21°

Parma

Tangenti, Enìa passa al contrattacco

Tangenti, Enìa passa al contrattacco
Ricevi gratis le news
0

Mazzette in cambio di un buon appalto. E fatture gonfiate per poi spartirsi i soldi. Venerdì si alza il sipario sul primo processo a porte aperte per le tangenti sul verde pubblico: toccherà a  Francesco Borriello, l'imprenditore accusato di aver versato varie mazzette  al dipendente dell'ex Enìa, Nunzio Tannoia,   dopo che nei mesi scorsi Gian Luca Allodi, un altro degli impresari coinvolti, è uscito di scena patteggiando 2 anni (pena sospesa).   E venerdì  Enìa, che nei mesi scorsi ha dato vita insieme a Iride al gruppo Iren,  passerà al contrattacco chiedendo di costituirsi parte civile nel processo. 
Già il gip, Maria Cristina Sarli, nell'ordinanza di custodia cautelare dello scorso giugno, parlò di «danno rilevante» riferendosi  al fatto che i servizi svolti dalle aziende appaltatrici erano pagati molto di più rispetto all'effettivo valore, oltre ad essere spesso di «cattiva qualità».  Ed è proprio facendo leva su un presunto danno materiale, ma anche di immagine, che l'azienda chiederà di costituirsi come  Iren, il gruppo in cui è confluita la vecchia casa madre Enìa, e anche come Enìa Parma srl, la società operativa  alle cui dipendenze lavorava Tannoia.
Una richiesta che  verrà formulata sia nel processo a carico di Borriello che, naturalmente,  in quello contro Tannoia. A differenza dell'imprenditore, il dipendente - sospeso - dell'ex Enìa ha optato per il giudizio abbreviato, il che gli consentirà, in caso di condanna, di poter contare sullo sconto di un terzo della pena. Sia per Borriello che per Tannoia il pm, Paola Dal Monte, aveva chiesto il giudizio immediato, poi i due - accusati di corruzione - hanno fatto scelte processuali diverse. Tannoia dovrà presentarsi davanti al gip Paolo Scippa il 16 febbraio.
Ancora «sospesa», invece,  la posizione di Alessandro Forni, l'altro imprenditore arrestato lo scorso 11 giugno insieme ad Allodi, Borriello e Tannoia. Titolare della ditta «Verdissimo», Forni   fu rimesso in libertà dal Riesame dopo venti giorni: per il tribunale fu costretto  a pagare  Tannoia, quindi vittima di concussione. Una ricostruzione confermata anche dalla Cassazione, a cui la procura fece ricorso.
Nel frattempo,  Borriello e Tannoia hanno ottenuto i domiciliari. Per quanto riguarda Forni, il pm potrebbe chiedere l'archiviazione. Oppure, presentare nuove accuse, ipotizzare altri scenari. Perché l'inchiesta sul verde è tutt'altro che chiusa. G. Az.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Cinema

Dogman di Matteo Garrone è il candidato italiano agli Oscar

Notiziepiùlette

Ultime notizie

È in corso il Festival del Prosciutto: quanto conosci questa specialità della nostra cucina?

GAZZAFUN

10 quesiti sulla cucina parmigiana: scopri se sai davvero tutto!

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

1commento

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

VIABILITA'

Incidente in viale Milazzo, due auto coinvolte. Auto sbanda, code in Autocisa

CARABINIERI

Operazione antidroga: arrestato tunisino sfuggito all'arresto in giugno

Il 30enne, residente a Parma, è stato fermato al porto di Genova, al suo rientro dalla Tunisia

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

1commento

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

Archeologia

Torna alla luce l'antica Tannetum

MEDESANO

Ladri all'asilo: rubano e danneggiano e poi si fanno la pizza

2commenti

FIDENZA

Fallimento Di Vittorio, Gli alloggi verso la vendita a una nuova coop

NUOVO PADIGLIONE

Barilla, il futuro è green

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

San Polo D'Enza

Perde un panetto di hashish e il telefono con i numeri dei clienti: 20enne nei guai

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

MOTORI

Il Motor Show diventa Festival e trasloca da Bologna a Modena

MONTE SERRA

Incendio nel Pisano: 700 sfollati, in azione i Canadair. "Scenario apocalittico" Foto

SPORT

CALCIO

Doping: Giuseppe Rossi a processo, chiesto un anno di stop

SPORT

Rugby Colorno, ecco come cambierà la squadra: intervista a Nick Scott Video

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

Economia

Lasciano i co-fondatori di Instagram Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel