18°

28°

Parma

Conciliazione? Rischio fregatura

Conciliazione? Rischio fregatura
Ricevi gratis le news
0

«Un ingranaggio in più, tra l'altro a pagamento. Alla fine sarà il cittadino a  pagare di più, sia in denaro sia come attesa della giustizia». Altro che «filtro alle controversie» - come l'ha definito il ministro Angiolino Alfano,  altro che panacea dei mali del settore civile, travolto da montagne di cause e biblici ritardi.  Il presidente del'Ordine degli avvocati Luigi Angiello spiega le ragioni dello sciopero, durato dal 16 al 22 marzo, indetto dall'Organismo unitario dell'avvocatura (Oua) contro l'istituzione, decisa per decreto ministeriale, della «media-conciliazione» obbligatoria. 
Una novità che non piace per nulla agli avvocati. Pubblicizzata in tivù da uno spot (testimonial Milly Carlucci) in cui si annunciava l'arrivo di questo strumento «semplice e efficace» con cui è possibile trovare una «soluzione rapida e conveniente» a tutte le controversie civili e commerciali, la «media-conciliazione»,  porterà (parliamo ovviamente di Parma)   1000-1.500 casi all'anno,  che riguarderanno  diritti reali, divisioni, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, risarcimento del danno da responsabilità e da diffamazione a mezzo stampa o con altro mezzo di pubblicità, contratti assicurativi, bancari e finanziari (il decreto legge  entrerà invece in vigore  tra un anno  per gli   incidenti stradali e le questioni condominiali).  La media conciliazione in realtà è in vigore da ieri, ma in  molte sedi (Parma compresa) occorrono tempi più lunghi. «Prevediamo due o o tre mesi - spiega Angiello - per istituire presso la sede del tribunale in piazzale Corte d'appello l'organismo di mediazione e conciliazione così come prevede la legge».  Quattro locali, messi a disposizione dal presidente del tribunale Roberto Piscopo, ci sono già: ma arredamento e struttura informatica ancora non sono pronti. 
Ma perché questo decreto legge non piace ai legali? «Non siamo contrari alla conciliazione,  ma al fatto che sia stata resa obbligatoria. D'ora in avanti, chiunque voglia intraprendere un'azione legale per certi tipi di cause civili - spiega Angiello - sarà obbligato a rivolgersi a un organismo di mediazione privato, pagando dai 150 ai 9.240 euro, a seconda del valore della controversia. E' un balzello in più per i cittadini, perché dovranno pagare obbligatoriamente,  anche se la conciliazione non andrà in porto e si arriverà in tribunale. E io dubito che si arriverà spesso ad accordi extragiudiziali: anche adesso, finiscono bene quando le parti sono già d'accordo. Nella mia esperienza ultraquarantennale, posso dire che quando due parti non vogliono chiudere non c'è niente da fare. Quindi, oltre alla tentata  conciliazione, il cittadino  pagherà anche l'avvocato che lo seguirà nel proseguo della causa». In altre parole, pagherà due volte. Angiello, tra l'altro,  fa notare  che «la conciliazione obbligatoria  è stata da poco abolita per le cause di  lavoro, dopo essere rimasta in vigore per dodici anni. Se l'hanno tolta significa che non dava buoni risultati. In quel caso, tra l'altro,  era almeno gratuita».
Un altro paradosso? «Non esiste  competenza territoriale: questo significa che chi chiede la mediazione può scegliere qualsiasi sede d'Italia. Per ipotesi, se la causa nasce a Parma, l'attore può chiedere di fare la conciliazione a Aosta o Enna.. e la controparte, se non è d'accordo, deve  dare una giustificazione, altrimenti potrebbero esserci conseguenze nella causa futura». Insomma,  il rischio è quello di dar vita a un altro ingranaggio (uno in più) nel meccanismo già abbastanza  difettoso e arrugginito della giustizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento

GOSSIP

Asia Argento, compleanno con ringraziamento a X Factor. Riammessa?

Corona: in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

MILANO

Corona: (in tribunale con il figlio) in appello pena ridotta da 1 anno a 6 mesi

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Verdi Off - La danza verticale “Full Wall” e l'installazione “Macbeth”

SPETTACOLI

Verdi Off - La grande notte in piazza Duomo Tutti gli appuntamenti

Lealtrenotizie

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

SEXY RICATTO

L'hacker: «Frequenti siti porno, ora paga»

Montechiarugolo

Addio a Carboni, il sindaco che amava la sua terra

WEEKEND

Tra street food in Ghiaia, sport in Cittadella e mercatini: l'agenda del sabato

Meteo

Settembre da record: dall'11 al 20 i giorni più caldi in 140 anni. E la pioggia non arriva.

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

COLLECCHIO

Polemica sui bus vecchi, il Comune: «In arrivo nuovi mezzi»

Emergenza

Droga: consumatori insospettabili e sempre più giovani

Colorno

Tortél Dóls: ora è guerra tra confraternita e sindaco

CRAC

Spip, chiesti 2 anni e 10 mesi per Buzzi. Frateschi e Costa rischiano 2 anni e mezzo

Scuola

Cattedre vuote: a Parma mancano 1.260 insegnanti. E 300 bidelli

Qualità dell’aria

Parma attiva il piano regionale: da ottobre a marzo banditi anche i diesel euro 4

12 TG PARMA

"Svuotato il conto dalla sera alla mattina": la testimonianza del pensionato truffato Video

anteprima gazzetta

"Visiti siti porno, paga o diciamo tutto": anche a Parma la truffa on line del momento

Varano

E' l'ora della Dallara Academy: due piani di storia, idee e futuro Gallery

70 anni

Maxiraduno: Salso diventa la capitale mondiale dell'Ape Piaggio Le foto

ricordo

In tutte le librerie Feltrinelli, il valzer del Gattopardo dedicato a Inge Video: Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Lega, 5 Stelle e progetti di alleanze europee

di Luca Tentoni

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

milano

Ultimo saluto a Inge, rivoluzionaria fino alla fine Fotogallery

PIACENZA

Si ribalta il trattore, grave un agricoltore di Alseno

SPORT

VOLLEY

L'Italia travolge la Finlandia nel primo match della seconda fase

Moto

Ora è ufficiale: la Fim ritira a Fenati la licenza per il 2018

SOCIETA'

hi-tech

Debutta il nuovo iPhone. Fan in coda, ma meno che in passato

milano

Risse e furti, la Questura chiude per 10 giorni i "Magazzini generali"

MOTORI

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno

VOLKSWAGEN

T-Roc diesel, doppio "Porte aperte"