21°

Parma

«Come è morto mio fratello Alessandro?»

«Come è morto mio fratello Alessandro?»
Ricevi gratis le news
2

Mara Varoli
Come i gabbiani». Come un uomo, che dopo aver perso il lavoro e gli affetti più cari, è rimasto fuori dai «giochi». Ma Alessandro, nonostante tutto, non aveva mollato la cima, non si era dato per perso: aveva solo provato a scegliere una strada, quella della libertà. Senza signorsì, finché la polizia lo ha trovato morto in Stazione, a La Spezia. E nessuno sa come è accaduto. Per ora. Le indagini della Mobile di Spezia e l'autopsia, che è stata effettuata lunedì pomeriggio, daranno le risposte che i famigliari stanno ancora aspettando. 
«Mi aveva scritto così, nell'ultimo messaggio sul telefonino: come i gabbiani. A Natale quando se ne era andato via da Parma e da casa mia. Ora, inspiegabilmente, mio fratello Alessandro non c'è più. La polizia lo ha trovato in Stazione a Spezia, senza vita».
 Alessandro Diamanti, 44 anni, non era solo e, probabilmente come sostiene la famiglia, aspettava una possibilità, per ricominciare: la carta giusta. Aveva una sorella e un fratello, che ora vogliono capire cosa è accaduto nella città ligure, domenica sera, alle 19. «La polizia mi ha telefonato intorno alle 23,30 - ripete la sorella -. Lo hanno trovato morto in Stazione a Spezia. E il giorno dopo siamo partiti. Accompagnati dai carabinieri siamo andati a fare il riconoscimento: è stato terribile, anche perché per ora sappiamo veramente poco. Sia i carabinieri e gli uomini della polizia sono stati disponibilissimi e molto attenti. Le indagini sono comunque in corso e i risultati dell'autopsia ci spiegheranno la causa della morte. Una cosa è però sicura: mio fratello  ha sempre lavorato. Solo da un mese non aveva una fissa dimora, ma nella vita si è sempre dato da fare: per  orgoglio è diventato un clochard».
Meccanico di professione, aveva anche indossato i panni della guardia giurata e gestito un negozio di fiori a Sala Baganza. Poi, era partito «e per dieci anni aveva lavorato sulle navi - continua la sorella -. Purtroppo, a causa di un brutto incidente è rimasto invalido e due anni fa ha perso il lavoro. Per cinque mesi è stato ricoverato all'ospedale di Spezia, con successiva riabilitazione: nell'incidente aveva avuto problemi alle braccia. E chiaramente non poteva più fare il meccanico sulle navi». Ma Alessandro è rimasto a vivere nel porto ligure. Così ha preferito aiutare un amico in un circolo a Follo di Spezia. «Solo per un periodo però - ricorda la sorella -. Poi è tornato a casa, a Parma, in famiglia. Ed è rimasto qui fino al Natale scorso. Ma mio fratello era così: non voleva essere di peso a nessuno e così è tornato dagli amici spezzini. Oltre al lavoro, aveva perso gli affetti più cari: la mamma era morta e anche un'altra sorella è scomparsa: un doppio lutto per lui, troppo doloroso e insopportabile».
E in quell'ultimo messaggio, c'è molto di una storia dei nostri giorni, se così si può dire in poche parole: «Mi dispiace, io non mi faccio sottomettere da nessuno. Sono come i gabbiani». Un sms per ritornare a vivere accanto al mare, dall'amico che lo ospitava. «Almeno fino a un mese fa - assicura la sorella -, quando proprio l'amico è dovuto partire per la Spagna con la moglie». Da qui il buio, o quasi. Alessandro non aveva un lavoro e in queste ultime settimane probabilmente nemmeno un tetto sicuro. Giorni e giorni chiusi in un giallo, con una morte vicino ai binari. E non si sa come e perché: «Non sappiamo come ha vissuto in questo ultimo mese - conferma la sorella -. Certamente, non ha rubato o fatto del male a qualcuno: tutti conoscevano Alessandro e tutti gli volevano bene». Franco Martini, sacerdote e direttore della Caritas provinciale, ha scritto così, in un commento sulla Nazione, dal titolo «Quando la povertà diventa una forma di violenza»: «Triste notizia la morte di Alessandro Diamanti. Un nostro volontario  gli aveva parlato nel pomeriggio e lo aveva trovato tranquillo come sempre. Nel fragore dello Tsunami e delle bombe sulla Libia potrebbe passare inosservata una piccola storia, specialmente se non si troverà una causa violenta. Noi, però, cerchiamo invece di ascoltare la sua voce, per poter ascoltare la nostra, che ogni tanto ci interroga». Una morte avvolta nel mistero, per una vita che poteva andare diversamente. Ma il giro di boa è stato fatale.   «Secondo le prime ipotesi e secondo alcune testimonianze, mio fratello Alessandro aveva trascorso la giornata di domenica davanti alla cattedrale di Spezia - dice la sorella -. Confidava nella fiera di San Giuseppe e nell'affluenza di gente, alla quale avrebbe chiesto un po' d'aiuto, un po' di soldi per mangiare. Ma non si capisce come sia arrivato fino alla Stazione, che peraltro si trova piuttosto lontana dal duomo». Un parmigiano arrivato dalla provincia in città: prima Bedonia, quindi Sala Baganza. Infine, il mare. E di amici ne aveva parecchi: la solitudine non era per lui.
«Alessandro era allegro. Uno con il sorriso. E ha sempre condotto una vita piuttosto tranquilla. Ma le delusioni - ripensa la sorella - lo hanno messo in ginocchio. Tuttavia, non voleva dipendere da nessuno e ha preso la via della libertà. Chissà cosa è successo domenica vicino ai binari? Perché il suo cuore si è fermato? Per ora, posso solo ringraziare tutti gli amici e le persone che gli hanno voluto bene e gli sono stati vicino».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Siano

    23 Marzo @ 23.01

    Di storie così a Parma ce ne sono tante ma vengono messe in naftalina,meglio aiutare clandestini e drogati piuttosto di gente che ha perso il lavoro e la dignità di vivere!Vergognatevi!Dove sono le Autorità?

    Rispondi

  • Damn

    23 Marzo @ 19.48

    Se penso che rischio di finire così anche io mi viene il freddo alla schiena. E se penso che siamo tanti a rischiare di finire così me ne viene ancora di più.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Massaggi

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

5commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

anteprima gazzetta

L'export made in Parma vola: +13% nel secondo trimestre

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

INCIDENTE

Autocisa, un'auto si ribalta in galleria: i soccorsi arrivano (anche) in elicottero Foto

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

2commenti

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MONTAGNA

Fungaiolo ferito in zona Prato Spilla

Il Soccorso alpino sta intervenendo

FONTANELLATO

Un cane in cerca del suo padrone vagava in A1: salvato dalla Polstrada

Il proprietario, un autotrasportatore di Alessandria, non si era accorto che il cane lo aveva seguito

1commento

CALCIO

Gobbi a Bar Sport: "A Napoli per tentare di fare punti" Video

VIABILITA'

Via Europa, il cantiere provoca il caos

7commenti

Via Emilia Ovest

Il ladro scappa. Ma lascia i documenti

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

sicurezza

Abbandono bimbi in auto: via libera del Senato al ddl "seggiolini"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel