18°

Parma

Cisl: alla Parmigianino massiccia adesione al blocco delle gite

Ricevi gratis le news
7

Comunicato stampa    Cisl scuola - Rappresentanza sindacale Istituto Comprensivo “Parmigianino”- Parma
Al “Parmigianino” adesione massiccia al blocco delle visite e dei viaggi d’istruzione
 

Numerosi docenti dell’Istituto Comprensivo “Parmigianino” di Parma hanno aderito al “blocco delle gite”, la massiccia adesione a questa iniziativa riguarda tutte le classi della scuola secondaria di primo grado (ex media) e molte classi della scuola primaria (ex elementare) “Cocconi” di Piazzale Picelli. E’ un segnale che il personale docente vuole dare per porre all’attenzione dell’opinione pubblica quanto sta accadendo: il piano triennale dei tagli prevede 132mila docenti e non docenti in meno, mettendo in ginocchio il sistema scolastico. La terza tranche di quest’attacco alla scuola avverrà il prossimo settembre, con la soppressione degli ultimi 35mila posti. La scuola parmense in questi due anni ha perso circa 320 unità, tra docenti e non docenti.

Salvatore Pizzo, rappresentante della Cisl nell’Istituto “Parmigianino”, a proposito della specifica situazione di Parma, ricorda: “In questi giorni le famiglie dovranno iscrivere i ragazzi, ma nessuno potrà garantire loro quale sia il tipo di tempo scuola che potrà essere garantito, perché non c’è la certezza di avere tutto l’organico necessario a disposizione, e questo vale indistintamente per tutte le scuole del territorio, chi rappresenta ai genitori una situazione idilliaca mente spudoratamente” – continua Pizzo – “il Parmigianino è una scuola prestigiosa che è nel cuore di Parma, oltre alla scuola media comprende due plessi che sono il vanto dell’Oltretorrente, la Cocconi e la Corridoni, inoltre racchiude in se anche il Centro Territoriale Permanente di Via Spezia, che si occupa dell’istruzione in età adulta, il riferimento naturale dei tanti stranieri comunitari che scelgono Parma  in virtù della sua vocazione internazionale. Inoltre offre attività scolastica, anche ai detenuti del carcere di Via Burla che vogliono rompere con il loro passato. Noi vogliamo difendere in tutti i modi possibili gli alti livelli raggiunti da queste scuole e per adesso abbiamo voluto dare un segnale, incidendo su un’attività non obbligatoria, quella delle visite e dei viaggi”
 0521/238918

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rudolf

    14 Gennaio @ 18.51

    Finalmente, era ora. SONO D'ACCORDISSIMO.

    Rispondi

  • salvatore pizzo

    14 Gennaio @ 16.55

    Per il signore che ci chiama "comunisti": le preciso quale rappresentante della Cisl Scuola, ma anche in proprio, che non sono stato mai un elettore comunista. Licenziano della gente e riducono un servizio, questo semplicemente lamentiamo. Per la signora che ci accusa di scaricare sugli alunni: usiamo il tempo delle gite per fare lezione, visto che riducendo gli insegnanti si riduce anche il tempo scuola. A chi piace una scuola con meno insegnanti, meno ore di lezione e con classi numerose, si accomodi pure, noi non possiamo stare in silenzio, visto che il 30% del personale è pure a tempo determinato e rispetto alla prospettiva del licenziamento di certo non si tace come se nulla fosse, ciò dopo lustri di servizio. Saluti da un non comunista ma nemmeno masochista Cordiali saluti Salvatore Pizzo 338/8103820 - 0521/238918

    Rispondi

  • LAURA

    14 Gennaio @ 16.27

    Considerato che la riforma Gelmini è stata solo un pretesto per fare tagli alle spese penalizzando gli insegnanti, gli alunni e la scuola tutta, trovo vergognoso che la scuola, piuttosto che cercare di migliorare se stessa per il bene dei suoi alunni, metta in essere una "protesta" che penalizza i più deboli. Gli insegnanti renderanno ancora più povera una scuola che è già stata duramente colpita, e a farne le spese saranno gli alunni, l'anello più debole di una catena di "poveri". Bravi!!!

    Rispondi

  • Domenico

    14 Gennaio @ 12.54

    Tutta la mia solidarietà con i professori del Parmigianino. In tempi contingenti come quelli che stiamo vivendo la priorità è studiare e al Parmigianino si studia sul serio. Alle cosiddette "gite d'istruzione" che poi non sono altro che un sistema per marinare la scuola, ci devono pensare i genitori durante l'estate. Quando la frequentavo io le "gite" non esistevano: le uniche varianti erano invece le "note" sul quaderno e i "2" in pagella se non si studiava a sufficienza. Difendere il prestigio di una scuola che è "il fiore all'occhiello" di Parma mi sembra doveroso. Un ex alunno della sezione "E" degli anni '60

    Rispondi

  • andrea

    14 Gennaio @ 11.53

    vergogna, scaricare sugli alunni le proteste... vergogna. professori comunisti.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

PARMA

Il pubblico della fiera come i piloti Ferrari: l'emozione del pit-stop a "Mercanteinauto"

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel