17°

27°

viale toschi

A scuola col coltello nello zaino: nei guai un 17enne

Nei guai un diciassettenne di origine iraniana
Ricevi gratis le news
14

Aveva un coltello a serramanico nello zaino ed è stato perciò denunciato per porto abusivo di arma bianca. Nei guai un diciassettenne di origine iraniana. Il coltello è saltato fuori nel corso di un controllo effettuato davanti alla fermata dei bus davanti al Toschi da parte dei carabinieri della stazione di Parma Oltretorrente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele E

    21 Marzo @ 09.40

    Chiarisco alcune cose per federicot: noi poveri plebei non siamo al tuo livello, non ti meritiamo, non provocarci con le tue quotidiane frasette lapidarie se non intendi essere frainteso. "La norma" vuol dire tutti i giorni, vedere "qualche coltello" in 5 anni (anche se tu ti sarai diplomato in 3) non rientra nella "norma", e per vedere coltelli e droga nel '79 a Parma c'era da andarseli a cercare! Ma soprattutto, per me che in quegli anni c'ero e ho buona memoria, anche avendo un coltello nello zaino, nessuno a scuola lo ha mai usato. Nel 2009 invece sì, e non sono così tranquillo che non possa risuccedere.

    Rispondi

    • federicot

      21 Marzo @ 16.59

      federicot

      Può essere che abbiamo esperienze diverse. Per questo abbiamo bisogno di dati oggettivi. Io i coltelli li ho visti tirar fuori. Ho provocato e continuerò a provocare. Sotto leggo un'altra testimonianza e l'Ulivi l'ho fatto anch'io qualche anno dopo. Confermo. Questa del coltello a scuola è una non notizia è un dato che non serve a nulla se non a far cresce l'insicurezza nelle persone e la paura di ciò che non esiste. Io non ho paura di ciò che non esiste, non ho paura del buio, non ho paura di volare, non ho paura di un coltello. Ho paura dell'ignoranza , quella deve far molta più paura.Mi fa paura che a capo degli stati uniti ci sia un semi analfabeta, mi fa paura che nel nostro parlamento ci sia tanta ignoranza. Se siamo finiti in un baratro, siamo finiti in quello dell'ignoranza. E' l'ignoranza a creare la paura non il coltello.Ribadisco, leggiti Baol c'è scritto tutto lì.

      Rispondi

      • Michele E

        22 Marzo @ 00.24

        E per quale motivo i dati oggettivi dovrebbero essere i tuoi e non i miei, di grazia? E perchè la testimonianza di Alessandra varrebbe di più delle altre quattro, più sotto, che ti chiedono da che pianeta provieni? Forse l'ignoranza dilagante è responsabilità anche di chi, dall'alto della sua cultura, liquida il prossimo con una frasettina provocatoria, invece di argomentare minimamente. Per me il coltello nello zaino di un extracomunitario oggi è, e rimane, notizia ben diversa e preoccupante rispetto a quella dei due parmigiani del sasso dell'Ulivi. Che, non essendo balzati agli onori della cronaca, evidentemente ci hanno tagliato la pizza di Poldi.

        Rispondi

        • 22 Marzo @ 14.15

          (dalla redazione) Il problema non ci pare la provenienza del portatore di coltello.

          Rispondi

        • Michele E

          22 Marzo @ 17.21

          Anche...

          Rispondi

  • Alessandra

    21 Marzo @ 09.18

    Ho fatto l'Ulivi negli anni 80 e venivano in classe con dei coltelli nella borsa ben 2 ragazzi parmigiani del sasso e con delle precise idee politiche...

    Rispondi

    • Roberto

      21 Marzo @ 15.14

      E' per caso la sorella di Federicot ?

      Rispondi

  • federicot

    21 Marzo @ 08.24

    federicot

    Chiarisco alcune cose per tutti: ovvio che non fosse la norma, era una provocazione. Speravo che qualcuno avesse memoria del fatto che in quegli anni nelle scuole qualche coltello si vedeva e io li ho visti. Io a scuola mi portavo i libri non i coltelli. Se non abbiamo più memoria delle cose è davvero un grosso guaio. Si perché la notizia che uno è andato a scuola con un coltello è una notizia non un dato oggettivo. La maggior parte di voi crede o pensa che sia una novità o che siamo finiti in chissà quale baratro di degrado. No i coltelli a scuola non sono una novità, non dovrebbero esserci e questo lo sanno tutti. Se continuiamo a formare le nostre coscienze su notizie e fatti e non su dati oggetti accade quello che stiamo leggendo in questi giorni: gran parte delle nostre decisioni ( comprese quelle elettorali, vedi caso FB e Trump) e influenzata, manipolata, distorta ....perché non ci basiamo su oggettività , statistiche , ricerca , indagine, ma su like notizie del momento. Leggetevi Baol , lì c'è scritto tutto.

    Rispondi

  • Roberto

    20 Marzo @ 16.14

    Scusate, ripeto il messaggio per Federico T che mi e' partito per errore. Forse era nella norma per te o qualcun altro come, te , io non sono mai andato a scuola, come la maggioranza penso, con un coltello in tasca. Quello pero' che non riesco a capire e' se c'e' qualcuno che ti paga per fare sempre questi commenti sarcastici e anacronistici, con lo stesso tenore degli altri che hai postato ieri, mi viene da pensare che ti diverta sparare sempre sentenze del genere.

    Rispondi

    • filippo

      20 Marzo @ 19.04

      inutile parlare con federicot , il suo partito ha preso una sberla colossale proprio per la sicurezza e lui ancora non si è arreso.-...tra poco scriverà che a Caracas è peggio di Parma

      Rispondi

  • federicot

    20 Marzo @ 15.30

    federicot

    nel 1979 era la norma. Siam mica più abituati.

    Rispondi

    • Clipper

      20 Marzo @ 20.35

      Mi ripeti per favore di dove sei originario, che non mi sovviene? :-)

      Rispondi

    • burdlazz

      20 Marzo @ 18.07

      Mica vero. Io a scuola ci andavo col bazooka. Alcuni dei miei compagni con le antennine arrivavano col disco volante.

      Rispondi

    • Michele E

      20 Marzo @ 16.24

      "La norma"? Ma da dove vieni? Io c'ero e di coltelli non ne ho mai visti!

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

1commento

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Teatro

Cevoli: «Il mio Rossini? Un mattacchione»

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: uno è morto

REGGIO EMILIA

Bidello di un asilo accusato di violenza su un bimbo di 4 anni

SPORT

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SERIE A

La Spal stende l'Atalanta con la doppietta dell'ex Petagna

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design