18°

29°

ambiente

Prima l'acqua poi il vento, ma misure d'emergenza fino a giovedì

Lo smog non concede tregua: scattano le misure di emergenza
Ricevi gratis le news
7

Domenica 22 ottobre, la regione è stata interessata da una perturbazione che ha prodotto una riduzione delle concentrazioni di PM10 in gran parte del territorio. In Romagna, le precipitazione associate una buona ventilazione hanno determinato il rientro delle concentrazioni al di sotto della soglia (tutti i valori rientrati sotto ai 50 microgrammi/m3 nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini), mentre nel resto della regione le concentrazioni di PM10 sono rimaste su valori alti, superando i 100 microgrammi/m3 nelle province di Piacenza e Parma.Per la giornata di oggi (lunedì 23 ottobre) si prevedono valori sopra la soglia giornaliera nelle province emiliane e da domani un probabile progressivo aumento su tutto il territorio regionale. Quindi è ancora allarme smog in Emilia-Romagna: prorogate fino a giovedì le misure di emergenza per la qualità dell’aria in Emilia-Romagna. Per Parma, da martedì 24 a giovedì 26 ottobre compresi, allerta di 2° livello. Misure di primo livello sono state decise per Bologna, Imola e per i Comuni dell’agglomerato (Argelato, Calderara, Casalecchio, Castel Maggiore, Castenaso, Granarolo dell’Emilia, Ozzano dell’Emilia, San Lazzaro di Savena e Zola Predosa) dove l’Arpae ha rilevato sforamenti dei livelli di PM10 per 10 giorni consecutivi. In queste aree rimangono in vigore le misure emergenziali: nella fascia oraria 8,30-18,30 il blocco della circolazione è esteso a tutti i veicoli diesel fino a euro 4 e benzina euro 0-1, insieme all’obbligo di riduzione della temperatura negli ambienti, al divieto di uso di generatori di calore a biomassa legnosa, di combustione all’aperto e la sosta di veicoli col motore acceso. L’allerta smog di secondo livello riguarda Parma e comuni come Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Ferrara, Carpi (Modena), Castelfranco Emilia (Modena), Formigine (Modena), Sassuolo (Modena) e Cento (Ferrara).

Le misure d'emergenza
Le misure emergenziali di secondo livello, da martedì 24 a giovedì 26 ottobre compresi, si applicano pertanto ai seguenti comuni: Piacenza, Parma; Reggio Emilia; Modena, Carpi (Mo), Castelfranco Emilia (Mo), Formigine (Mo), Sassuolo (Mo); Ferrara e Cento (Fe).
In questi comuni sono previsti:
- il blocco della circolazione per i veicoli diesel fino all’euro 4 compreso (in aggiunta al blocco dei veicoli più inquinanti già in essere dal 1 ottobre);
- l’abbassamento del riscaldamento fino a un massimo di 19°C (+2 di tolleranza) nelle case, negli uffici, nei luoghi per la attività ricreative o di culto, nelle attività commerciali, nelle attività sportive e, fino a 17°C (+2 di tolleranza), nelle sedi di attività industriali e artigianali. Sono esclusi dal provvedimento ospedali, cliniche, case di cura ed edifici scolastici;
- il divieto di tutte le combustioni all’aperto per qualsiasi tipologia (falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc…) compresi i piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco;
- il divieto di utilizzo generatori di calore a biomassa (legno, pellet, cippato, altro) per il riscaldamento domestico (in presenza di impianto alternativo) con classe di prestazione energetica ed emissiva inferiore a 4 stelle;
- il divieto, infine, di spandimenti di liquami zootecnici ad eccezione di quelli effettuati con interramento immediato e iniezione diretta al suolo.

Le misure di primo livello si applicano invece a Bologna, Argelato (Bo), Calderara di Reno (Bo), Casalecchio di Reno (Bo), Castel Maggiore (Bo), Castenaso (Bo), Granarolo (Bo), Imola (Bo), Ozzano dell’Emilia (Bo), San Lazzaro di Savena (Bo) e Zola Predosa (Bo).
In questo caso, valgono le stesse misure del secondo livello, tranne quella relativa al divieto di utilizzo di generatori di calore a biomassa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo), che è limitata a quelli con prestazioni energetiche ed emissive inferiore a 3 stelle.
Per i dettagli sulle aree interessate all’interno dei diversi comuni, dei provvedimenti e delle deroghe, è bene verificare l’ordinanza del Comune d’interesse


I provvedimenti per la qualità dell'aria >> Clicca qui

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • anna

    24 Ottobre @ 14.38

    Scusate ma quelle autofficine diciamo così "poco autorizzate" che lavorano a cielo aperto perché non hanno nessun tipo di impianto per lo smaltimento dei fumi all'interno della propria officina fanno testo? Cofani aperti nel cortile sgasando sotto le finestre di abitazioni. Tralasciando sulla tipologia di auto che arrivano, quei fumi di scarico contribuiscono all'inquinamento o ce lo respiriamo solo noi vicini di casa? Ma è mai possibile che uno arriva, affitta un capannone mezzo fatiscente e decide di fare il meccanico senza un minimo di idoneità? Un tavolino di un bar fuori dal plateatico fa difetto per il resto va tutto bene, basta sia un pò nascosto.

    Rispondi

  • Annalisa

    24 Ottobre @ 10.58

    in uno scenario del genere, penso sia un attentato alla salute pubblica pensare di portare in città gli aerei cargo!!!!!

    Rispondi

  • Luciano

    23 Ottobre @ 21.52

    Quattro giorni di blocco degli euro 4 diesel e il pm10 è aumentato. Mi sembra evidente che si sta guardando nella direzione sbagliata.

    Rispondi

  • Michele

    23 Ottobre @ 20.21

    mandra_sala@libero.it

    A Parma è già emergenza inquinamento. Basterebbe SPAZZARE PER TERRA !!! Ma i tagli ai servizi lo impediscono. Pizzarotti butta denari per muretti,pavimentazioni , aeroporto. ... per DECINE di milioni di euro. Poi si sono dati aumenti di stipendi... un assessore in più. ... due,tre delegati esecutivi anche alla sicurezza. Spendono e spadondono. ... ma della salute dei cittadini se ne infischiano !!!! La legonella attende....

    Rispondi

  • Lorenzo

    23 Ottobre @ 19.39

    Dopo lo scandalo dieselgate vogliono progressivamente eliminare il diesel, quello che preme è l'interesse economico, dell'ambiente e salute interessa veramente a pochi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri