19°

30°

Parma

"Il gioiellino": cronaca in anteprima del film sul grande crac

"Il gioiellino": cronaca in anteprima del film sul grande crac
Ricevi gratis le news
9

DAL NOSTRO INVIATO - Filiberto Molossi

Roma  -  Tira i tagliacarte contro i sottoposti, manda a quel paese chiunque provi a contraddirlo e ai giornalisti (e alle loro famiglie) augura una morte lenta e dolorosa: chi è? Un ragioniere: oltre che il potente e risoluto direttore finanziario di una multinazionale del latte che ha sede in una non meglio identificata città di provincia... Già: si scrive Botta, ma si legge Tonna. Hai voglia a continuare a dire, come fanno tutti - dal regista agli interpreti - che <Il gioiellino> non è un film sulla Parmalat: se da un certo punto di vista è davvero così (perché la pellicola di Molaioli va oltre e ha vita a sè rispetto al crac Tanzi), sarà difficile  per i parmigiani non fare il gioco delle somiglianze.

La visita  dell'ex patron della Parmalat e del figlio Stefano a Berlusconi, la voragine del turismo, le martellate ai computer, persino il tragico suicidio di Bassi: c'è tutto questo e molto di più nel film, in uscita anche a Parma venerdì, dove un grandissimo Toni Servillo indossa una maschera che assomiglia a quella di Tonna, mentre Remo Girone <gioca> a fare Calisto Tanzi. Presentato in anteprima oggi a Roma, nel mitico cinema Adriano (qui, quando era teatro, suonarono anche i Beatles), il film di Molaioli (è il regista de <La ragazza del lago>) vince la scommessa girando con un taglio da cinema impegnato degli anni'70 (la scuola dei Petri, dei Rosi...) una storia difficile e rischiosa -in un gran balletto di banche, politici e preti -  sul <sistema Italia>.  Un mondo sull'orlo dell'abisso del quale, come afferma il regista, <la vicenda Parmalat è emblematica>.
 

Un più ampio servizio sulla Gazzetta di Parma domani in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    13 Marzo @ 12.27

    E alcuni poteri alti strozzavano le piccole e medie aziende dicendo all'improivviso di &quot;rientrare&quot; quando prima dicevano di usare il loro fido.Per coprire la voraggine Parmalat. Questo già dagli anni novanta!! Naturalmente alla faccia del preavviso scritto! Quindi oltre al danno degli azionisti di cui si è occupata la Magistratura c'è quello di un tessuto economico di quel periodo &quot;SANO&quot; che è stato fortemente danneggiato. Parliamo comunque di centinaia di persone che erano dipendenti di queste aziende appunto danneggiate.Non perdonerò mai certi atteggiamenti avuti per sete di potere e altro.Il lavoro a Parma c'era enon si doveva fare quello che è stato fatto.

    Rispondi

  • mobè

    13 Marzo @ 11.40

    certo stupirsi che i parmigiani abbiano snobbato l'evento è abbastanza stucchevole... non penso che ci possa essere in giro una sola persona &quot;normale&quot; che per possa decidere di cercare o dedicare un pò di tempo libero per andare a vedere sullo schermo come sono stati &quot;trattati&quot; i SUOI RISPARMI !!!! Tutto ciò che ruota attorno a questa tristissima storia è motivo di grande rabbia x i piccoli risparmiatori che hanno avuto fiducia in una grande (!?!) azienda del loro territorio! Nel sapere che i responsabili sono comunque sempre stati liberi di spendere e spandere senza problemi dopo il fattaccio ognuno di noi ha sempre visto un continuato affronto pari alla truffa. Così come non ci sarebbero forse stati i motivi in questi giorni x dare risalto al nuovo &quot;successo professionale&quot; di un discendente della famiglia!!! Cari giornalisti NIENTE di tutto ciò può interessare i PARMIGIANI TRUFFATI !!!!

    Rispondi

  • luli

    03 Marzo @ 11.36

    Alessandro, purtroppo a volte le sentenze non rispecchiano i reati e anche se sicuramente gli imputati hanno sbagliato ed è giusto che paghino, io sono convinta che chi ha veramente truffato siano le banche (non pensiamo alla filiale sotto casa, i veri poteri che le governano) e sono altresì convinta che in questo film non ci sarà traccia della nota che accompagnava i bond Parmalat dove veniva espressamente indicato che erano destinati ad investitori ISTITUZIONALI e non a privati cittadini. Quello che mi fa rabbia è che ingannati dalla Parmalat continuiamo a farci gettare fumo negli occhi da tutti e non avremo così mai giustizia. Come in ogni caccia alle streghe, ci accontentiamo del male inferto alle persone perchè inconsciamente sappiamo che la giustizia non esiste e la verità non viene mai fuori quindi pensiamo di avere pace solo con la vendetta, nei confronti del &quot;colpevole&quot; che giornali, magistratura, e italiana corruzione hanno contribuito a creare. Ti dirò di più, credo che se i colpevoli di collecchio non avessero tirato in ballo le banche dicendo come andavano le cose, ora sarebbero &quot;salvi&quot;!

    Rispondi

  • Alex68

    03 Marzo @ 08.08

    Luli, che Tanzi e company fossero un manipolo di imbroglioni non lo dice il film bensì le sentenze. Stefi, è vero che ogni evento luttuoso deve essere trattato con rispetto ma prova a pensare che in questa ipocrita storia ci sono anche i figli e i genitori di persone che hanno perso i loro risparmi a causa di un groppuscolo di individui.

    Rispondi

  • LILLYB51

    02 Marzo @ 15.37

    - Per dare piu' lustro all' evento, non sarebbe opportuno invitare Tanzi , Tonna, e Silingardi ???

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

Parma attiva il piano regionale. Stop alle auto più inquinanti

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Dopo il blitz

Residenti e commercianti: «Via Bixio non è una strada di spacciatori. C'è gente tranquilla e belle botteghe»

7commenti

sicurezza

Pd: "Fondi per le periferie, scippo del governo". M5S: "Progetti esecutivi garantiti"

SICUREZZA

Nuove videocamere e altri 7 vigili urbani

2commenti

12 TG PARMA

Incendio a Fontanellato: non si esclude l'origine dolosa del rogo Video

Vigatto

Emergenza viabilità, tangenziale «rimandata»

3commenti

gazzareporter

Viale Vittoria, nuovi cartelli anti-spaccio Foto

1commento

messa

La Guardia di finanza di Parma celebra san Matteo, il patrono

Intervista

Pertusi: «Nel mio sangue scorre Verdi»

COLLECCHIO

Sagra della Croce, pochi bagni chimici

Pieveottoville

E' morta Renata Barbieri, «colonna» del volontariato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

GOLF: Tour Championship

Molinari, primo giro in sordina. "Ora tocca migliorare" Videointervista

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"