14°

26°

Parma

Parma: che cosa resterà degli "Anni Zero" ?

Parma: che cosa resterà degli "Anni Zero" ?
Ricevi gratis le news
0

"Cosa resterà di questi anni 80?" chiedeva Raf in una canzone di discreto successo. E che cosa resterà degli "Anni Zero", ovvero dell'inizio (2000-2010) del Terzo millennio ?

Il libro in edicola in questi giorni con la Gazzetta di Parma (che ripercorre questi undici anni attraverso le più importanti prime pagine ed i relativi articoli) aiuta  a mettere in ordine i fatti e le emozioni che hanno segnato questo periodo. Da quelle internazionali (o addirittura planetarie, come il paralizzante pomeriggio dell'11 settembre 2001) ai fatti di casa nostra. Ed è illuminante scorrere e rileggere - uno in fila all'altro - i fatti che hanno segnato la storia più recente della nostra città.

A parte l'arrivo del Duemila (salutato anche a Parma da un concerto di fuochi d'artificio, ma anche dalla paura del "baco del Millennio"), i primi fatti di cronaca locale furono tristi: una tragedia ferroviaria (5 morti a Solignano) e la morte di un grande poeta come Attilio Bertolucci. Poi il Duemila fu anche la grande paura per il Po, con ben diecimila sfollati.

Il 2001, prima del terrore delle Torri Gemelle, fu l'anno delle celebrazioni verdiane ( un vero "grande" Festival  e la presenza di Ciampi) e di una festa sportiva tutta rosa, con il Giro d'Italia sullo Stradone. Poi, ripartire dopo l'11 settembre non fu facile: arrivarono anche le difficoltà legate all'avvento dell'euro; e mentre la Gazzetta cambiava casa, arrivando nell'attuale sede di via Mantova, a 100 chilometri di distanza l'omicidio Biagi ci disse che il terrorismo era ancora vivo.  E in quel 2002 ci fu anche il secondo "schiaffo" politico alla sinistra, con la prepotente conferma, già al primo turno, del sindaco Elvio Ubaldi.

Il 2003 fu un anno intenso e contraddittorio. Un inizio nel segno della cultura, con la mostra dedicata al Parmigianino, e poi la perdita di due figure importantissime per la città: il presidente della Provincia Andrea Borri e lo storico direttore della Gazzetta Baldassarre Molossi. Ma fu a metà dicembre che la cronaca riservò a Parma, quasi nelle stesse ore, due clamorose notizie di segno opposto: l'arrivo dell'Authority per la sicurezza alimentare (e forse otto anni dopo ci si può chiedere fino a che punto questo arrivo abbia davvero "rivoluzionato" la città) e soprattutto il deflagrare del crac Parmalat, con il clamoroso fermo di Calisto Tanzi e le altrettanto clamorose cifre di una bancarotta senza precedenti.

Così, il 2004 fu soprattutto l'anno della ripresa in silenzio. E le prime pagine (crac Parmalat a parte) furono appannaggio soprattutto delle vicende internazionali: dal tragico ritorno del terrorismo di Al Qaida (192 morti a Madrid) alla morte di un protagonista del Medio Oriente quale Arafat. Unico volto parmigiano, nelle "copertine" di quell'anno, Vincenzo Bernazzoli, erede di Borri alla presidenza della Provincia e simbolo di una parziale rivincita a sinistra, dopo la sconfitta in Comune.

Nella prima parte del 2005, un triste evento mondiale (la morte di papa Wojtyla) e due feste parmigiane: quella della città invasa dagli alpini e quella del Parma calcio, sopravvissuto alle vicende Parmalat e capace di strappare la permanenza in serie A dopo un indimenticabile spareggio a Bologna. Ma la "festa parmigiana" avrebbe lasciato, di lì a poco, ancora spazio al terrore internazionale: la strage nella metropolitana di Londra e quella fra i turisti di Sharm, prima della scia di morte dovuta stavolta alla furia di un uragano: Katrina, capace di inondare e travolgere New Orleans.

Nel 2006, viceversa, neppure eventi come l'elezione del presidente Napolitano e la grande festa per l'Italia campione del mondo di calcio riescono ad attutire il ricordo - tutto parmigiano - dell'anno "orribile". L'anno di Tommy, di Virgy, del taxista Salvarani, di Roveraro, di Helidon, di Silvia: una lunga, orribile scia di sangue capace di trasfigurare la città. Una scia che solo adesso sta faticosamente concludendo il percorso della giustizia, ma spesso senza riuscire ad aggiungere - al nome dei colpevoli - anche un "comprensibile" perchè.

2007: l'addio a personaggi amati come Luciano Pavarotti ed Enzo Biagi. L'anno di Sarkozy. E a Parma, soprattutto, l'anno del passaggio di consegne in Municipio: da Ubaldi a Vignali. Con l'inevitabile considerazione su quanto appaia già lontana la foto che ritrae vecchio e nuovo sindaco esultanti insieme con le braccia alzate...

Nel 2008, ancora ci colpisce e ci interroga la prima pagina sulla morte di Matteo Bagnaresi, ultrà del Parma che lascia vita e sogni sotto le ruote di un pullman di tifosi juventini, in un'area di servizio. Poi le tre vittime di una tragedia aerea:  un Piper che precipita nella zona delle Fiere. E un sogno sportivo infranto, per un Parma che ritrova la serie B dopo 18 anni di eccellenza.  Un sogno infranto, forse, è anche quello che porta in carcere Matteo Cambi, l'uomo della margherita Guru. La folia che fa strage a Salso (uomo ammazza moglie e figlie, poi si uccide a sua volta). Infine il sipario che a Parma si alza sulla rassegna del Correggio e a Washington sulla avventura politica di Barack Obama, primo presidente nero dell'America.

Siamo ormai ai giorni più vicini a noi. Nel 2009 il cuore di Parma batte anche in Abruzzo, in appoggio alle popolazioni messe in ginocchio dal terremoto; il cuore sportivo torna a battere in serie A (dopo un solo anno di purgatorio); il cuore politico torna a battere a sinistra (conferma di Bernazzoli). E il cuore religioso della città viene ferito da un fulmine che si scarica sul campanile del Duomo e sull' "Angiolèn" caro a tutti i parmigiani. Una ferita ancora aperta, nelle difficoltà del cantiere.

Infine il 2010, aperto da una supervincita (70 milioni al Superenalotto), ma poi insagnuinato dalla cronaca nera: l'omicidio di un trans in via del Traglione, un omicidio-suicidio in via Imbriani che pone fine a una drammatica vicenda familiare.  E la cronaca resta cupa e triste per tutto l'anno: la morte del principe Carlo Ugo di Borbone, la tragedia del bimbo nigeriano annegato a Corcagnano,  il medico della Bassa ucciso da un paziente, l'omicidio a Medesano di un boss della camorra. E a fine anno il verdetto sul crac Parmalat, con la condanna a 18 anni di Calisto Tanzi.

Sì, ci siamo davvero tutti noi (con le nostre emozioni, le nostre angosce e le nostre speranze per il futuro) in questo libro in edicola con la Gazzetta, che nelle case dei parmigiani non può mancare.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Foto dal profilo Twitter di Shalpy

TELEVISIONE

Shalpy fa polemica con Fabio Fazio: "Mi invita ma non mi fa cantare"

Mostra Sex & revolution

FOTOGRAFIA

"Fate l'amore senza paura!": dai libri al porno, un tuffo negli anni della rivoluzione Video Foto

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

musica

Vasco Rossi: "Ecco perche' ho sempre detto no a Pavarotti"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tutte le foto del  royal baby

FOTOGALLERY

Tutte le foto del royal baby

Lealtrenotizie

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò

FORNOVO

L'autobus degli studenti divorato dalle fiamme a Riccò Video

Scarpa e Pezzuto: "Sottovalutate le segnalazioni sulla vetustà e cattiva manutenzione dei mezzi"

1commento

tg parma

Punta un'arma contro la fidanzata del figlio: paura in via Rezzonico Video

il fatto del giorno

Botte alla compagna sotto gli occhi della figlia: condannato Video

tg parma

Cerca di fuggire: pusher "placcato" e arrestato dai carabinieri in Viale Vittoria Video

Un cittadino polacco è stato denunciato per furto

2commenti

SPORT

Centro sportivo di Collecchio: c'è una nuova offerta, si riapre la gara

L'offerta è stata fatta dall'Istituto per il credito sportivo (Ics). Il Parma Calcio 1913 rassicura i tifosi: "Parteciperemo alla prossima asta pubblica"

9commenti

PARMA

Incendio in uno scantinato: vigili del fuoco in zona San Lazzaro

E' successo in via Bondi

LUTTO

Addio a Oddi, pilastro dell'Audace

tg parma

Ok al bilancio di Fondazione Cariparma e via libera al nuovo Cda Video

la segnalazione

"Il parcheggio dell'Ercole Negri pericolosamente al buio da troppo tempo"

PARMA

Uno sprint al tramonto: il 4 maggio torna la Cetilar Run

Ecco il percorso della manifestazione: 8 chilometri dal Parco Ducale alla Cittadella

Parma

Vandalismi all'Itis, la preside chiude il bagno

Soragna

I ragazzini rapinati: abbiamo ancora paura

'NDRANGHETA

Gigliotti deve restare in cella: no del gip alla scarcerazione

FELINO

Invalida per finta e denunciata per davvero

Sosta con un permesso falso sullo stallo per disabili in via Brigate Alpine: un'automobilista originaria del Napoletano scoperta e indagata dai vigili

1commento

IL CASO

Massacro di via San Leonardo, chiesto il rinvio a giudizio di Solomon

PARMA

Casa nel Parco: gioco e lavoro vanno a braccetto Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Governo, quante baruffe. E l'interesse del Paese?

1commento

IL VINO

Il «Troccolone» di Capitoni, il Sangiovese della festa

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

londra

Per il giudice Alfie può andare a casa, ma non in Italia. I medici frenano

piacenza

Due discoteche chiuse per alcol a minorenni

SPORT

CHAMPIONS

La Roma si sveglia tardi: il Liverpool vince 5-2

Gallery sport

Sbk di nuovo a Imola. La madrina? Aida Yespica Fotogallery

SOCIETA'

social

Da odio a sesso, le linee guida di Facebook sui post vietati

curiosità

La filastrocca sull'aereo Pippo recitata nei luoghi di Parma sotto le bombe Video

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Mercedes Classe A: come uno smartphone

LA NOVITA'

Lamborghini, ecco Urus: un toro travestito da Suv

1commento