19°

29°

Parma

Il segretario generale del Comune spiega: "La delibera sui revisori è legittima"

Il segretario generale del Comune spiega: "La delibera sui revisori è legittima"
Ricevi gratis le news
0

Non si placa la discussione sull'elezione dei due membri del collegio dei revisori, avvenuta nella tarda serata di lunedì.
Dopo la chiusura della seduta del Consiglio comunale, la maggioranza, appellandosi al regolamento, ha fatto rifare l'appello e (sola in aula) ha proceduto al rinnovo dei membri di sua competenza. L'opposizione attacca e annuncia un ricorso, mentre per il vicesindaco Buzzi è tutto regolare (leggi l'articolo).
Ora il segretario generale del Comune Michele Pinzuti spiega perché, sul piano formale, quell'elezione è valida.

IL SEGRETARIO COMUNALE: L'ELEZIONE DEI DUE REVISORI È VALIDA. «Nessuna norma del regolamento comunale consente di dichiarare chiusa la seduta convocata in forma pubblica del Consiglio comunale in presenza di un ordine del giorno non esaurito e di una maggioranza dei consiglieri comunali che assicura il quorum e intende proseguire nei lavori esaminando gli argomenti iscritti all’OdG del giorno stesso, per i quali ciascun consigliere comunale viene convocato e ha il diritto di partecipare». Lo scrive il segretario generale del Comune di Parma Michele Pinzuti, in una lettera indirizzata a Prefetto, Procura e Corte dei Conti dopo la diffida con cui la minoranza lo invita a non validare la delibera di nomina dei Revisori dei conti.
Pinzuti dice di non voler prendere nessuna posizione se non quella della legge e di scrivere per semplice verità dei fatti: «Il regolamento comunale consente a chi presiede i lavori in aula di sciogliere la seduta solo in caso di disordini e per motivi di sicurezza e nella fattispecie non ricorreva assolutamente una ipotesi del genere. La sede decisionale del Consiglio Comunale non in alcun modo venire limitata o addirittura espropriata del diritto indiscusso di voto sulla base di eventuali decisioni assunte in sede di Conferenza dei Capigruppo».
Così, quando è stato dichiarato lo scioglimento del Consiglio «in realtà – dice Pinzuti - la maggioranza dei consiglieri presenti, che costituisce ed esprime la volontà dell’Assemblea, ha inteso continuare i lavori e la presidenza è stata assunta, come prevede il regolamento, dal vicepresidente consigliere Cattabiani, il quale, accertato il permanere della presenza del quorum strutturale per la validità della seduta e previa formale votazione del Consiglio comunale ha assicurato, sul piano giuridico, la prosecuzione della seduta».
«Ciò ha consentito - continua Pinzuti - al Consiglio Comunale di continuare legittimamente l’esame dell’argomento iscritto al punto dell’Ordine del giorno della seduta del 21 febbraio e di provvedere alla nomina del Collegio dei Revisori».
Circa la diffida dell’opposizione il Segretario generale scrive che «sorprende, per difetto di logica, oltre che per evidenti motivi di natura giuridica, ritenere che in presenza di votazione segreta - come quella richiesta per la nomina del Collegio - si potesse conoscere prima l’esito della votazione stessa e quindi supporre la non validità di una deliberazione espressa dal Consiglio Comunale e dichiarata immediatamente eseguibile, perché i voti espressi hanno riguardato solo due e non tre componenti il collegio. Tanto più che ai sensi dell’art. 234 del TUEL 267/2000, la votazione è libera, segreta e avviene col sistema del voto limitato a due».
Secondo Pinzuti bisogna uscire dall’equivoco per cui si vuole accreditare la tesi che la maggioranza dei consiglieri sia solo “parzialmente” capace di esprimere la volontà del Consiglio: «In realtà la volontà del Consiglio Comunale, in quanto organo collegiale, cioè composto da più soggetti sullo stesso piano e incapaci singolarmente di esprimere la volontà dell’organo comunale nella sua interezza, si esprime, in ordine all’efficacia dei propri atti, con lo strumento democratico del voto e le deliberazioni così assunte non sono qualificabili come deliberazioni della maggioranza, bensì deliberazioni del Consiglio Comunale: in democrazia contano i voti e la volontà degli organi collegiali si esprime legittimamente attraverso il voto».
Infine Pinzuti chiude la lettera parlando della terza nomina: «Il risultato della votazione con l’assegnazione dei voti a favore di due soli revisori, lascia aperta ogni possibilità di concorrere alla nomina del terzo componente, mediante la candidatura di esponenti espressione della minoranza, così come sempre assicurato nel rispetto del giusto equilibrio nei rapporti istituzionali».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

Il caso

Miss Italia, spuntano foto di nudo, Carlotta rischia il titolo

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

truffa online

Prosciugano il conto corrente di un pensionato di Zibello: cinque denunciati

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

3commenti

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

1commento

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

1commento

FONTANELLATO

Brucia la corte dei Boldrocchi: addio al recupero?

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Libro

Un saggio su Bartali, eroe mito del Novecento

san leonardo

Furgone in fiamme all'incrocio tra via Venezia e via Trento. Video: lo spaventoso incendio - 2

2commenti

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Si comincia con la danza verticale "Full Wall" e l'installazione "Macbeth"

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

6commenti

Crédit Agricole

Giampiero Maioli insignito Cavaliere della Legione d’Onore dall'Ambasciata Francese

anteprima gazzetta

Sicurezza a Parma, il caso ora è politico: "Ma ai parmigiani interessa che si faccia qualcosa"

1commento

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

GAZZAFUN

10 piazze della nostra provincia: in quale comune siamo?

ITALIA/MONDO

cagliari

In attesa del medico impegnato in una consulenza: "Tutta colpa di un negro"

INDIA

Panico in volo: passeggeri, sangue da naso e orecchie

SPORT

Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Video

EUROPA LEAGUE

Zampata di Higuain: il Milan stende il Dudelange

SOCIETA'

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

sospetto

Test di medicina, picco su Google: "Qualcuno ha barato"

MOTORI

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"

ANTEPRIMA

Honda, il nuovo CR-V. Come va in 5 mosse