10°

23°

Parma

Boschi, mezzo secolo in Pubblica

Boschi, mezzo secolo in Pubblica
Ricevi gratis le news
1

 Giancarlo Zanacca

Una vita dedicata alla famiglia, al lavoro e al volontariato, che lo ha visto in prima linea per oltre mezzo secolo: è morto a 78 anni Gino Boschi. Originario della «Parma vecchia» aveva vissuto gli anni della giovinezza nel quartiere di via Saffi, dove il padre Antonio svolgeva l’attività di falegname. A quel periodo risalgono le amicizie con i compagni di borgo Torto. Dal 1957 era entrato come volontario nell’Assistenza pubblica, un impegno al quale non era mai venuto meno nel corso di oltre 50 anni di volontariato. 
Un curriculum, il suo, costellato da tanti riconoscimenti. Fu nominato caposquadra il 19 gennaio del 1978. Nel 1976 gli fu conferito il diploma al merito, nel 1984 il diploma con medaglia d’oro. Nel 1992 il presidente della Repubblica gli conferì l’onorificenza di cavaliere al merito della Repubblica Italiana proprio per l’impegno profuso a favore del prossimo nell’ambito del servizio di volontariato svolto alla Pubblica. Nel 2008 ricevette il diploma con medaglia d’oro per i 50 anni di servizio. 
Il coordinatore generale della Pubblica di Parma, Gianpaolo Cadei, lo ricorda come un «volontario molto attivo e amato da compagni di squadra. La Pubblica era una cosa che aveva nel sangue. Anche suo fratello Renato - prematuramente scomparso all’età di 43 anni - fu milite della Pubblica, entrato dopo un anno che era entrato Gino. Una famiglia di dipendenti delle poste. Gino e il fratello Renato facevano i portalettere, anche suo figlio Fabrizio ha deciso di proseguire sulla stessa strada». 
Il comandante del corpo militi volontari, Andrea Camin, aggiunge: «Era una persona un po' d’altri tempi, seria, molto attiva e con un carattere molto affabile. La Pubblica, in particolare la squadra del venerdì notte, sentirà molto la sua mancanza. Qualche anno fa era stato colpito da una grave malattia ma appena si era ristabilito aveva ripreso a fare regolarmente il proprio turno di servizio con l’entusiasmo e l’impegno che hanno contraddistinto i suoi quasi 54 anni di volontariato». 
Agli inizi degli anni Novanta, Gino Boschi si era trasferito da Parma a Madregolo con la famiglia dove viveva con la moglie Bice, il figlio Fabrizio, la nuora Alessandra ed il nipote Iacopo. Era un uomo forte, lo ricordano alcuni madregolesi, che aveva affrontato la malattia con coraggio e determinazione. «Una persona gentile, disponibile». 
Qualche giorno fa si era recato in visita al santuario della Madonna di Fontanellato: poco dopo essere rientrato a casa è stato colpito da un malore. Inutile, purtroppo, il trasporto in ospedale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • paola zaccardi

    08 Febbraio @ 20.03

    ti ricordero sempre con tanto affetto tua cugina paola

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Fidenza i party cult Foto

PGN FESTE

A Fidenza i party cult Foto: ecco chi c'era 

Grande Fratello, soddisfazione a Canale 5: "Esordio da incorniciare"

TELEVISIONE

Grande Fratello, Canale 5: "Esordio da incorniciare" Foto: la casa

Yanchen Gar  2 -  Filippo Chiesa

ARTE

"Yarchen Gar", il corto di Filippo Chiesa premiato a Los Angeles

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Parco del Dono, abitanti contro migranti

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

13commenti

DISASTRO COLPOSO

Alluvione, chiesto il rinvio a giudizio di Pizzarotti

10commenti

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

mezzani

Rems più sicura: dopo la fuga di Solomon saranno alzate le recinzioni

1commento

SERIE B

Parma: stop anche per Dezi

2commenti

Varese Ligure

Comune vs parroco: la "guerra" di don Sandro, podista per protesta

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Sala

Colpi a raffica: rubati soldi, gioielli e una banana

droga

Cocaina per oltre 1500 euro nascosta nelle scarpe: arrestato un 23enne

9commenti

PROSCIUTTO

Inchiesta sulle Dop, sospesi i certificatori. Il Consorzio: "Produttori parte lesa"

Decisione del ministero: stop per 6 mesi e impegno a correzioni

2commenti

FINANZA

Maxi frode dei malati immaginari, ecco tutti i nomi e le accuse Video

11commenti

sorbolo

Incastrato per il furto al bar. Ma nello zaino aveva anche altri bottini: di chi sono?

arresto

Ubriaco, danneggia sei auto parcheggiate e poi si scaglia contro i carabinieri

4commenti

tg parma

Sergio Romano al Collegio Europeo: "In Siria vittoria russa" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Guerre, sete, matrimoni e calci di rigore

di Michele Brambilla

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

ITALIA/MONDO

LUCCA

Minacce e offese al professore: indagati 3 minorenni Il video

2commenti

INGV

Terremoto: lieve scossa a Reggio Emilia

SPORT

Calcio

E Simy fa Ronaldo

MOTOMONDIALE

Gp delle Americhe: Marquez e Rossi verso il prossimo round?

SOCIETA'

SALUTE

Dall'analisi del sangue la diagnosi precoce per il tumore al polmone

l'intervista

Isabella Rossellini: "Io stuprata, ma è tardi per denunciare"

1commento

MOTORI

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti

AUTO

Scaduto l’obbligo di pneumatici invernali: è ora del cambio stagionale