13°

28°

Parma

Libia: dipendenti della Bonatti bloccati alla frontiera tunisina. Slitta la partenza

Ricevi gratis le news
0

(Ansa) -  Dovevano raggiungere Djerba per prendere un volo che doveva portarli a Roma: ma sono rimasti bloccati alla frontiera tra Libia e Tunisia. È il gruppo di 150 persone, per lo più thailandesi e cinesi, ma anche una decina di italiani, tutti dipendenti della società Bonatti Spa, che aveva intrapreso da ieri un viaggio di trasferimento con alcuni camion per cercare di arrivare allo scalo aereo tunisino «Melita».

Al gruppo, per il momento, non è stato permesso di lasciare il suolo libico così da proseguire il trasferimento con i mezzi fino a Djerba. Lo si apprende da fonti della compagnia Air Italy, incaricata di allestire il volo speciale per trasferire il gruppo nel pomeriggio di oggi in Italia. Il volo, pertanto, rimane in «stand-by» in attesa che la situazione possa sbloccarsi.

La decisone di raggiungere via terra, con alcuni camion l'aeroporto «Melita», a circa nove chilometri da Djerba, era stata presa ieri dal gruppo di dipendenti non riuscendo a lasciare la Libia dallo scalo di Tripoli, dove la situazione col passare delle ore si è era fatta sempre più difficile.

La Farnesina e le ambasciate d’Italia a Tripoli e Tunisi stanno seguendo il caso prestando la massima assistenza ai connazionali per favorire le operazioni doganali. «Siamo partiti dal nostro campo alle 7 del mattino con tre pullman – racconta il cagliaritano Filippo Priola, tecnico della società – e abbiamo raggiunto il confine senza difficoltà. Abbiamo attraversato una cittadina in mano ai rivoltosi che ci hanno fatto passare dopo aver saputo che eravamo dipendenti di un’azienda italiana, ci hanno addirittura scortati per garantire la nostra sicurezza. E adesso, invece, siamo qui bloccati dai funzionari libici governativi, perchè sui passaporti manca il visto di uscita. E assurdo! Abbiamo chiamato l’ambasciata a Tripoli e ci hanno detto di convincere i libici a mettersi in contatto con le nostre autorità diplomatiche. Cosa che i libici si rifiutano di fare».
Priola racconta che dall’altra parte del confine vede i pullman noleggiati dalla Bonatti per portare i suoi dipendenti a Djerba. 

"DORMIREMO ACCANTO ALLA FRONTIERA". «Siamo sempre bloccati al posto di confine tra Libia e Tunisia. Abbiamo deciso di dormire qui, escludendo l’opzione di tornare al nostro campo base che dista 70 chilometri, per evitare di trovarci coinvolti in scontri tra rivoltosi e fedeli a Gheddafi», ha detto in serata Filippo Priola, che ha tranquillizzato i familiari sul suo stato di salute e su quello dei suoi 149 colleghi, nove dei quali italiani.
«Stiamo tutti bene anche se la tensione è molto alta - ha detto ancora Priola - soprattutto quando, nel pomeriggio, alla fine della preghiera, al posto di confine si sono avvicinate auto con a bordo gente armata. Fortunatamente si sono limitati a fare caroselli, sparando in aria e agitando bandiere. Adesso la situazione è tranquilla e speriamo che domani mattina gli ostacoli burocratici alla nostra uscita dalla Libia possano essere superati». In territorio tunisino, a 200 metri di distanza, li attendono i pullman noleggiati dalla Bonatti per riportare a casa i suoi dipendenti con un volo charter da Djerba.
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno