18°

28°

Parma

La prima vittoria di Maria Antonietta "nonna coraggio"

La prima vittoria di Maria Antonietta "nonna coraggio"
Ricevi gratis le news
1

Caterina Zanirato
E' il terzo Natale che Maria Antonietta Lenti non vede i suoi nipotini, trascinati in Tunisia senza possibilità di ritornare in Italia. Ma quest’anno, sotto l’albero, per «nonna coraggio» c'è stata almeno una bella sorpresa: il tribunale dei minori di Bologna ha tolto la patria potestà ai genitori dei piccoli, ritenuti non idonei al loro ruolo formativo.
Un passaggio necessario per cercare di ripotarli in Italia, dove oltre alla nonna risiedono anche i genitori naturali, che hanno avuto però vari problemi con la giustizia. Anche se la strada per il rimpatrio è ancora lunga. La storia di Maria Antonietta e dei suoi nipotini è molto complessa.
Tutto è iniziato 3 anni fa, a gennaio 2008, quando la madre dei due bambini ha deciso di portarli in Tunisia per visitare la famiglia paterna, nonostante i due non formassero più una coppia. Una volta portati in Tunisia, però, i piccoli sono rimasti con gli zii di Tunisi: la madre è ritornata in Italia, dove è stata detenuta per qualche tempo, e anche il padre, tunisino, è tornato a Parma, anche lui entrando e uscendo dalle carceri italiani per vari reati legati allo spaccio.
In tutto questo, a rimetterci sono stati i bambini: cresciuti insieme alla nonna per i primi anni della loro vita, ora sono costretti a vivere a Tunisi insieme a dei parenti paterni. «Il più grande ha 7 anni e la più piccola 5, sto cercando di fare tutto per loro, per poter garantire loro un futuro - spiega nonna coraggio, che da tre anni non ha mai abbandonato la battaglia per il loro rimpatrio -. Finalmente, dopo circa un anno, il tribunale dei minori ha tolto la patria potestà ai loro genitori decretando il collocamento presso la nonna materna nel caso di un ritorno in Italia. Ma in Italia, purtroppo, nessuno li vuole portare. La potestà ora è affidata al giudice tutelare, ma Maria Antonietta sta facendo il possibile per ottenerla: «Al momento purtroppo non posso fare nulla se non aspettare - spiega -. Non posso andarmeli a riprendere, devo aspettare che lo facciano le istituzioni. Con i miei avvocati, Debora Bosi e Claudio De Filippi, abbiamo preso contatti con il Ministero: è una strada lunga, ma punto all’affidamento esclusivo. Non mi sono mai fermata, non mi fermerò certo ora».
A preoccupare Maria Antonietta è soprattutto l’atteggiamento del padre: «Se fosse in Tunisia con loro direi che è un suo diritto crescerli - spiega -. Invece vive in Italia, a Parma lo si vede sempre in giro, entra e esce dal carcere, prende in giro le nostre istituzioni. E vuole far crescere i figli in povertà. La fortuna è che ora, senza patria potestà, è clandestino: la prossima che combinerà sarà rimpatriato. E se vuole tornare in Italia dovrà per forza portare qui i due bambini».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • veronica

    03 Febbraio @ 16.12

    IO CREDO CHE IL CORAGGIO SAREBBE SE QUESTA DONNA AIUTASI LA SUA FIGLIA E MARITO DELLA FIGLIA A STARE INSIEME AI SUOI NIPOTINI..... NON A PORTARE VIA QUESTI BAMBINI CHE HANNO BISOGNO DELLA LORA MADRE E PADRE INDEPENDENTE DA DOVE SI TROVANO!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

GAZZAREPORTER

Rudo a gogò!

Lo sfogo di un lettore in pieno centro

LA POLEMICA

Sagra della Croce, pochi bagni chimici a Collecchio

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"