17°

28°

Parma

Polemica GCR-Diocesi: 79 mamme dell'associazione scrivono al vescovo

Ricevi gratis le news
7

Nel già acceso dibattito sulla costruzione del termovalorizzatore, un nuovo capitolo di polemica si è aperto fra l'associazione Gestione Corretta Rifiuti e un importante esponente della diocesi, mons. Pietro Ferri, dopo che lo stesso mons. Ferri, attraverso la Gazzetta del 30 gennaio, aveva fatto alcune puntualizzazioni sulle valutazioni emerse durante un incontro sull'etica ambientale. Oram, le mamme dell'associazione GCR replicano con una lettera aperta al vescovo. Ecco i due documenti.

1) Mons. Ferri: Il Comitato vuole imporre idee senza un confronto (Gazzetta di Parma 30 gennaio)

Chiar.mo direttore,la mia risposta (era una mia personale opinione, non del Centro Etica Ambientale) ad una domanda di una giornalista della Gazzetta di Parma (non ai giornalisti, come scritto dall'Associazione Gestione corretta...) durante un incontro in cui si parlava di Etica Ambientale, ha suscitato una scorretta, offensiva e maleducata presa di posizione della Associazione, di cui sopra. La giornalista ha riassunto la mia risposta, più articolata, con le seguenti parole: "Non sono contrario all'inceneritore, purché siano rispettate le garanzie tecniche". La giornalista ha riportato correttamente una mia espressione. "Non sono contrario, purché..." non idealizza la soluzione del termovalorizzatore, ma chiaramente esprime che sono una persona che si pone delle domande, che ha consapevolezza della complessità della materia, che conosce i pareri diversi e, a volte, opposti degli scienziati e dei tecnici. La mia formazione, da sempre, ma soprattutto dopo il Dottorato in Bioetica, mi spinge a pormi domande, possibilmente intelligenti, sui problemi che affronto. Conosco il pensiero dell'Associazione, la loro documentazione. Conosco bene anche le diverse teorie sull'ambiente, ed anche le diverse soluzioni tecniche sulla gestione tecnica dei rifiuti.

Ciò che rifiuto e mi spaventa è l'arroganza del “pensiero unico” di questi signori, la loro pretesa di essere gli unici a potere esprimersi e a parlare. La salvezza del Creato è, per fortuna, sempre di più una sensibilità diffusa tra le persone, tra i Ricercatori nelle diverse discipline del sapere, fra i politici, fra gli economisti, nel mondo della industria e, in modo sempre più deciso, all'interno della Chiesa. Anche quella di Parma. Da questa sensibilità è nato il Centro Etica Ambientale. L'Associazione sopraddetta non può pensare di avere l'esclusiva della salvezza del Creato. Abbia l'umiltà di accettare altri commensali. Purtroppo lo stile di questi personaggi esprime, in maniera evidente, il degrado del sistema Italia (destra, centro, sinistra, populisti, ecc.). Anche la Chiesa italiana forse ha la sua parte di responsabilità.

E' un fenomeno di bassezza a-morale ed immorale quello di offendere chi liberamente esprime una propria opinione. Ancora più immorale è il tentativo di coinvolgere persone vicine a te. Nel caso specifico, mio fratello gemello, che nulla centra con la mia opinione. Il pregiudizio, il pensare sempre male degli altri, ritenendoli colpevoli di interessi spregevoli, di cattive intenzioni mostrano l'intollerante cattiveria che conduce le loro azioni. Pur di colpire quello che essi ritengono un loro nemico usano ogni mezzo a disposizione. Il Creato non sarà più il Creato di Dio, se dopo avere distrutto tutti gli altri, rimarranno solo loro: i giusti. La recondita giustificazione è quella che solo loro hanno ragione, solo loro posseggono le vere risposte (perchè invece non si fanno qualche domanda, possibilmente intelligente, se riescono?).

Non c'è bisogno di pensiero unico, di fanatici, di intolleranti, di esaltati. Invece è necessario un dialogo sincero, fatto di vero ascolto, di umiltà nel sapere apprezzare il pensiero altrui, di confronto senza pregiudizi nel rispetto del pensiero degli altri. Essi invece consegnano alla città solo le loro paure, la loro insicurezza, la loro proverbiale presunzione. L’impegno a scegliere nuovi stili di vita, questa sarebbe una proposta seria, dovrebbe coinvolgere tutti, se vogliamo davvero evitare rifiuti ed inquinamento. Ognuno, compreso il sottoscritto e questi signori, faccia al riguardo un serio esame di coscienza sul nostro spreco e sul nostro consumismo dei beni della Terra. Personalmente sono convinto che esista il problema rifiuti da noi e in gran parte del mondo. Esso può essere risolto se tutti ci vestiamo di umiltà, se accettiamo la complessità, se il dialogo e il confronto sono senza pregiudizi, senza calcoli nella ricerca del bene dei cittadini. Il Centro Etica Ambientale, da parte sua, terrà nella dovuta considerazione ogni proposta per raggiungere gli obiettivi di Eticità nel rispetto dell'Ambiente, attraverso un sereno e pacato confronto. E' altresì mia personale e ferma decisione di rinunciare all'irrituale invito di altri invitati (Associazione GCR) a presentarmi alle Commissioni Comunali Ambiente e Salute. Non intendo dare spazio all'ascolto, senza confronto, di un unico pensiero e di una sola soluzione tecnica, presentata come unica verità possibile. Avevo dato la disponibilità anche per un incontro presso il Centro Etica Ambientale. Dopo i fatti sopradescritti non intendo incontrare persone, il cui intento sarebbe quello di volermi ammaestrare, rendendo impossibile il confronto. Sono un uomo profondamente libero; non sopporto imposizioni, ho sempre combattuto contro intolleranti, imbonitori, invasati.Mons. Pietro Ferri

2) Associazione GCR: Lettera aperta a sua Eccellenza il Vescovo di Parma  (comunicato stampa 31 gennaio)

MONS. ENRICO SOLMI

e p.c. Mons. Ferri

Parma, 31 Gennaio 2011

siamo le mamme, le nonne, le insegnanti, le catechiste di Parma, molte di noi sono nell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti e Risorse di Parma per documentarsi, per capire e per seguire il futuro dei nostri figli, dei nostri nipoti, della nostra comunità.

Abbiamo letto la lettera che Monsignor Ferri ha inviato ai giornali.

Vorremmo esprimerLe il nostro dolore nel leggere parole così aspre, così lontane dalle parole di condivisione, di perdono, di tolleranza, di speranza che vorremmo sentire sulla bocca di chi riveste un incarico così importante per i suoi fedeli come quello che ricopre Monsignor Ferri.

Cosa abbiamo fatto di male?

Abbiamo passato tempo a documentarci a cercare alternative, a cercare di fare la nostra parte così come Lei ci ha insegnato più volte, cercando di amare il nostro prossimo come noi stessi.

Vivere nella pianura padana uno dei quattro posti più inquinati al mondo, vivere a Parma dove gli sforamenti da PM10 sono continui, vivere a Parma dove i tumori, soprattutto nei bambini, sono in continua crescita ci toglie il sonno la notte.

Dove abbiamo sbagliato?

Siamo donne libere e per questo ci documentiamo e siamo fortemente preoccupate per il futuro dei nostri figli.

Vogliamo approfondire, vogliamo capire perché se solo un bambino si ammalerà per questo nuovo produttore di veleni, ebbene sarà anche troppo, il dolore della sua famiglia non è accettabile per la nostra comunità.

E’ con grande fiducia nell’aiuto che può darci che Le chiediamo di poterLa incontrare.

Rimaniamo in attesa di riscontro certi della Sua disponibilità.

Le donne e le mamme di Parma:

Emanuela Baistrocchi, economista, mamma di Eleonora e di tutti i bambini del mondo

Antonella Balzani, insegnante, mamma di Angelica, Francesca e di tutti i bambini del mondo

Nicoletta Paci, imprenditrice, mamma di Ilaria, Alessia e mamma di tutti i bambini del mondo

Karin Munck, medico, mamma di Lucrezia e Ginevra e mamma di tutti i bambini del mondo

Paola De Marchi, avvocato, mamma di Giorgio e Marco

Alessandra Garioni mamma di Paolo e Marta e mamma di tutti i bambini del mondo

Antonella Ghinelli insegnante di di Adam Desirè Davide Arianna Omar Gaia Virgilio Irene Cristian Angelica Karen Elisa Ludovica  Mattia Nicolas Stella Karim Giovanni Pietro Sara Giulia Matteo Marco Francesca Antonio Giada Camilla Sofia Valentina e mamma di tutti i bambini del mondo

Patrizia Friggeri, informatica, mamma di tutti i bambini del mondo

Maria Corvino mamma di Beatrice e Agata e di tutti i bimbi del mondo

Francesca, mamma di Penelope ed Alessandro

Cinzia, mamma di Francesca e Silvia

Rina, bisnonna di Penelope ed Alessandro

Luisa, nonna di Tiziano

Patrizia Premoli, mamma di Silvia e Gabriele

Esterina, sarta, zia di Eleonora e mamma di tutti i bambini del mondo

Franca , bancaria, zia di Eleonora e mamma di tutti i bambini del mondo

Tiziana,pensionata, nonna di Eleonora e nonna di tutti i bambini del mondo

Daria Boiardi mamma di Anna, Eva e di tutti i bambini del mondo

Tiziana Delbon nonna di Anna, Eva e di tutti i bambini del mondo

Roberta Civa, maestra di asilo nido, mamma di Elettra e Sara.

Simona Marmiroli, impiegata, mamma di Marianna

Simona Gerardi, mamma di Alessandro e Lavinia

Suly Corona , insegnante, mamma di Cecilia e Pilar e di tutti i bambini del mondo

Alessandra Zuliani mamma di Bianca e Anita e mamma di tutti i bimbi del mondo

Cristina Scotti, impiegata, mamma di Anna ed Elena ....

Sergia Avanzini, pensionata, nonna di Matteo, Maria Vittoria, Giulia, Anna ed Elena .....

Grazia Bonacini, pensionata , nonna di Margherita, Pietro, Anna ed Elena ....

Cinzia Squeri, mamma di tutti i bambini del mondo

Nicoletta mamma di Maria Chiara e Andrea, di tutti i miei alunni, dei bambini del catechismo e di tutti i bambini del mondo

Maria Beatrice Mori

Biancamaria Dappiè

Rita Ralli insegnante

Alberta Cardinali, mamma di Andrea e Giorgia

Rosetta Chiusa nonna di Elena

Marta Noharet

Joelle Noharet

Beatrice Baruffini

Carla Benetti mamma di Gaia e Marco e di tutti i bambini del mondo

Manuela Diaschi

Alessandra Ghinelli mamma di Elena

Nicoletta Chierego

Maria Teresa Donnanno

Roberta Roberti mamma di Elia e di tutti i bambini del mondo

Turrina Giancarla

Mora Antonella

Luig Dall’Ovo

Cristina Albini, mamma di Isabella e Giulio

Isabella Lovino

Lorenza Allari mamma di Giacomo e Arianna e di tutti i bambini del mondo

Barbara Melegari progettista, mamma di Meriem

Patrizia Benecchi,informatica, mamma di Alessandro e Andrea e mamma di tutti i bambini del mondo.

Mascia Perrone, mamma di Ilaria e Gaia e mamma di tutti i bambini del mondo.

Sabrina Spaggiari, mamma di Greta e mamma di tutti i bambini del mondo.

Sabrina Tanzi, mamma di Lorenzo e mamma di tutti i bambini del mondo.

Maria Luisa Rampini, pensionata, nonna di Alessandro e Andrea e nonna di tutti i bambini del mondo

Mara Corradi mamma di Rocco e Andrea Corradi

Isabella Tantone, farmacista, mamma di Mirella Vania e Leonardo

Lucia Zoppi, farmacista, mamma di Giovanni e Benedetta

Mognaschi Maria Giovanna, farmacista, mamma di Francesco Laura e Marta

Irene Cagnolati, chimico, madre di Noemi e Anna

Maria Vittoria Fattorossi, Mamma di Riccardo, Chiara e Ottavia

Sara Cantoni, impiegata, mamma di Emma

Alma Saporito

Luciana Bellini mamma di Anita e Marta, catechista della quinta elementare della Parrocchia di San Bernardo degli Uberti

Christina Townsend, interprete, mamma di Sam

Silvana Barigazzi, nonna di Laura e Giulia

Stefania Gelmini, impiegata, mamma di Matteo e Marco e di tutti i bambini del mondo

Bordini Santucci Lucilla mamma di Massimo e Stefania e di tutti i bambini del mondo

Franchi Maria mamma di Mirco e Sonia e di tutti i bambini del mondo

Simona Passalacqua mamma di Luca e Cristian e di tutti i bambini del mondo

Elke Fernandez mamma di Tobia e Remedios e di tutti i bambini del mondo

Teresa Baracchi zia di Matteo e Marco e di tutti i bambini del mondo

Sonia Olivieri mamma di Thomas e di tutti i bambini del mondo

Teresa Tirri nonna di Vanessa e di tutti i bambini del mondo

Michela Rinaldi mamma di Federico e di tutti i bambini del mondo

Annalisa Righi zia di Tommaso e Sebastiano e di tutti i bambini del mondo

Jane Louis-François, avvocato, madre di Marcello, Léon, Nina

Lucia Brindani zia di Andrea e Marco, che ama tutti i bambini del mondo

Zanazzi Bruna nonna di Andrea e Marco, che ama tutti i bambini del mondo


Associazione Gestione Corretta Rifiuti  e Risorse di  Parma - GCR
Via Zaniboni 1 - Parma
Skype gestionecorrettarifiuti
www.gestionecorrettarifiuti.it
gestionecorrettarifiuti@gmail.com

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gio

    01 Febbraio @ 19.19

    Mons.Ferri prima di dare degli esaltati ad altre persone che sono suoi fratelli, forse è meglio che pensi ai danni che l'inceneritore potrà fare alla gente ed anche ai suoi cari; si informi e cerchi lei per primo il dialogo con il suo prossimo....coerenza perfavore!

    Rispondi

  • eymerich

    01 Febbraio @ 19.05

    Io me ne intendo di inquisizioni e non i sembra sia questo il caso... almeno dalla parte del Mons. Si dovrebbe discutere da ambo le parti senza pretendere di avere la verità in tasca, e mi pare sia lecito avere opinioni differenti senza dovere criminalizzare l\\\'altro

    Rispondi

  • Stefano

    01 Febbraio @ 13.11

    Vorrei sollecitare la Gazzetta a redigere un approfondimento sull'argomento inceneritore da inserire sul sito e richiamare con uno o più articoli in cui si da spazio e controllo, in quanto giornalisti, alle varie opinioni. L'inceneritore fa bene e gli studi correlati di chi lo dice. L'inceneritore fa male e gli studi correlati di chi lo dice. E' l'unica sulizione al problema rifiuti o non lo è... E via dicendo. Inserendo semplicemente i richiami agli studi e ai nomi così da poter promuovere, come dice Mons. Ferri un interesse e un dialogo fra i cittadini di Parma. L'argomento è troppo importante e ci vuole un garante che si faccia carico della correttezza delle informazioni divulgate. E chi meglio di un giornalisata con il proprio codice deontologico?

    Rispondi

  • marco

    01 Febbraio @ 12.36

    Incredibile la lettera del monsignore. Trasuda cattivi sentimenti, non ha nulla di cristiano. La trovo davvero sconvolgente! Sempre + convinto di non sbagliare a non mandare mia figlia a catechismo. Del resto se le chiese (fortunatamente) si svuotano ci sarà pure qualche motivo.

    Rispondi

  • mirco

    01 Febbraio @ 11.49

    Mon"signore", la sua mi sembra più un intervento del tribunale dell'inquisizione...altro che fratellanza e pace cristiana!! Forse la verità fa male...anch epiù di quanto si possa pensare

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design