delitto). «Sono stata condannata perché i due rapitori del bambino, Mario Alessi e Salvatore Raimondi, per salvarsi e per ottenere benefici mi hanno calunniata e messa in mezzo» scrive la donna, che si è sempre definita estranea al sequestro del bimbo. «Vi chiedo di dare voce al mio urlo di dolore: sono in carcere innocente da quattro anni e voglio ancora credere alla giustizia». Il ricorso per Cassazione presentato dagli avvocati Pierluigi Anastasio ed Eduardo Rotondi si fonda, spiega una nota diffusa dal criminologo Carmelo Lavorino, su una serie di motivi. Per i legali la sentenza si basa su motivazioni «illogiche e contraddittorie», poiché i due accusatori avrebbero fornito versioni diverse sul rapimento e omicidio, ma soprattutto sul coinvolgimento della Conserva, attribuendole ruoli e condotte «contrastanti ed inconciliabili». Inoltre per i legali, la ricostruzione cronologica degli eventi della sera del rapimento, illustrata in appello da Rotondi e Vincenzo, ha «risultati oggettivi tali da smentire le versioni accusatorie e da escludere il coinvolgimento di Antonella Conserva». L'avvocato di Alessi, Laura Ferraboschi, ha invece spiegato che il ricorso in Cassazione «mira ad un nuovo calcolo, con riduzione, della pena, in considerazione del fatto che in secondo grado era stata esclusa l’aggravante dell’aver agito con crudeltà». Uno sconto di pena che la Suprema corte non concesse a Salvatore Raimondi, confermamdo la condanna a 20 anni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • carmelo lavorino

    10 Dicembre @ 18.41

    Ritengo che il sig. Dante (o chi per lui come dice Balestrazzi (certamente non sarà un colpevolista questo "Dante)) abbia proferito cose che vengono dalla pancia e dal cuore, oltre dal vissuto, anche perché so chi è costui: è un emiliano che ha collaborato con me (almeno penso) proprio nel caso Tommy. Detto questo mi sono meravigliato anche io della NON PUBBLICAZIONE della mia tesi che ho inviato personalmente a Balestrazzi (preciso che lo chiamo per cognome per abbreviare i tempi e i modi, ma sicuramente lo rispetto e non vedo l'ora di confrontarmi con lui proprio sul caso Tommy). L'occasione ci sarà fra tre-quattro mesi, quando presenterò un mio libro sul caso intitolato "Tommy, sequestro e morte: le verità nascoste". Chi meglio di lui potrà farmi da contraltare e mettermi sulla graticola? Saranno sullo stesso tappeto logica, giornalismo investigativo e scienza del crimine! Detto quanto, il 13 cm ci sarà la Cassazione che non decide sul merito ma solo sulla legittimità (quindi non sulla mia tesi): mi auguro che essa annulli il processo d'appello e che si ritorni a Bologna, anche considerato l'atto d'appello e la grande preparazione degli avvocati Eduardo Rotondi e Pierluigi Anastasio (l'avv. Luigi Vincenzo è troppo giovane per essere cassazionista). In tutto questo ricordo che senza ombra di dubbio Antonella Conserva è stata vittima del pregiudizio popolare che si è riverberato sulla giuria, della caccia alle streghe i nquanrto moglie dell'orco, del pressappochismo investigativo. Basti pensare che gli inquirenti la volevano "carceriera" ed hanno creduto al 100% alle accuse di Raimondi santificandolo, che la Corte d'appello ha detto che lei non era la carceriera e che Raimondi "ha goduto di immeritato credito" ... però una Corte d'appello può anche avere il pregiudizio di colpevolezza al di qua di ogni ragionevole dubbio: è per questo ha confermato la condanna, però cambiando totalmente l'impianto accusatorio. Tanto dovevo e saluti cordiali a Balestrazzi, che appuntamento a marzo-aprile. Dott. Carmelo Lavorino www.detcrime.com

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Dicembre @ 18.04

    Egregio signor Dino Dante (ammesso che questo sia effettivamente il suo nome), raramente ho visto tante sciocchezze condensate in poche righe: 1) questo sito ha alle spalle 85mila commenti dei lettori, tanti dei quali critici verso di noi: dire che abbiamo paura della discussione è quindi già una prima solenne sciocchezza 2) Il dott. Lavorino ha a sua volta trovato spazio più volte con le sue tesi, sia sulla Gazzetta di carta che su quella web: quindi dire che non gl diamo voce è la seconda sciocchezza 3) La terza sciocchezza è la più eclatante. Lei dice che cdiamo voce sollo all'accusa e pochissimo alla difesa. E dove lo dice? Lo dice, nel caso non se ne sia accorto, sotto un titolo che recita: "La Conserva: Sono in cella da innocente".... Insomma, caro Dino Dante o chi per lei, non le chiedo molto: ma almeno legga, prima di sparare tante inesattezze. - Quanto alla "ricostruzione eccezionale e credibile", che leggerò con interesse appena ne avrò il tempo (in questi giorni la cronaca giudiziaria ci ha tenuti "leggermente impegnati" con la conclusione del processo Parmalat, nel caso lei non se ne sia accorto), a giudicarla "eccezionale e credibile" dovrano essere soprattutto i giudici. Già, perchè (ennesima sua sciocchezza) noi non diamo la caccia alle streghe, ma alle notizie e ai fatti. E per ora, i fatti sono due sentenze di condanna. Se il terzo verdetto sarà diverso, stia tranquillo che lo scriveremo allo stesso modo in cui lo abbiamo fatto per i due giudizi precedenti. ma senza bisogno delle sue bislacche lezioni di giornalismo e di etica. Grazie. (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

  • dino dante

    10 Dicembre @ 16.25

    Ho letto quanto il dott. Lavorino scrive sul suo sito www.detcrime.com a proposito dell'entità segreta ecc. ecc. E' una ricosruzione eccezionale e credibile, oltre che originale. Perché voi non ne date notizia? Temete che la caccia alla "strega" Conserva termini? Che fate, date voce solo all'accusa e pochissima voce alla difesa ed a chi, come il dott. Lavorino, impegna tempo e risorse e non ci guadagna nulla, ma lo fa solo per evitare errori giudiziari? dove sta il vostro giornalismo d'inchiesta serio e obiettivo? Avte paura della verità e della discussione?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel