17°

27°

Parma

Mila Suarez, la «Belen» di casa nostra

Mila Suarez, la «Belen» di casa nostra
Ricevi gratis le news
1

di Margherita Portelli

Ormai si è abituata, a sentirsi chiamare così. Tutto il giorno, dietro il bancone del bar Cocà di largo Parri, nel quale lavora da cinque anni, e, la sera, quando spesso s'infila il grembiule da cameriera per andare a servire ai tavoli di un ristorante. La Belen parmigiana: così la chiamano. E, in effetti, la somiglianza con la bella «prezzemolina» del piccolo schermo c'è tutta. Di origini marocchine, ma con la residenza a Parma da circa dieci anni, Mila Suarez (questo il nome d’arte che si è scelta per tentare di sfondare nel  mondo della tv) è una bellissima mora di ventitré anni che nella vita ha imparato ad arrangiarsi: dopo un’infanzia e un’adolescenza un po' travagliate tra l’Italia, il Marocco e la Spagna, da quando è diventata maggiorenne, Mila, vive da sola e si mantiene con il suo doppio lavoro. 
Non ha avuto paura di rimboccarsi le maniche, ha lavorato sodo e, nel frattempo, è sbocciata: «Ormai da un anno tutti al lavoro mi dicono che assomiglio sempre di più alla soubrette argentina - racconta timidamente la «Rodriguez ducale» -. Inizialmente, credevo mi prendessero un po' in giro, ma poi hanno iniziato a fermarmi anche delle persone per strada. Di recente ho prestato il mio volto come testimonial del concorso «Miss e Mister Europa», organizzato dall’associazione artistica «Doppiozero», e in molti hanno creduto che la ragazza sul manifesto fosse proprio Belen». Lusingata dal paragone, la giovane marocchina parmigiana d’adozione si dice contenta di poter provare a cavalcare l’onda di questa improvvisa notorietà, anche se precisa: «Mi fa molto piacere, magari avessi il successo che ha lei, ma comunque mi piacerebbe essere conosciuta come Mila Suarez più che come sosia di Belen». Intanto, però, la propizia analogia fisionomica le consentirà, lunedì prossimo, di fare la sua prima ospitata in discoteca (Le Banque di Milano), proprio grazie all’interessamento del Sosia Fans Club, che la presenterà alla stampa: «Da martedì, invece, sarò a Sanremo per alcune manifestazioni collaterali al Festival, e per cercare quella visibilità indispensabile al successo» aggiunge. Accompagnata dal manager parmigiano Attilio Mazzoli, la bella Mila si appresta quindi a intraprendere una carriera nella quale crede molto: «Ovviamente io continuo a lavorare nel bar e nel ristorante, ma ho un sogno e voglio provare a realizzarlo. Sento di avere le potenzialità per riuscire». Un terreno insidioso, quello dello spettacolo, ma che la ragazza si sente di poter affrontare: «Credo che l’importante sia crederci, poi ci vuole impegno, certo, e un pizzico di fortuna. Fino a questo momento ho fatto solo qualche sfilata qui in città, ma ora che la mia vita si è stabilizzata e ho raggiunto un mio equilibrio, sento di volerci provare». Gli unici a dispiacersi se dovesse riuscire a sfondare - vien da pensare - saranno i fortunatissimi clienti del bar, che fino ad oggi l’hanno potuta contemplare in anteprima.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gionni

    16 Febbraio @ 22.05

    Forza Nadia sei tutti noi!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Un disperso nella zona di Albareto: soccorritori al lavoro

Il Soccorso alpino: foto d'archivio

APPENNINO

E' morto il fungaiolo colto da malore nei boschi di Albareto

Si tratta di un 80enne di Bergamo

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

PARMA

Viale Vittoria: cartello anti-spaccio già strappato e gettato nella campana del vetro Foto

2commenti

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

PARMA-CAGLIARI

Oggi ci vorrà un Parma da battaglia

Segui gli aggiornamenti in tempo reale dalle 15

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

8commenti

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

CHICHIBIO

«Locanda Marzolara» generosa tradizione e tanta qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"