10°

24°

Parma

"Non ci sarà più il tempo pieno? Protesteremo in piazza"

"Non ci sarà più il tempo pieno? Protesteremo in piazza"
Ricevi gratis le news
7

Enrico Gotti

Le mamme della prima elementare della Corridoni sono sul piede di guerra. Non avranno più il tempo pieno in prima B, per via dei tagli alla scuola. «E cosa faccio? Prendo una baby sitter? - domanda Valentina Zoni - E' un disagio assurdo, la scuola sarebbe l’ultima cosa da tagliare». 
Presto un comitato
«Formeremo un comitato di genitori, per fare una protesta in piazza. Tutto ha un limite. Le mamme devono cominciare a ribellarsi - dice Tania Colla, rappresentante di classe -. Se non c'è più il tempo pieno i genitori vanno via, e così muore l’Oltretorrente. Questa è una scuola storica, una delle poche rimaste nella Parma vecchia». 
Nelle altre scuole
La riduzione dei docenti sta creando problemi anche in altre scuole: in tutte quelle, come la Corridoni, che hanno formato tempi pieni «virtuali», cioè con risorse interne all’istituto e non con l’organico fornito dal ministero. Una prassi normale, che è ora messa in crisi dal taglio ai docenti.
«Nessuno ci aveva detto che il nostro non era un tempo pieno» si lamentano le mamme. 
«Se l’avessimo saputo prima uno poteva decidere di portarli in altre scuole», dice Cristina Ughetti.
La lettera alle autorità
 I genitori hanno inviato una lettera alle autorità scolastiche e alla nuova preside, Marina Aramini, che è arrivata alla Corridoni nel luglio dello scorso anno.
 «L'unico che ha risposto, e subito, è stato l’assessore Bernini» dice la rappresentante di classe Tania Colla.
Le possibili soluzioni
 Tra le soluzioni proposte nel confronto con la preside c'è quella di pagare alcuni pomeriggi a scuola. «Già paghiamo la mensa, il pre e post-scuola. Allora vai in una scuola privata», protesta Stefania Padovani.
 «Vogliamo restare in questa scuola, i docenti sono bravissimi - dice Giovanna Sozzi -. Il ministro Gelmini ha detto che i tempi pieni sono aumentati di un migliaio, voglio sapere dove sono».
L'intervento della Cisl
Sulla questione interviene anche la Cisl, attraverso Salvatore Pizzo, rappresentante dei docenti nell’istituto Parmigianino, di cui fa parte la Corridoni: «Quanto sta accadendo è l’esito di una politica che ha dipinto i docenti come se fossero uno spreco. Ogni qual volta gli insegnanti ed il personale tecnico amministrativo delle scuole parmensi ha posto l’attenzione su questi tagli selvaggi, ci sono state reazioni scomposte da parte di dirigenti provinciali di partiti politici», continua Pizzo, che invita gli esponenti politici a «difendere meglio Parma».
53 maestri in meno
 «Mentre la scuola Parmense viene falcidiata, con ben 53 maestri in meno dal prossimo settembre, a Ravenna, nonostante, i tagli perdono solo 3 posti - osserva il delegato della Cisl -. Purtroppo la collettività parmense si sta accorgendo solo oggi di quando andiamo denunciando da due anni, adesso che il selvaggio avanzare delle riduzioni colpisce anche le scuole del cuore di Parma, quelle dell’Oltretorrente, che sono eccellenze nazionali quali esempio di pedagogia dell’inclusione».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirco

    05 Aprile @ 09.17

    Forse Patty non si rende conto di quello che ha scritto : faccia rewind e poi si metta nei panni di chi non ha i nonni, entrambi i genitori lavorano fino alle 18...ci pensa a quello che ha scritto? Se ne rende conto? Si auguri che le vada sempre così..bella fortuna

    Rispondi

  • mirco

    05 Aprile @ 01.14

    Sicuramente eviterei di lasciare i miei figli ad una vicina come lei...

    Rispondi

  • patty

    04 Aprile @ 18.21

    tanto x cominciare io nn faccio la mantenuta ma lavoro part time! e se nn ci sono io ho la fortuna di avere i nonni che me la tengono! e dico solo che il dopo scuola x molti bambini è pesante (vedo figli di amiche che arrivano al venerdì distrutti )! ovvio x chi lavora è un grosso disagio!

    Rispondi

  • VALENTINA

    04 Aprile @ 15.38

    forse la signora non si rende conto che la questione è un altra: se noi abbiamo iscritto i nostri figli in quella scuola a tempo pieno, è normale che sia durarturo fino in quinta elementare, non che da un momento all'altro ci troviamo con i bambini in mezzo a una strada. Forse Lei non ha nulla da fare tutto il giorno oppure fa la mantenuta, beata Lei ma per noi non è così. Noi lavoriamo! E poi i nostri figli quando tornano a casa non sono per niente stanchi anzi sono contentissimi di andare tutti i giorni a scuola e di starci anche fino alle 16,20, perchè ci sono delle maestre altamente qualificate che sanno perfettamente dosare le lezioni in base ai bambini.Quindi prima di parlare bisogna sapere le cose, e magari faccia fare a sua figlia qualcosa in più che sicuramente è meglio per la bambina, invece che tenerla sotto le ali materne fino a quando si sposa!!!Grazie.

    Rispondi

  • patty

    04 Aprile @ 15.24

    e 20 anni fa quando il tempo pieno nn c\'era o c\'era solo in alcuni paesi/scuole come si faceva? e i genitori lavoravano tt e due ora come adesso! c\'erano i Nonni o la vicina che li prendeva enrambi! nn vedevo grossi problemi!!! io so che molti bambini arrivano al sabato distrutti dal tempo pieno! io a mia figlia non lo farei MAI fare!!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

3commenti

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

1commento

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita

gazzareporter

La segnalazione: "Capolinea del bus davanti a passo carrabile?"

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

libri

Jeffery Deaver, il maestro del thriller americano  torna a Parma

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

2commenti

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

vezzano sul crostolo

Pizzaiolo coltiva marijuana in un bosco, preso con la "fototrappola"

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

l'indiscrezione

Versace in vendita a un gruppo americano?

il caso

Bennett in tv: "Asia? La chiamavo mamma. Lei mi ha violentato"

1commento

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno