18°

Parma

Quattrocchi, ricordo di un eroe italiano

Quattrocchi, ricordo di un eroe italiano
Ricevi gratis le news
18

Editoriale di Giuliano Molossi

In questi giorni di festa per i 150 anni di un'Italia unita, che poi tanto unita non sembra, solo un  grande cantautore, Francesco De Gregori, si è ricordato del sacrificio di Fabrizio Quattrocchi, giustiziato in Iraq sette anni fa da una banda di miliziani delle «Falangi Verdi di Maometto». I terroristi lo costrinsero a inginocchiarsi in una fossa, incappucciato e con le mani legate.  Un attimo prima che gli sparassero, cercò di togliersi la kefiah e gridò: «Adesso vi faccio vedere come muore un italiano». Francesco De Gregori è tutt'altro che un berlusconiano o un amico di La Russa.  Però non è uno di quelli che canta nel coro. Gli piace pensare con la sua testa e non con quella del partito. Nel '79, negli anni bui del terrorismo, scrisse una bellissima canzone che si intitolava «Viva l'Italia» e che probabilmente, a causa di questo titolo, «piacque poco - come lui stesso ha detto qualche giorno fa all'Osservatore Romano - a chi aveva sempre considerato i valori patriottici un retaggio reazionario, patrimonio della destra e dei fascisti... A nulla valeva ricordare che la maggior parte delle lettere dei condannati a morte della Resistenza si concludevano proprio con queste parole... Niente da fare, nonostante tutto dire Viva l'Italia imbarazzava».
Fabrizio Quattrocchi morì da eroe. Nel 2006 l'allora presidente Ciampi gli conferì la medaglia d'oro al valor civile per aver «con eccezionale coraggio ed esemplare amor di patria, affrontato la barbara esecuzione, tenendo alto il prestigio e l'onore del suo Paese», ma persino allora molti sollevarono polemiche. Il motivo? Quattrocchi non indossava una divisa, era una guardia di sicurezza privata, in altre parole un mercenario. In cambio di uno stipendio, metteva a rischio la propria vita per proteggere personale e infrastrutture di aziende. Questo era sufficiente per ritenerlo un caduto di serie B,  non meritevole di encomi o di medaglie.
Bene ha fatto invece De Gregori a ricordarlo. Avrebbero dovuto pensarci altri, ma non lo hanno fatto. Qualcuno, ad esempio, avrebbe potuto rinfrescare la memoria a quei leghisti come Renzo Bossi, detto «Il trota», che hanno abbandonato l'aula del consiglio regionale della Lombardia e sono andati al bar per non ascoltare l'inno nazionale. O a tutte le «camicie verdi» che giovedì hanno disertato l'Aula di Montecitorio (solo 5 i presenti) alla solenne cerimonia per i 150 anni dell’unità d’Italia alla presenza del Capo dello Stato.
Certa polverosa retorica risorgimentale non entusiasma neanche noi, ma questo non basta per snobbare, in modo francamente penoso, un appuntamento così bello, sentito e partecipato. L'inno di Mameli ci coinvolge e ci commuove perchè, come ha detto bene il maestro Riccardo Muti, è la musica di milioni di italiani che hanno sacrificato la vita per la loro terra. Dai patrioti delle Cinque giornate di Milano del '48 (rievocati in modo appassionato l'altro giorno a Parma da Antonio Scurati) fino ai nostri ragazzi di oggi caduti in Afghanistan.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LC

    18 Marzo @ 21.57

    Che tristezza. Celebrare un mercenario. Uno che per soldi và - armato fino ai denti - in un altro Paese, ad affiancare un esercito invasore. Ma de Gregori non poteva ricordare gente come Carlo Urbani? Sono sicuro che la maggioranza di quelli che leggeranno queste righe, non si ricorderanno chi è Carlo Urbani. Eppure lui sì che fu un vero eroe, senza "se" e senza "ma". Lui sì che si battè a favore dell' Umanità. Lui sacrificò la sua vita e con il suo sacrificio ne salvò innumerevoli altre. Ma oggi si ricorda, invece, un mercenario. Che tristezza. Ma oggi chi se lo ricorda?

    Rispondi

  • paolodiparma

    18 Marzo @ 19.43

    certo che se,facendo un nome a caso,Salvo D'Acquisto sapesse di questo fatto,avrebbe ben ragione di rigirarsi nella tomba

    Rispondi

  • pier luigi

    18 Marzo @ 19.42

    forse la signora lavagetto considera un'eroina la sgrena? !?! per soldi, una esclusiva, ha sacrificato la vita del suo salvatore!

    Rispondi

  • fabrizio ferrari

    18 Marzo @ 19.19

    la tribuna politica della sig.ra Lavagetto la trovo inopportuna e strumentale ,pertanto poco adatta ad un argomento che ,comunque, richiede rispetto come la morte dei una persona.

    Rispondi

  • Siano

    18 Marzo @ 16.20

    QAUTTROCCHI UNO CHE LE PALLE LE AVEVA E COME CARA S.RA LAVAGETTO!!PPER ME E' UN EROE LO STESSO!I SOLITI COMMENTI BECERI!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Il ragazzo ucciso scrisse: "Se mi volete morto, la fila è lunga"

RIMINI

Prostituzione e droga: sequestrato il night "Lady Godiva", 19 misure di custodia cautelare

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel