17°

28°

Parma

"Sarei dovuto partire da Mosca proprio nelle ore dell'attentato"

"Sarei dovuto partire da Mosca proprio nelle ore dell'attentato"
Ricevi gratis le news
0

di Luca Pelagatti
«Avevo appena finito di registrare la mia trasmissione sulla cucina italiana quando sono cominciate ad arrivare le prime notizie e le immagini. E gli stessi tecnici della tv che mi avevano appena fatto i complimenti, con cui avevo sorriso e scherzato, hanno iniziato a mandare in onda le scene di morte e sangue».
Alexei Ilin parla da Parma ma pensa alla Russia. Pensa a quanto è accaduto l'altro giorno all'aeroporto Domodedovo di Mosca. Quando un kamikaze si è fatto esplodere provocando l'ecatombe che tutti abbiamo visto riempire i servizi dei tg ma che ora rivive nelle parole di Alexei. «Io avevo finito la mia trasmissione, avrei potuto andarmene, ma non ne sono stato capace. Per due ore sono rimasto negli studi seguendo il flusso delle immagini, gli aggiornamenti sull numero di morti e feriti. Incredulo e sgomento».
Uno sconcerto che si spiega, è ovvio, con quanto accaduto, con il dolore per quelle morti. Ma anche dalla consapevolezza che solo poche ore poche ore dopo anche lui avrebbe dovuto essere nel luogo della strage.
«Io sarei dovuto partire proprio lunedi da Mosca ma non avevo trovato posto sul volo e così ho rimandato di un giorno». Una manciata di ore sufficienti per fare crescere l'allarme in tutto il mondo, e per rendere lo scalo moscovita una fortezza blindata e inespugnabile. Come forse non era mai stata.
«Quando martedì sono arrivato a Domodedovo, nemmeno ventiquattro ore dopo l'attentato, ho trovato poliziotti ovunque, varchi vigilati, agenti dei corpi speciali. Per fumare una sigaretta sono uscito un attimo e sono stato immediatamente notato e controllato. Ma prima non era così, anzi. Prima si poteva andare e venire senza troppi problemi».
Una constatazione che evidentemente ha spinto i terroristi ad agire proprio in questo aeroporto da cui Alexei ha spiccato il volo per tornare nella «sua» Parma.
«Vivo qui da quasi vent'anni e da otto gestisco “il  Falconiere”, il ristorante del circolo “Sporting club” di Vigheffio,  prima lavoravo al circolo “Pro Parma”. Amo la cucina italiana, la vorrei fare conoscere nel mio paese d'origine con dei programmi televisivi, mi hanno fatto anche delle proposte in questo senso».
Progetti ancora tutti da confermare e che oggi, comprensibilmente, passano in secondo piano. Mentre il pensiero continua a correre verso quella esplosione, quelle scene di dolore, quelle morti. «Mi viene ancora la pelle d'oca se mi fermo a riflettere, se penso a quello che è accaduto, che sarebbe potuto accadere anche a me. Se non fosse stato per quell'aereo pieno che mi ha obbligato a rimandare il volo di ritorno».
Una riflessione che Alexei Ilin abbina ad una altra esperienza che lo ha segnato. Incidendo una data nella sua memoria come in quella del mondo intero. «L'11 settembre del 2001 io ero in aereo e stavo volando quando sono state colpite le Torri gemelle. Ovviamente ero all'oscuro di tutto e quando sono sceso dall'aereo sono rimasto colpito dagli sguardi di chi mi stava intorno. “Ma come? Non sai nulla?”, mi hanno chiesto. Dopo l'attentato di Mosca mi sono ritrovato a pensare a questa strana e dolorosa coincidenza».
Una circostanza che ora ora il cuoco di origine russa cerca di rimuovere pensando al suo lavoro. «Anche se mi restano i ricordi di quelle immagini crudeli. E le foto scattate nell'aeroporto ferito dalla bomba».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design