18°

Parma

Telecamere su 24 nuovi autobus

Telecamere su 24 nuovi autobus
Ricevi gratis le news
9

COMUNICATO STAMPA

Ventiquattro nuovi autobus della rete urbana Tep entro la prossima primavera saranno dotati di telecamere. Si andranno così ad aggiungere ai 44 mezzi già provvisti di sistemi di videosorveglianza. Il fine è quello di garantire la massima sicurezza dei passeggeri e dei conducenti in sempre più autobus (il parco autobus urbano della Tep è formato da 221 mezzi).
L’importo complessivo dell’intervento ammonta a 75 mila euro in parte a carico del Comune e di Tep. 
 
Tre/cinque telecamere installate su ogni bus
La rete di telecamere a bordo sarà installata in modo da poter garantire la più ampia visibilità. Le immagini vengono registrate nel rispetto delle norme sulla privacy e sono scaricabili solo dalle forze dell’ordine.
In particolare, i sistemi di videosorveglianza e videoregistrazione a bordo di ogni bus sono costituiti da: apparato di registrazione che consente la registrazione e memorizzazione delle immagini di almeno sei giorni (100 ore); 3 o 5 telecamere digitali installate a bordo a seconda della tipologia di autobus; monitor lcd da 5,7” in corrispondenza del posto guida per permettere al conducente di controllare lo stato di funzionamento del sistema e quanto ripreso dalle telecamere; software di gestione delle immagini in conformità con quanto previsto dalle vigenti norme sulla privacy.
Il sistema video resta attivo per tutto il tempo di servizio del veicolo (fino a 16 ore al giorno), anche in condizioni di scarsa luminosità interna; la sua accensione avviene con l’avvio in servizio del veicolo e resta attivo nelle soste del mezzo al capolinea, per garantire la sorveglianza anche in questi frangenti.
I mezzi installati saranno impiegati sulle linee 2, 3, 5, 8, 12, 13, 14 e 23, quelle ritenute più “a rischio” sia per il numero e la tipologia di utenti (presenza di anziani), che per il loro tragitto.
Tipologia dei mezzi che verranno attrezzati: 7 autobus autoarticolati da 18 metri; 14 filobus bimodali, in uso principalmente sulla linea n. 5 ed in subordine sulle altre linee filoviarie; 3 autobus urbani a metano.
 
L’installazione delle telecamere comporta:
- effetti di deterrenza: diminuzione di atti vandalici e di episodi  microcriminalità come borseggi e scippi.
- miglioramento delle fasi investigative: aumento delle probabilità di individuazione delle dinamiche del crimine e dell’individuazione di colpevoli e complici da parte delle forze dell’ordine.
- effetti rassicuranti: aumento della percezione di sicurezza.
- effetti allertanti: aumento della propensione da parte dei cittadini a denunciare i reati subiti.
- controllo delle condizioni di esercizio e dello stato di affollamento dei mezzi.
 
L’installazione di nuovi sistemi di videosorveglianza a bordo degli autobus fa seguito ai pattugliamenti in borghese e in divisa della Polizia Municipale, che avvengono da alcune settimane a bordo degli stessi mezzi Tep.   
Recentemente inoltre, con l’aiuto dell’Amministrazione comunale, sono stati provvisti di telecamere anche i taxi. Il fine in entrambi i casi, è quello di garantire la sicurezza dei cittadini anche sui mezzi di trasporto. 

Le dichiarazioni
“Gli autobus sono molto frequentati, specie dagli anziani. In passato ci sono stati casi di borseggi. Per questa ragione, e per garantire la sicurezza dei conducenti visto che ci sono autobus che effettuano corse serali, abbiamo voluto proseguire il percorso d’installazione di telecamere sui mezzi pubblici. Con il sistema di videosorveglianza potremo individuare inoltre eventuali fenomeni di danneggiamento degli autobus. Le telecamere potranno dunque servire come utile deterrente”, ha spiegato il sindaco Pietro Vignali.
 
“Crediamo che la videosorveglianza sia importante - ha aggiunto l’assessore alla Sicurezza Fabio Fecci -. Sulla città abbiamo investito ingenti risorse per ampliare il numero di telecamere. Averle installate anche sugli autobus e sui taxi consente alle persone di stare ancor più tranquille e di diminuire la percezione d’insicurezza. Si tratta di un ulteriore e importante intervento per garantire la sicurezza in città, l’incolumità delle persone e per incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico. Oltre alla videosorveglianza, con il personale del Nucleo sicurezza urbana della Municipale stiamo effettuando servizi sugli autobus con personale in borghese e in divisa per prevenire la microcriminalità”.
 
“Il trasporto pubblico si arricchisce di un nuovo servizio in grado di garantire maggior sicurezza e tranquillità ai passeggeri che hanno un motivo in più per scegliere di spostarsi in autobus”, ha detto l’assessore alla Mobilità Davide Mora.
 
Il presidente di Tep Antonio Tirelli ha sottolineato la “collaborazione con il Comune al fine di rendere Parma sempre più una città d’eccellenza, non solo in Emilia Romagna ma in Italia. Questo è un progetto importante per dare maggiore sicurezza ai cittadini”.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Mario

    11 Dicembre @ 20.38

    "D'accordissimo con Olaf: mettiamo le telecamere negli uffici della presidenza di Tep e, intanto che ci siamo, anche negli uffici dei dirigenti (?) così allegramente installati sulle loro poltrone come cozze agli scogli.

    Rispondi

  • manuel

    10 Dicembre @ 12.39

    Claudio aspetta e spera. In Italia ho perso la speranza, non li vedremo mai. Bastava progettare diversamente anche la stazione per non permettere alla gente di salire senza biglietto come visto da tante altre parti (visto che la si rifà completamente). In ogni modo i biglietti aumenteranno molto probabilmente nel prossimo anno e alla TEP mancano 7,5 milioni di € e altri 75000 vengono spesi per le telecamere. Chi ci rimetterà secondo Voi?

    Rispondi

  • Sara

    10 Dicembre @ 10.28

    Alberto come fai a dire che ne funzionano la metà? Dov'è che si verifica se le telecamere funzionano?

    Rispondi

  • pier luigi

    09 Dicembre @ 20.28

    X claudio: mi piace l'idea delle forche caudine alla parmigiana, capisco la metropolitana o un locale ma sugli autobus o filobus!?!?. Chiedo un favore, se è possibile, elencare i 'reati' che sono stati risolti con l'uso di telecamere pubbliche o private; quanti non sono stati attuati per la presenza di telecamere? questo sarà più difficile quantificarli.

    Rispondi

  • Claudio

    09 Dicembre @ 17.44

    A proposito di autobus sono sempre in attesa che la tep installi il sistema d'obliterazione per tutti, abbonamenti compresi, come esiste in tanti paesi, se non obliteri NON ENTRI ..... QUELLE MACCHINETTE SI PAGHEREBBERO DA SOLE IN UNA SETTIMANA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel