17°

27°

Parma

Provincia, spese postali ridotte del 70%

Ricevi gratis le news
0

Dai 177mila euro del 2006 ai 54mila del 2010, con un calo che sfiora il 70% in 5 anni. E soprattutto con un vero e proprio dimezzamento delle spese negli ultimi due anni: dai 104.356,29 euro del 2009 ai 54.817,16 euro del 2010 (-49.540 euro, -47,5%). Sono i numeri delle spese di spedizione della corrispondenza della Provincia di Parma: numeri che sono in costante diminuzione. Il calo è certo dovuto all’utilizzo sempre più massiccio degli strumenti di comunicazione digitale, quali la posta elettronica e, più recentemente, la posta elettronica certificata (pec), un sistema di posta elettronica che offre, da un punto di vista normativo, le stesse garanzie della raccomandata con ricevuta di ritorno.
“La Provincia di Parma da tempo lavora per integrare l’uso della posta elettronica certificata nei propri flussi di lavoro e per diffonderne l’utilizzo anche nelle altre pubbliche amministrazioni, nelle imprese e fra i cittadini. Nel 2009, proprio per favorirne il più possibile la diffusione, è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con la Prefettura, e a novembre 2009, dopo una fase sperimentale, con una circolare interna la Provincia ha stabilito che le comunicazioni verso le pubbliche amministrazioni avrebbero dovuto essere inviate solamente tramite posta elettronica certificata”, spiega l’assessore provinciale al Bilancio Roberto Zannoni. Il 2010 è stato quindi il primo anno in cui questa decisione ha dispiegato in pieno i suoi risultati, che sono decisamente molto positivi.
“L’introduzione di questi sistemi ha comportato una riorganizzazione interna tutt’altro che semplice – osserva Zannoni - e dimostra l’impegno della Provincia nell’utilizzare gli strumenti dell’innovazione principalmente nell’ottica di ridurre gli sprechi e recuperare così risorse a vantaggio della cittadinanza”.
I documenti inviati tramite posta elettronica certificata dalla Provincia nel corso del 2010 sono stati oltre 12.000, e si sono sostituiti ad altrettante spedizioni tradizionali. “L’indirizzo istituzionale di posta elettronica certificata della Provincia di Parma – dice ancora l’assessore Zannoni – è protocollo@postacert.provincia.parma.it. Invitiamo tutti i soggetti che ne sono dotati a utilizzarla per le comunicazioni con la Provincia, perché anch’essi possano avvantaggiarsi dei risparmi che ne conseguono”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali

HI-TECH

Ecco i nuovi iPhone appena arrivati sugli scaffali Video

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

2commenti

Verdi Off

Danza verticale e giochi di luce: pubblico con il fiato sospeso in piazza Duomo Foto Video

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

APPENNINO

Un disperso nella zona di Albareto: mobilitati i soccorsi

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

consorzio di tutela

Bertinelli: "Troppo falso Parmigiano vogliamo una 'legge autenticità' "''

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

L'ESPERTO

Lavoro all'estero: il requisito dei 183 giorni

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

cosenza

Parroco vende oro della Madonna delle Grazie "per sanare i debiti della parrocchia"

SPORT

GOLF

Secondo giro del Tour Championship: Molinari in difficoltà

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"