13°

28°

Parma

"La scritta su Balbo e la Parma? E' una leggenda"

Ricevi gratis le news
29

Signor direttore,
già nel remoto 1995, in data 8 settembre la Gazzetta aveva pubblicato un mio intervento, col quale miravo a dimostrare che la nota scritta «Balbo t'è pasè l'Atlantic ma miga la Pèrma» era, almeno da un punto di vista storico, niente più che una ben colorita leggenda metropolitana.
L'anno dopo, 1996, ricevetti  indirettamente  conferma «istituzionale» su ciò che avevo scritto, da parte dallo storico ufficiale dell'Istoreco, Marco Minardi, col suo libro di storia a fumetti illustrati da Carlo Riccardi: «Racconti d'agosto- Le barricate di Parma del 1922», edito a cura dell'Ist. Storico della Resistenza di Parma con prefazione del suo presidente, Guido Pisi, il tutto sotto il patrocinio del Provveditorato agli Studi di Parma. In questo volume - indirizzato più alle scuole inferiori che agli studenti universitari quali la signorina Irene la cui lettera del 23 u.s. ha dato fuoco alle polveri sull'argomento - a pp. 38-39 appare   la riproduzione grafica della scritta in questione sui muri adiacenti la Parma con a fianco la seguente didascalia: «Finita la guerra [ da intendesi quella del 1940-45 ] una mattina apparve una scritta sul muro che fiancheggia il torrente Parma. Riprendeva in modo irridente le imprese aviatorie compiute da Italo Balbo negli anni trenta, per ricordare invece il suo fallito tentativo di conquistare l'Oltretorrente».
E' perciò del tutto fuori discussione che tale scritta apparve a «Ba( L )bbo morto», fra gli anni '50 e '60. D'altra parte non corrisponde neppure al vero il fatto che Balbo non sia riuscito ad attraversare la Parma nell'agosto del 1922. In effetti, Balbo attraversò la Parma  e senza eccessivi problemi, nella mattinata del 5 agosto 1922, portandosi con una sua squadra fin quasi all'ingresso della Camera del lavoro di Borgo delle Grazie dove fu poi respinto non già dai trinceristi, ma dal presidio di militari addetto a sorvegliare l'ingresso di questo edificio. Questa incursione nell'Oltretorrente non solo viene dettagliatamente descritta da Balbo nel suo «Diario» (pp. 128-129) e così  pure dallo Stefanini nella sua «Cronistoria del fascismo parmense» (pp. 57-58 ed. 1923), ma viene sostanzialmente confermata perfino dallo stesso Picelli in «La rivolta di Parma» (pag. 755 de «Lo Stato operaio» del 1934) per quanto il Picelli riporti erroneamente tale fatto al 3 agosto, data in cui Balbo in realtà non era ancora giunto a Parma.

Franco Morini
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    26 Gennaio @ 18.57

    Ha ragione Morini : grande Storico, serio ma soprattutto tutto rigorosamente documentato. Continui così ,sig. Franco, che la verità è sempre più forte dei faziosi e dei personaggi (tanti) con i paraocchi.

    Rispondi

  • katiatorri

    13 Gennaio @ 17.39

    quindi le citazioni non sue sono balle,che strano,le sue però sono o tendenziose,de felice appunto,o svianti,nessuno ha mai detto che i barricaderi ebbero l'appoggio dei partiti,lo ebbero del popolo perchè erano il popolo...e poi si contraddice,prima afferma che Balbo arrivò con l'autista poi parla dell'aiuto del Governo dato a Parma assaltata da Balbo...l'ha assaltata a suon di clacson?prima,nei post precedenti, parla del diario di Balbo come del vangelo poi,qui,afferma che va preso con le pinze...si accordi con se stesso prima di scrivere...

    Rispondi

  • katiatorri

    12 Gennaio @ 11.11

    Quindi farebbe testo solo quello che dice lei e che,guarda caso,la maggior parte,la stragrande maggioranza,degli storici smentisce....wikipedia non mi pare un sito scientificamenrte incontrocertibile visto che chiunque può scriverci ciò che vuole. Su Balbo,perchè venne a Parma con uomini armati?per mediare fra chi?e perchè i presunti mediatori spararono e uccisero?a cosa si deve l'ira di Balbo per i risultati della missione?perchè accusa i suoi di essere scappati davanti ai barricaderi?(c'è scritto anche questo nel diario...) sul mein kampf,Hitler non parla direttamente di sterminio,mica era scemo,ma ne getta le basi con uno scritto sulla purezza della razza e sulla necessità di purificarla ad ogni costo,o no?. Su eichman basta vedere il resoconto del processo,lo si trova in rete ora non sto qui a copiaincollare un pippone di diverse pagine che non leggerebbe nessuno. intanto:www.storiain.net/arret/num61/artic2.htm. sul mein kampf:"già nel 1923, durante la composizione del "Mein Kampf" scrisse: " Unwertes leben zu vernichten, bedeuted kein schuldigwerden", " Das schwache muss weggeraeumt werden", "annientare una vita senza valore non comporta alcuna colpa, il debole deve essere distrutto". brano tratto dal sito www.storiaxxisecolo.it/nazismo/nazismo15.htm

    Rispondi

    • franco morini

      13 Gennaio @ 02.14

      1) Balbo il 4 agosto non è venuto a Parma insieme a uomini armati, ma accompagnato solamente dal suo segretario personale Caretti e da un autista. 2) Il maggior storico italiano del fascismo, Renzo De Felice, fin dal 1985 ha reso noto ,affinché lo si prendesse nelle dovute considerazioni, il noto rapporto riservato inviato alla D.G. d P.S. ove si comunicava che " il Picelli è apparso un esaltato evidentemente inorgoglito da qualche successo a Parma, la quale è stata risparmiata dai fascisti unicamente per rendere un servigio a De Ambris, attraverso la raccomandazione di D'Annunzio. 3) Il maggior storico italiano del periodo relativo al sindacalismo rivoluzionario, Umberto Sereni, ha pubblicato il lungo articolo "Le barricate di Parma: una storia da ripensare" pp. 141-183 in "Storia e Documenti" n. 7 del 2002 a cura dell'istoreco ( ! ) di Parma, da cui estraggo alcuni suoi passaggi: a) .."a Parma i comunisti e socialisti prendevano le distanze da Picelli e arrivarono a impedire ai loro iscritti che vi avevano aderito ( agli Arditi del popolo) di abbandonarlo" ( qui s'intende, ovviamente, Picelli) pag 154; b).."Parma aveva ricevuto l'aiuto pieno del Governo nel corso dell'assalto datole da Balbo "(pag. 162): c).."Parma città caposaldo del sindacalismo nazional rivoluzionario corridonian-dannunziano" (pag 170). 3) In nessuna parte del "Diario" sta scritto che i fascisti si siano ritirati da alcunché, semmai Balbo ha esagerato descrivendo azioni inesistenti - da una parte e dall'altra - che non ho mancato di sottolineare criticamente. 4)La nuova citazione pretesamene estratta dal "Mein Kampf" mi pare una gran balla avendo letto più volte quel testo. Che un sito la riporti non vuol dir niente perchè di questo tipo di panzane se ne trovano anche di peggio. In ogni caso vale sempre il fatto che mi devi citare non solo un testo più o meno a vanvera, ma anche la pagina che riporta il brano per poterlo così verificare. 5) E' vero che wikipedia contiene limiti, lacune e anche plateali falsità quali i pretesi 40 squadristi che avrebbero perso la vita negli scontri dell'agosto '22 a Parma, un falso storico che si può ancora leggere appunto in "Fatti di Parma" seppure con la mia relativa smentita, poi ognuno è libero di valutare a cosa credere.

      Rispondi

  • katiatorri

    10 Gennaio @ 20.57

    Sig Morini,il nesso è semplice,state cercando di riscrivere la storia mischiando documenti tendenziosi a documenti reali ma parziali...se si cita per le barricate il diario di Balbo va citato bene e completamente,compresa la parte in cui si incavola coi suoi per il fallimento della missione in oltretorrente,o no?così non si può,tecnica fina lo ammetto,scrivere un pippone lunghissimo e poco chiaro per far capire senza dirlo che si nega lo sterminio compiuto dai nazifascisti,le cui basi troviamo già nel mein kampf,e per farlo cita fonti pubbliche che però non potevano riguardare campi non pubblici ma la cui esistenza era tenuta rigorosamente nascosta(c'era la croce rossa ad awschitz?)si legga le dichiarazioni di eichman al suo processo,eseguivo ordini,era la difesa,non ,non uccidevo...

    Rispondi

    • franco morini

      12 Gennaio @ 04.07

      Per quanto concerne il Diario di Balbo credo di essere stato finora il solo ad averne fatto una critica ragionata rapportandolo ai fatti realmente avvenuti. In ogni caso la mia ricerca sulle barricate l'ho postata in wikipedia alla voce "Fatti di Parma - ( vedi:smentita)" per cui sei invitata non solo tu ma anche l'amica Mirka, o Minardi, o Gambetta, o Sicuri a smentire a vostra volta quanto da me documentato a mia smentita di quanto vi era precedentemente scritto.. Per quanto riguarda il "Mein Kampf" sei vivamente pregata di segnalarmi la pagina ( o il capitolo a seconda delle edizioni visto che ho la I° edizione Bompiani) in cui Hitler anticiperebbe lo sterminio ebraico visto che pur avendo letto attentamente il testo questo passaggio mi è evidentemente sfuggito. A puro titolo d'informazione ti faccio notare che il traduttore in italiano da tedesco del Mein Kampf, Bruno Revel, era egli stesso di religione ebraica. I dati forniti del SIR di Bad Arolsen sono gli unici che, in base alla fonte e al lavoro svolto da 65 anni anni a questa parte, possono essere ritenuti attendibili: Provaci tu, tramite le tue conoscenze presso l'Anpi l'Istoreco di parma ecc. ha chiedere, puoi farlo anche via internet, a Bad Arolsen di fornirti una nuova documentazione e, in questo caso, sono pronto ad accettare come attendibile qualsiasi dato ti venga fornito dal SIR. Se poi invece capita che nessuno ripsonda, non dico a te ma neanche all'Anpi, istoreco o Comnutà israelitica di Parma compresa, prova a chiederti la ragione di questo apparentemente ingiustificato silenzio. Eichmann non fa testo. E' stato rapito e da quel momento non ha più potuto vedere nessuno di sua fiducia. Non mi risulta fra l'altro che abbia confermato nel processo il preteso sterminio e sicuramente non nella cifra e nei modi che oggi s'intende per la maggiore. Se possiedi dei dati seri sulle "ammissioni" di Eichmann, forniscimi le fonti che m'impegno a verificarle, anche perchè le leggende metropolitane non si fermano certo alla famosa scritta. nella Parma.

      Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    10 Gennaio @ 07.29

    E io confermo che parlare di "censura" era improprio: a dimostrarlo, ora, non sono più tre sue mail ma quattro. Non so se l'altra se l'era portata via la befana, ma so che chiedere a volte è meglio che azzardare ipotesi ( e a "immaginarsi il perchè"), se poi tali ipotesi possono essere facilmente smentite. Alla prossima. (G.B.)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno