14°

22°

Parma

Decisione prevista. Ma che tristezza questo calcio. Voi che cosa ne pensate?

Ricevi gratis le news
7

di Gabriele  Balestrazzi

Nessun tifoso dell'Inter a Parma. E nel caso (per noi parmigiani ovviamente non auspicabile) che i nerazzurri vincessero lo scudetto, per la prima volta la squadra tricolore non avrà nessuno a festeggiarla, così come del resto accadrà nell'ipotesi di una vittoria tricolore della Roma a catania.

E' la decisione più attesa, e forse è anche la più giusta, per "evitare possibili ferite alla città", come ha spiegato il prefetto. E' bella anche l'idea di uno stadio con tanti giovanissimi, e con la curva sud riempita dalle scolaresche e dai ragazzini delle scuole calcio. Ma è evidente che, per chiunque ami il calcio, mancherà qualcosa.

Questo è stato l'anno peggiore per Parma. E naturalmente non ci riferiamo ad una retrocessione sempre più vicina, che si spera di evitare ma che resterebbe comunque nella categoria delle vicende più "leggere". Questo, e si spera che mnessuno abbia già dimenticato, è stgato l'anno della tragedia di Matteo. Una tragedia ancora tutta da chiarire, e che quindi non permette giudizi di alcun tipo, ma che certamente, così come quella ugualmente tragica di Gabriele Sandri, dovrebbe avere fatto chiedere a tutti se proprio non è possibile togliere dal calcio qualunque macchia di violenza, e riportarlo alla dimensione della festa, come merita quello che  davvero potrebbe essere "il più bel gioco del mondo". Ma lo scenario che sta facendo da vigilia ad un finale di campionato forse fra i più emozionanti degli ultimi anni (e noi parmigiani ci auguriamo che le sorprese sul campo non siano ancora terminate...) senbra dirci che, nonostante Gabriele e Matteo, e nonostante le "buone intenzioni" elencate da tanti, questo calcio è tutto fuorchè una festa.

Che tristezza!

Ma vogliamo che siate voi a commentare questa situazione: inviateci i vostri commenti, utilizzando la finestra nella colonna centrale di questa pagina

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Nick

    16 Maggio @ 11.22

    noi, intanto, per evitare brutti incontri ce ne andiamo in gita fuori porta, lontani da questo calcio imposto a tutti. Viva il basket e tutti gli altri sport...

    Rispondi

  • Francesco

    16 Maggio @ 09.57

    Si. Effettivamente, al calcio italiano e' rimasto poco dello sport. Troppi soldi, troppi interessi , troppi giochi di potere. I sospetti di partite truccate e di campionati gia' decisi dilaga. Si vedono giocatori di una squadra inseguire negli spogliatoi, per aggredirlo, un giocatore avversario colpevole d' aver fatto un gol ! Era solo il suo dovere ! A meno che...a meno che... non ci si fosse messi d' accordo di non segnare......alla faccia dei tifosi che si sgolano ! Al termine della famosa partita Lecce-Parma, arbitrata dal famigerato De Santis , "Gedeone" Carmignani e Luca Baraldi dissero , chiaro e tondo, per televisione, che il campionato era truccato. Poi ci sono state le inchieste di "moggiopoli", ma ci sono molti dubbi che abbiano "ripulito" tutto l' ambiente...Gli stadi sono infestati da bande di teppisti , il cui unico interesse e' quello di divertirsi a fare violenze e devastazioni , in dispregio delle Leggi dello Stato , delle Istituzioni , delle regole della convivenza civile. Della partita , a loro, interessa poco. Potrebbe essere calcio o cricket . Sarebbe la stessa cosa. Cercano solo scontri fra di loro e scontri con la Polizia. Diteci una ragione, una sola, per cui un gruppo di sostenitori di una squadra debba aggredire a bottigliate e cinghiate i tifosi di un' altra squadra, incontrati per caso ad un distributore ! Ma dove siamo , ormai ? Eppure , ci sono milioni di Italiani che vivono di pane e calcio ! Siamo l' unico Paese del mondo con quattro quotidiani sportivi (senza contare i periodici). Sono un po' patetici , questi milioni di compatrioti che non vogliono credere d' essere vittime di un "bluff" ! Adesso, a tre giorni dalle partite piu' infuocate del campionato , salta fuori che sono state intercettate telefonate di giocatori e tecnici dell' Inter ad una persona equivoca , con amicizie equivoche. Sono registrazioni alcune delle quali risalgono all'anno scorso, e gli stessi Inquirenti hanno detto che non sono emersi elementi di interesse penale. E , allora , perche' schizzare in giro questi veleni proprio adesso ? Non si poteva, magari, aspettare lunedi' ? Beh , pazienza ! Forza Parma ! Mo sema miss mel bombe' !

    Rispondi

  • Paolo

    15 Maggio @ 21.28

    Signori, lo stadio sarà per metà neroazzurro, ma voi sapete quanti parmigiani tifosi dell'inter saranno al tardini domenica?

    Rispondi

  • Luca

    15 Maggio @ 13.45

    E' ridicolo. gli interisti non hanno mai fatto niente di male. Dovremmo accoglierli sulle stile di quanto è successo ad Empoli. E' vero che con gli empolosi siamo gemellati, ma se si vuole veramente dare un segnale da parte dei tifosi di calcio, bisognrebbe farlo anche questa domenica. Quantomeno occorrerà rispettare i tifosi interisti che, giustamente, verranno comunque a Parma a seguire la loro squadra, anche se dovranno stare fuori dallo stadio. Dunque rispettare i tifosi neroazzurri. Loro sono civili, i romanisti no.

    Rispondi

    • Ari

      15 Maggio @ 16.34

      Ma non se ne parla neache! Se stiano a casa buoni che il tifo lo facciamo noi. Forza Parma!

      Rispondi

  • Gino Bajoli

    15 Maggio @ 13.11

    Purtroppo era inevitabile, il calcio da tanto più non è più sport, è solo un luogo dove andare a sfogare le proprie "frustrazioni". Forse sarebbe giusto chiudere a tempo indeterminato..., in attesa che torni com'era una volta......!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

MUSICA

Avicii, la famiglia rivela: "Non poteva più andare avanti"

Baye litiga con Aida per il tiramisù: invettive e intimidazioni. E il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti

TELEVISIONE

Baye-Aida, violento litigio: il "Grande Fratello" minaccia provvedimenti Foto Video

Cafè Tano: la laurea  di Biagio Foto: ecco chi c'era alla festa

PGN FESTE

Cafè Tano: la laurea di Biagio Foto: ecco chi c'era

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore!": dai "massaggiatori" ai film porno, la rivoluzione sessuale passo per passo Video Foto

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Salvato dall'infarto grazie all'holter

Sanità

Salvato dall'infarto grazie all'holter

TRAVERSETOLO

Allarme droga: siringhe nei bagni pubblici

Progetto

Largo ai giovani con la Dallara Academy

IL CASO

La Bandiera Lilla sventola su Fontanellato: il turismo per i disabili

WHATSAPP

«Solo dopo i 16 anni? Giusto, ma non basta»

FIDENZA

Addio a Rina Guidelli, esperta contabile e borghigiana doc

Intervista

Anna Pirozzi, diva in Tosca: «Ringrazio mio marito»

SALSO

Lo Street Talk di Villani in onda in tutt'Italia

BASSA

Ponte sul Po fra Colorno e Casalmaggiore: a giugno il bando, in primavera la riapertura

Il ponte sarà restaurato e riaperto al traffico: ecco le prossime tappe dell'iter

1commento

vigili del fuoco

Pitone di oltre un metro in un tombino di via Treviso Video

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

L'holter rivela l'infarto: parmigiano salvato dopo una giornata di ricerche

L'uomo ha promesso una pizza per tutti i suoi soccorritori

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

il caso

L'inquilina (abusiva) accoglie i proprietari con il coltello

3commenti

Evento

Torna (parco Ex Eridania) il concerto del 1° Maggio a Parma Il programma

TRUFFA

Vende il camper, ma gli rifilano un assegno falso da 30mila euro

3commenti

Prevendita al via

Parma-Ternana, torna "Porta due amici in curva"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pd-Di Maio ultima chance per evitare le elezioni

di Vittorio Testa

6commenti

CHICHIBIO

Ustaria dal m’rcà: tradizione fatta in casa con fantasia

1commento

ITALIA/MONDO

PORTOGRUARO

E' morto l'imprenditore Pietro Marzotto: aveva 80 anni Foto

PIACENZA

Bimbo schiacciato dal trattore: il padre è indagato

SPORT

PARMA BASEBALL

400 giocatori in 60 anni di storia

Calciomercato

Milan, per l'attacco c'è Muriel

SOCIETA'

Posta elettronica

Google cambia Gmail: ora i messaggi si autodistruggono

GAZZAREPORTER

Lago Santo: 25 Aprile al rifugio Mariotti

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

2017: IL SORPASSO

La CO2 emessa dai benzina supera quella dei diesel

2commenti