14°

27°

Parma

In fuga dal Giappone: troppo rischioso rimanere

In fuga dal Giappone: troppo rischioso rimanere
Ricevi gratis le news
0

Caterina Zanirato

Il Giappone sarebbe dovuto essere la nuova patria di Massimo Bernini, 33enne parmigiano. Ma i recenti eventi drammatici, uniti a motivazioni familiari, hanno fatto sì che Massimo tornasse a vivere a Parma, abbandonando - insieme alla moglie - il Paese che l’ha ospitato per ben 6 anni. Il tutto senza molto preavviso: la coppia ha deciso di prendere il primo aereo per l’Italia 24 ore dopo l’esplosione del terzo reattore di Fukushima, su consiglio dell’ambasciata italiana. Il che vuol dire che in due valigie si sono dovuti portare tutti i ricordi, tutte le speranze, tutti gli oggetti cari. Il resto è rimasto in Giappone. Dove loro ritorneranno, ma solo per qualche breve vacanza.
«La situazione era troppo rischiosa - racconta Massimo -. Avevamo già pensato di rientrare in Italia a causa di alcuni motivi familiari, ma il terremoto, lo tsunami e le radiazioni ci hanno fatto decidere di anticipare il rientro. E a ragione: ora è impossibile muoversi da Tokyo, se fossimo rimasti, ora saremmo bloccati là».
Massimo viveva a Takasaki, prefettura di Gunma, a cento chilometri da Tokyo. Lui faceva il cuoco in un ristorante italiano, mentre la moglie (di origine giapponese) insegnava italiano. «Ho deciso di andare a vivere in Giappone con lei sei anni fa, e con lei ho deciso di tornare in Italia, insieme ai nostri due cani - racconta Massimo -. Le cose andavano bene. Poi però il terremoto ci ha scombussolato. Nella zona in cui abitavamo non c'erano mai state grandi scosse. Quel giorno invece è arrivata fortissima: erano le 14.15 e la mia casa ha oscillato per qualche minuto. Ero spaventatissimo: avevo paura crollasse tutto. Sono uscito di casa di corsa e ho continuato a vedere la casa che oscillava. Poi è iniziato il calvario: siamo rimasti attaccati alla televisione per capire cosa stesse succedendo. Era tutta una scossa, ogni 15 minuti la terra tremava. I grandi media erano allarmisti. La tv locale più tranquilla sulle radiazioni».
«Abbiamo deciso di anticipare - continua Massimo Bernini - perché avevamo paura delle esplosioni delle centrali. Abbiamo chiamato anche in ambasciata e ci hanno consigliato di andare via: se avessimo aspettato saremmo rimasti bloccati là. Abbiamo fatto tutto in 24 ore, lasciando in Giappone molti oggetti».
E ora, la coppia si ritrova a Parma a dover ricominciare da zero: «Il Giappone è un bellissimo posto, ma è molto faticoso lavorarci - spiega Massimo -, abbiamo deciso di ripartire da qui, vedremo che succederà. Mi mancherà molto, auguro il meglio ai miei amici e parenti che sono rimasti là. Ma ormai penso che ci torneremo solo come turisti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Avicii - Best moments live

MUSICA

Avicii, best moments live: i concerti più belli del dj svedese Video

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

serie tv

Arriva "Homeland 7" ma l'ottava serie sarà l'ultima

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

2-1 al Carpi

Parma, tanto cuore per tornare al secondo posto. E lunedì tocca al Frosinone Risultati e classifica

"Vittoria incerottata e sofferta: 3 punti findamentali", Videocommento di Grossi - Barillà: "Vitoria dedicata a Lucarelli e Munari" Video

5commenti

serie b

D'Aversa: "Restiamo con i piedi per terra" Video

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

9commenti

Ospreys 37-14

Le Zebre chiudono (in casa) con una vittoria

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

4commenti

gazzareporter

Bici "parcheggiata" in via Marchesi

arte

Lorenzo Dondi protagonista al Fuorisalone di Milano Foto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

6commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

ITALIA/MONDO

India

Scatta la pena di morte per chi stupra le bambine

La Spezia

Rifacimento di piazza Verdi: due arresti per tangenti

SPORT

MotoGp

Marquez penalizzato: da primo a quarto in griglia

GAZZAFUN

Parma-Carpi 2-1: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

Gran Bretagna

Star e colpi di cannone per il compleanno di Elisabetta

MOTORI

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover