17°

29°

Parma

"Il passaggio a livello manda in tilt il traffico di via Mantova"

"Il passaggio a livello manda in tilt il traffico di via Mantova"
Ricevi gratis le news
8

Piarpaolo Cavatorti
Sorbolo - Come era prevedibile, il passaggio a livello di via Venezia sta causando non pochi disagi alla circolazione stradale di via Mantova. Sotto accusa è la tempistica con cui le sbarre della barriera ferroviaria interrompe il flusso del traffico nelle ore di punta. Soprattutto a causare i maggiori fastidi all’utenza è la coincidenza dei treni che transitano sulla Parma-Suzzara poco dopo le 13. Il treno che arriva dal Mantovano alle 13,06 che entra in stazione ed il treno in uscita da Sorbolo proveniente da Parma delle 13,07, ed il conseguente prolungamento dell’abbassamento delle barriere, provoca lunghe code sulla statale 62 in entrambi i sensi di marcia. Anche via Venezia a quell'ora è un lungo serpentone di auto in attesa del passaggio del treno, per poi doversela vedere anche con il semaforo ubicato all’incrocio con la statale, facendo diventare l’immissione sulla via Mantova un’autentica odissea. Nei giorni scorsi, un automobilista sul passaggio a livello è stato tradito dal semaforo rosso rimanendo chiuso tra le sbarre e provocando l’immediato intervento del personale della Fer. «Le barriere rimangono chiuse anche oltre dieci minuti - lamenta un 60enne residente in via Venezia - e tante altre volte le sbarre vengono giù senza che passi nessun convoglio».
L'articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • OTIS

    30 Marzo @ 14.57

    Anch'io transito spesso in via Mantova e al passaggio a livello per strada CROCE DEI MORTI se le sbarre sono abbassate si formano file di macchine. naturalmente non è stata prevista una CORSIA PREFERENZIALE PER LA SVOLTA e mi auguro non succeda mai,ma in caso di nebbia una fila di auto ferma sulla statale S62 non è il massimo della vita!!!!!!!!!!

    Rispondi

  • Fidel51

    30 Marzo @ 14.37

    Spiace constatarlo leggendo tutti i vostri commenti: MA E' TUTTO VERO! anche se qualche volta avremmo sperato di vedere uscire un cartello "Benvenuti su Scherzi a parte".

    Rispondi

  • diego

    30 Marzo @ 12.30

    diciamo che non sono solo 10 minuti per volta ma è capitato che le sbarre siano rimaste giù per almeno 50 minuti e addirittura una amico con moglie e bimbo sul passeggino sono stati fermati da un passante avvertendoli che il treno stava passando con le sbarre aperte. la situazione è quasi insopportabile facendo la stessa strada tutti i giorni alla stessa ora si può notare effettivamente della fila che si crea sulla via mantova, e basterebbe anche solo un semplice controllo da parte dei vigili urbani per rendersi conto delle manovre che gli automibilisti sono costretti a fare per non intralciare il traffico, si arriva a vedere fino a 4 macchine davanti alla sbarra per poter fare entrare chi viene dalla via mantova per non trovarsi a bloccare l'intera strada

    Rispondi

  • Marco

    30 Marzo @ 10.38

    Sarebbe interessante sapere quanti passeggeri usufruiscono di quei treni. Ho spesso a che fare con i passaggi a livello della Parma-Spezia (tra via Volturno e Vicofertile). Le attese durante il giorno sono accettabili, dopo le 21 abbassano le sbarre anche 20 minuti prima del passaggio del treno. E'una vergogna il disprezzo e il menefreghismo verso gli "altri", gli automobilisti. Personalmente ritengo sia anche un reato (interruzione di pubblico servizio) visto che le strade sono nostre, per noi che le attraversiamo per poter vivere e lavorare. Quando passa il treno vuoto o con 2-3 passeggeri la vista di 20-30 auto ferme da ciascuno dei due lati dei binari suscita ulteriore rabbia, perché oltre al danno del tempo perso c'è la beffa del sapere che il costo spropositato del fare viaggiare treni con 2-3 passeggeri ce lo sorbiamo noi contribuenti. Niente da dire invece quando il convoglio è di vagoni merci: quello sì che è un utilizzo razionale di una linea troppo lenta per il traffico passeggeri.

    Rispondi

  • Simona

    30 Marzo @ 10.34

    E\' incredibile come nel 2011 succedano ancora queste cose, solo che ho invano cercato di contattare le Ferrovie di Parma. Dalla sede regionale di Bologna mi era stato detto che da dicembre inserivano sistemi più avanzati per far si che le sbarre scendano giusto qualche minuto prima del passaggio del treno. Di fatto passo circa mezz\'ora al giorno in Via Azzali perchè le sbarre credo le facciano scendere quando in stazione a Parma non hanno ancora messo in moto il treno. E\' una vergogna!

    Rispondi

    • Maurizio

      30 Marzo @ 13.55

      Perchè non parlate anche dei passaggi a livello sulla Pontremolese...una vera e propria PENA!!!! Via Evasio Colli, Via Volturno, Via Pontasso, Vicofertile con code astronomiche A volte stanno chiusi anche 10 minuti per il passaggio di un trenino di 2 carrozze vuoto NON è possibile che nel 2011 si debba attendere ancora così tanto ad un passaggio a livello!!! Parlatene e segnalate la situazione a chi di dovere

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Lory Del Santo

Lory Del Santo

dramma

Lory Del Santo: "Mio figlio Loren si è tolto la vita"

"A du pass": aperitivo italo-rumeno. Ecco chi c'era: foto

FESTE PGN

"A du pass": aperitivo italo-rumeno Foto

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

MUSICA

Da Dua Lipa al figlio Matteo: un album ricco di duetti per Andrea Bocelli

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Disoccupazione: come funziona la Naspi

L'ESPERTO

Disoccupazione: come funziona la Naspi

di Paolo Zani*

Lealtrenotizie

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale

PARMA

Sicurezza: 60 nuove telecamere e più agenti di polizia municipale Video

Ecco i progetti annunciati dal Comune

4commenti

PARMA

I ladri prelevano 1750 euro con il bancomat dopo il borseggio sul bus

LAGASTRELLO

Un fungaiolo cade in un dirupo e muore fra il Parmense e la Lunigiana

Il recupero del corpo è difficile, perché si trova in una zona impervia

incontro

Nando Dalla Chiesa: "Criminalità, mai abbassare la guardia" Video

LIRICA

Macbeth inaugura il Festival Verdi 2018 al Teatro Regio

La "prima" è in programma giovedì 27 settembre

visita

Ferrero, il presidente "esplosivo" a Parma

gazzareporter

Bici e pure la borsetta sotto il ponte

PARMA

Riporta il carrello dopo la spesa e la borsa sparisce dall'auto: denunciato un 29enne

INCIDENTE

Auto sbanda e finisce contro un albero: muore un 69enne a San Polo d'Enza

Montechiarugolo

E' morto Mino Bruschi, fu psicoterapeuta nella clinica di Monticelli

Fidenza

Audi nel mirino dei ladri: da una rubato anche il volante

INCIDENTE

Ciclista investito in via Langhirano

INCIDENTI

Auto incastrata sotto un camion in Autocisa: muore una donna

Felino

Incendio di Poggio Sant'Ilario: Mohon condannato a dieci anni

MOBILITA'

In bici sulla pista ciclabile numero 4, tra buche e lampioni

9commenti

SIVIZZANO

Addio all'imprenditore Romano Schiappa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Sicurezza: nessuno volti le spalle alla città

di Filiberto Molossi

PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

ITALIA/MONDO

OMICIDIO-SUICIDIO

Uccide la madre e si getta da un ponte nel Reggiano

CULTURA

E' morta Inge Feltrinelli, aveva 87 anni

SPORT

Calciomercato

Inter, vicino il rinnovo di Icardi

CHAMPIONS

La Juve in dieci stende il Valencia. Roma travolta dal Real

SOCIETA'

dublino

Aereo tenta l'atterraggio: il vento costringe a riprendere il volo

McDonald’s

Il Big Mac compie 50 anni: nacque dall'idea di un italoamericano

MOTORI

motori

Il tempo libero secondo Mercedes

IL TEST

Fiat 500X si rifà il trucco. Ecco come va