12°

26°

Parma

Forze dell'ordine a portata di mano con un "Click"

Forze dell'ordine a portata di mano con un "Click"
Ricevi gratis le news
0

Caterina Zanirato
Negli ultimi sei mesi, cento persone hanno potuto usufruire in anticipo del servizio «Click», il dispositivo personale di sicurezza ideato dal Comune di Parma in collaborazione con Bt Enìa e Ivri, che mette in contatto i cittadini con le forze dell’ordine attraverso un semplice pulsante. 
Si sono conclusi infatti i sei mesi di sperimentazione per 100  parmigiani ritenuti «a rischio»: over 65 che vivono soli (52%) e lavoratori notturni (48%), uomini e donne, che chiudono le loro attività in orari e in zone «calde».  Ora il «Click» si appresta a entrare  in funzione per tutti i cittadini.
Importanti le risposte che sono arrivate da questa prima fase del progetto. Innanzitutto la fascia oraria nella quale aumenta la percezione di insicurezza è stata fissata tra le 24 e le 4 del mattino.
L’efficacia del sistema «Click» è stato giudicato buono dal 60% del campione, mentre il 70% è rimasto soddisfatto dall’aver partecipato alla sperimentazione.
Il dispositivo ha aiutato poi a sentirsi più sicure le persone nel 75% dei casi, migliorando la qualità della vita dei partecipanti, che nel 59% dei casi aveva indicato di aver modificato la propria sfera comportamentale per paura verso la propria sicurezza personale (molti non uscivano più soli o evitavano determinate zone della città).
Questo sia all’interno delle mura domestiche, sia fuori di casa, con risultati vicini tra loro: 79% nel primo caso, 75% nel secondo.
Entrando nel dettaglio, la sperimentazione indica come il dispositivo sia di facile utilizzo (71%) anche per chi non ha particolare dimestichezza con apparati elettronici o ha qualche impedimento fisico e che il 65% del campione vorrebbe avere la possibilità di usufruirne in futuro, non avendo riscontrato limiti nell’utilizzo (61%).
Il funzionamento, d’altro canto, è semplice e intuitivo: in presenza di un pericolo o di una situazione di rischio potenziale, l’utente attiva un allarme con un pulsante che collega il dispositivo a un’antenna Gps. Nel momento  in cui viene premuto il tasto, il segnale viene indirizzato alla centrale operativa del servizio di vigilanza che invia sul posto una pattuglia dopo aver avvisato le forze dell’ordine e contattato l’ipotetica vittima al cellulare per la verifica di eventuali falsi allarmi.
Attori di questa prima fase sono stati il Comune di Parma, in particolare i settori sicurezza e quello sistemi informatici e telematici, Bt Enìa e Ivri. Le forze dell’ordine,  tra cui la polizia municipale, infine, sono state le destinatarie delle segnalazioni di allarme della centrale operativa dell’istituto di vigilanza.
In  sei  mesi, nessuno dei partecipanti ha utilizzato «Click» per emergenze o situazioni di necessità.
Complessivamente, lo start up è costato 25 mila euro, 16 mila dei quali sostenuti dall’amministrazione per l’acquisto delle strumentazioni e il resto a carico di BT Enìa per lo sviluppo della fase progettuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon  Gallery

newcastle

Giallo, trovata morta nella sua casa l'ex miss Gran Bretagna Sophie Gradon Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Ladri scatenati a Felino, settimana di furti in paese

12Tg Parma

Ladri scatenati a Felino: settimana di furti in paese

CALCIO

Asprilla, Veron, Apolloni e gli altri: la giornata "Parma Legends" al Tardini Foto

La partita è finita 5-2

SORBOLO

Si sente male in casa, salvato da sindaco e carabinieri Video

PARMA

Lauryn Hill entusiasma la Cittadella: le foto della serata

agenda

E' il sabato di San Giovanni, ecco tutte le tortellate (e non solo)

LUTTO

Addio a Benecchi, storico oste di borgo dei Grassani

3commenti

PARMA CALCIO

Caso sms, la rabbia di Lucarelli: "Danno pesantissimo all'immagine del club" Video

1commento

PARMA

Spaccio in Oltretorrente, i residenti: "Chiediamo l'identificazione dei clienti" Video

7commenti

Processo

Public money, le difese: «Assolvete Costa e Villani»

3commenti

brescello

Spray urticante in faccia al venditore per non pagare l'iPhone: in carcere 26enne

Il giovane aveva risposto a un annuncio online

Ambiente

Le Guardie ecologiche: «Non possiamo più tutelare la natura come prima»

2commenti

BORGOTARO

Addio a Maria Rosaria Brugnoli, colonna del volontariato

PARMA

Proges, positivo il bilancio 2017. Michela Bolondi alla presidenza

Traversetolo

Musulmani, la polemica sul cambio di sede

1commento

Collecchio

Rompono i vetri ma nell'auto non c'è niente

1commento

BEDONIA

Addio alla maestra Maria Luisa Serpagli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Censimento dei rom e schedature più urgenti

di Filiberto Molossi

5commenti

EDITORIALE

Contro il Parma il più assurdo dei processi

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

LUBIANA

Il corpo trovato in un fiume in Slovenia è di Davide Maran, 26enne di Ferrara

cattolica

Ceffone al figlio che fuma uno spinello: padre denunciato

SPORT

FORMULA UNO

Mercedes davanti a tutti: non è solo questione di gomme

calcio

Mondiali, Puyol censurato dalla tv iraniana: ha i capelli lunghi

SOCIETA'

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

Piacenza

Capriolo incastrato fra le sbarre: lo liberano i vigili del fuoco Video

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse