19°

33°

Parma

Pet: non si dovrà più uscire dalla provincia per questo esame

Pet: non si dovrà più uscire dalla provincia per questo esame
Ricevi gratis le news
0

Comunicato stampa 

 Dal 16 settembre i cittadini del territorio provinciale potranno sottoporsi agli esami Tac-Pet senza dover ricorrere a strutture fuori provincia. Questo grazie all’accordo siglato oggi tra l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e il poliambulatorio Dalla Rosa Prati, col quale Parma diventa centro di riferimento per questa fondamentale tecnologia diagnostica per le aree di Parma e Piacenza. Finora, i cittadini della provincia Parma si dovevano recare nei centri sanitari di Reggio Emilia, Cremona o Milano.

“L’accordo – ha sottolineato il presidente della Conferenza territoriale sociale e sanitaria Vincenzo Bernazzoli - rappresenta un’ulteriore importante realizzazione del Piano attuativo locale, ed è il risultato di un lavoro di programmazione pluriennale in cui le alte tecnologie hanno sempre rappresentato una priorità. Questa collaborazione è un esempio virtuoso di integrazione tra pubblico e privato che va a tutto vantaggio del territorio e dei suoi cittadini”.

All’interno del Piano Attuativo Locale (Pal) , infatti, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria, per la presenza della struttura di Medicina nucleare, era stata indicata come centro di riferimento per le prestazioni Tac-Pet per le province di Parma e Piacenza. È previsto che l’Azienda Ospedaliera si doti di questa tecnologia nel 2010, e fino ad allora la Conferenza territoriale, d’intesa con le due aziende sanitarie di Parma, ha deciso di ricorrere a una specifica intesa con il privato accreditato per garantire da subito ai pazienti l’accesso agli esami.

Nel contratto il poliambulatorio “Dalla Rosa Prati”, fornirà la strumentazione e i locali, e l’Azienda Ospedaliero-universitaria, mette a disposizione l’equipe di professionisti dell’U.O. di Medicina Nucleare diretta da Livia Ruffini.

“La programmazione regionale non prevedeva a Parma questa tecnologia – commenta Sergio Venturi, direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-universitaria –  ma con la pianificazione della Conferenza e il Pal abbiamo trovato una soluzione. Grazie  al coraggio imprenditoriale del Dalla Rosa Prati e ad un lavoro compiuto in tempi rapidi e in sinergia con le aziende sanitarie locali di Parma e Piacenza, potremo sfruttare da subito questa possibilità, che oltre tutto ci ha permesso di portare a Parma una grande professionalità come quella di Lidia Ruffini”. Soddisfatto anche l’amministratore delegato del poliambulatorio, Guido Dalla Rosa Prati, che evidenzia “il contributo che questa collaborazione dà alla qualità di vita del territorio, nel solco di un impegno comune per aumentare il numero di prestazioni disponibili e abbattere le liste d’attesa”.

Come ha rilevato il direttore sanitario dell’Azienda Usl di Parma Massimo Fabi, Parma diventa quindi un “punto di riferimento per una tecnologia diagnostica che solo nel 2007 ha fatto spostare dalla provincia 1105 persone. Grazie a questa collaborazione, e al gioco di squadra tra le aziende sanitarie e gli altri soggetti coinvolti, siamo in grado di garantire da subito l’autosufficienza territoriale”.
Gioco di squadra ricordato anche da Cesare Azzali, direttore dell’Unione Parmense degli Industriali,  che ha sottolineato “l’efficienza dell’amministrazione pubblica e la disponibilità della componente privata, che hanno portato a un risultato egregio nell’interesse comune”.

Come ha spiegato la direttrice dell’Unità operativa di Medicina nucleare dell’Azienda Ospedaliero-universitaria Maria Ruffini, nell’immediato la Tac-Pet verrà messa a disposizione dei malati oncologici, ma anche di pazienti di altri due ambiti molto importanti per l’impatto sociale e sanitario sul territorio: quelli delle malattie neurovegetative e del rischio cardio-vascolare. Questa tecnologia, infatti, fornisce diagnosi accurate anche per l’Alzheimer e per lo scompenso cardiaco. “Settori in cui – nota Ruffini – a livello regionale fino a questo momento non c’era una risposta pronta e immediatamente fruibile”.

L’inaugurazione della Tac-Pet, il cui costo si aggira intorno ai 2 milioni di euro, è prevista per mercoledì 10 settembre alle 18  presso il poliambulatorio “Dalla Rosa Prati” in via Emilia Ovest 12. L'avvio dell'attività è previsto per il 16 settembre, gli esami si potranno prenotare tramite gli specialisti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e delle Aziende Usl di Parma e Piacenza.


La Tomografia con Emittenti di Positroni (PET – Positron Emission Tomography)

La Tomografia con Emittenti di Positroni (PET – Positron Emission Tomography) è una metodica diagnostica di Medicina Nucleare in grado di fornire informazioni di tipo metabolico sui tessuti biologici mediante la misura in vivo e in modo non invasivo della distribuzione di un tracciante radioattivo all’interno dell’organismo.
L’imaging PET consente pertanto di passare da una valutazione essenzialmente morfologico-anatomica di una struttura ad una caratterizzazione di tipo metabolico-funzionale: un’eventuale alterazione dell’assetto metabolico nel corso di una malattia si presenta assai più precocemente rispetto ad un’alterazione anatomica e la possibilità di visualizzare tale cambiamento rende la PET insostituibile nella valutazione funzionale di un tessuto.
Recentemente l’evoluzione tecnologica ha permesso la realizzazione  di strumenti ibridi PET/TAC costituiti da un tomografo PET accoppiato ad un’apparecchiatura per tomografia computerizzata (TAC) consentendo di registrare nello stesso paziente le immagini radiologiche (TAC) e quelle metaboliche (PET) e di fonderle in immagini uniche che contengono le informazioni anatomiche proprie della TC e  le informazioni funzionali di pertinenza della PET.
Ad oggi il settore di applicazione della PET a maggior impatto numerico  e  clinico è quello oncologico: la PET ha radicalmente modificato l’approccio alla stadiazione e il follow-up dei pazienti affetti dalle più frequenti patologie neoplastiche consentendo di stabilire lo stadio della malattia in modo più preciso, limitando il numero di procedure diagnostiche invasive e risultando determinante in molti casi per un corretto management dei pazienti.
In anni recenti è andata crescendo a livello mondiale la richiesta di prestazioni PET in ambito diverso da quello oncologico e in particolare nel campo della neurologia e più in generale delle neuroscienze, della psichiatria e della cardiologia.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento, mai avuto rapporti sessuali con Bennett

il caso

Asia Argento: "Mai avuto rapporti sessuali con Bennett. E' una persecuzione"

Flop al botteghino per Kevin Spacey

Spettacolo

Flop al botteghino per Kevin Spacey

1commento

Scarlett Johansson è l'attrice più  pagata  del 2018 secondo Forbes

CINEMA

Scarlett Johansson è l'attrice più pagata del 2018 secondo Forbes Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Far ricrescere i capelli si può, nuova tecnica tutta italiana

Foto d'archivio

SALUTE

Far ricrescere i capelli si può: nuova tecnica tutta italiana

Lealtrenotizie

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

GENOVA

Lacrime e applausi al funerale di Mirko Vicini. E il cugino fa riascoltare la sua voce Foto

carabinieri

Arrestato l'autore della rapina violenta in borgo XX Marzo: tradito da impronta digitale Video

Via Casa Bianca

In strada sanguinante: «Pestata dal patrigno»

roccabianca

Incornato da un toro: grave un agricoltore

terremoto

Doppia scossa nel Reggiano, la più forte di 3.9: anche Parma trema. I lettori: "Svegliati da un boato"

5commenti

fidenza

Schianto tra auto e furgone in A1: tre feriti, una 34enne in Rianimazione Video

Il dramma di Martorano

Anche Lesignano ricorda di Elisa Baldi

IL RICORDO DELLA FOCHI

Le sue miss: «Mirka? Era la guerriera della bellezza»

Palazzo Ducale

Scoperto un ciclo di affreschi

FIDENZA

Prende la compagna per il collo: arrestato un 25enne

polizia

Biciclette ritrovate: di chi sono? Foto

BUSSETO

Caffarra, addio a una colonna del volontariato

Strada Cairoli

La rastrelliera? Self service per i ladri di bici

2commenti

sociale

Qui Parma: il servizio civile raccontato da... chi lo fa Video

BARDI

La Pala del Parmigianino è tornata a «casa»

12 tg parma

E' morta Mirka Fochi. Per oltre trent'anni la signora delle Miss a Parma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dramma di Genova e la dittatura dell'istante

di Paolo Ferrandi

EDITORIALE

Basta bufale. Pretendiamo la verità. A tutti i costi

di Filiberto Molossi

3commenti

ITALIA/MONDO

GENOVA

Autostrade: "Un nuovo ponte in acciaio in 8 mesi"

cosenza

Travolti dalla piena, il soccorritore: "Non scorderò mai la mano della bimba salvata"

SPORT

BUENOS AIRES

E' morta Maria Mariani, la fondatrice delle Nonne di Plaza de Mayo

Pallavolo

Il parmigiano Carlo Magri si è dimesso dalla giunta del Coni

SOCIETA'

Mondo

Cerca di salvare il cane, uccisa da alligatore

MILANO

Ha l'auto in un parcheggio vicino a Malpensa, 16 ore per trovarla

ESTATE

METEO

Non ci sono più le estati di una volta. Ecco perché

animali

Oltre 50 tartarughine escono dal nido tra i teli dei bagnanti all'isola d'Elba