13°

23°

Parma

Video - Il giro dell'isolato - L'Oltretorrente fra una storia che scompare e un futuro da inventare

Ricevi gratis le news
5

Gabriele Balestrazzi - Giampaolo Raschi

"Il giro del'isolato" racchiude, in pochi metri e in pochi minuti, l'immagine di una intera città che cambia e di una cultura decennale che sta lasciando il posto a una identità incerta.

E' l'Oltretorrente di Parma: il quartiere più popolare e genuino della città, nel quale uno dopo l'altro chiudono le botteghe (Mario il meccanico, i barbieri Lepori) alle cui pareti campeggiavano i ritratti di Giuseppe Verdi, e nelle quali la quotidianità era spartita in dialetto.  E' il quartiere oggi più popolato da extracomunitari, e la convivenza fra vecchi e nuovi parmigiani non è sempre agevole.

Eppure, sempre in quello stesso giro dell'isolato, fra borgo Marodolo e piazzale Inzani, ci sono almeno due motivi di ottimismo, pur senza banalizzare un problema così complesso. Nel piazzale delle polemiche (per "gli schiamazzi e le risse fra extracomunitari ubriachi" di cui si lamentano gli abitanti), una statua ci ricorda che proprio un extracomunitario, il francescano padre Lino da Spalato è tuttora il personaggio più amato dalla città. E le parole in parallelo di un ragazzo rwandese che ascolta Verdi in cuffietta, e del barbiere parmigiano ormai in pensione, spiegano che in fondo è soprattutto, e semplicemente, una questione di buona volontà e tolleranza.

VIDEO - Il giro dell'isolato

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Geronimo

    08 Aprile @ 07.58

    Bella la rifressione di Anto, io non ho le competenze ma il mio sogno sarebbe aprire un'osteria parmigiana in centro come quelle di una volta. Fino a poco tempo fa ne frequentavo una prima che chiudesse e la cosa che mi stupiva era l’incontrare anziani e molti giovani a giocare a carte, mangiare e bene il tutto senza eccessi e con il dialetto che la faceva da padrone. Tra l’altro, ma questo è un altro discorso, si trovavano ancora cibi e vini di qualità, non come gli strani miscugli di moda alla movida che ti fanno star male e costano una fortuna in confronto. Io suggerirei alla gazzetta di aprire un dibattito su una legge approvata ieri in Sicilia che istituiva l’ora di dialetto a scuola. Non so bene le modalità d’insegnamento ma se fosse un’ora alla settimana sono d’accordo, magari si può estendere a due ore alla settimana unita agli usi e costumi locali od educazione civica, cosa di cui abbiamo bisogno.

    Rispondi

  • anto

    07 Aprile @ 23.51

    una cosa non capisco ... la parmigianità! Quanti, parmigiani bianchi e nati qui parlano in dialetto sotto i 30-40 anni? facciamo una indagine? io ho vissuto tra migliaia di studenti (ogni anno) e qualche decina parla in dialetto. (io no, ma lo capisco..) Ho sentitio invece moldavi, sardi, e persino marocchini che provano a parlare in dialetto... Al Regio quanti parmigiani ci vanno (percentuali please)? Verdi era tutto e tutto si sentiva meno che parmigiano (semmai bussetano ma pendeva più verso milano o persino piacanza .... Maria Luigia era tedesca e sposa di un francese: avrà imparato il parmigiano?

    Rispondi

  • Viola

    06 Aprile @ 13.08

    Cosa dire? Sarebbe troppo lunga e a volte non ho il dono della sintesi. Solo questo: l'Oltretorrente è , a mio avviso, una delle zone più belle e suggestive di Parma, e come tale AVREBBE IL DIRITTO di essere vissuta. Un'altra cosa: controllate per favore tutti gli affitti in nero!!!!!!!!!

    Rispondi

  • gian luca

    06 Aprile @ 11.29

    Il fatto che la città stia cambiando è innegabile , sta a vedere se i nuovi arrivati assorbiranno ( e qui parlo di anni , generazioni ) e faranno almeno in parte propri quegli usi , costumi tradizioni che sono nostri : se fra 30 anni i ragazzi di colore , i nati tra matrimoni misti , parleranno in dialetto , se sentiranno le nostre tradizioni proprie , vorrà dire che faranno parte della città , ma sta a noi non far perdere queste radici.... Quindi è giusto dire come nell'articolo che è questione di buona volontà e tolleranza ma per buona volontà io intendo quella di chi arriva di ADATTARSI nel massimo possibile a noi...

    Rispondi

  • marco

    06 Aprile @ 09.08

    La solita carrellata di luoghi comuni, con i parmigiani doc che vanno al Regio.. ma la Città sta cambiando. Questo l'avevamo capito da soli. Sarebbe interessante che un giornalista, parmigiano o no, facesse una analisi approfondita e documentata di come e perchè la Città cambia, e se questo cambiamento deve essere solo subìto, o ci potrebbero essere dei PROGETTI sul futuro dei cittadini di Parma... non necessariamente funzionali alla SPECULAZIONE SELVAGGIA ed alla BOLLA IMMOBILIARE...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

compleanno

Bruce Springsteen, oggi il Boss compie 69 anni

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

TELEVISIONE

"Fiorire d'inverno": Nadia Toffa si racconta in un libro

Notiziepiùlette

Giulia: «Volate oltre l'odio»
Ghiretti insultata sul web

Giulia: «Volate oltre l'odio»

Ultime notizie

Le cime tempestose di Kate Bush

IL DISCO

Le cime tempestose di Kate Bush

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

CALCIO

Gervinho non ricorda Tino?

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

Mariano

«Via Parasacchi, pericolo erbacce»

COLORNO

Tortél Dóls, il sindaco contrattacca la Confraternita.

incidente

Auto finisce nel canale: un ferito grave a Polesine

incidente

Schianto a Vicopò: viabilità nel caos, si attivano i residenti (che protestano)

1commento

anteprima

Una domenica di incidenti sulle strade (e non) del Parmense

Triathlon

Stratosferico Zanardi: record mondiale arrivando quinto (battendo 3mila normodotati)

evento

70 anni di Uisp: lo sport "esplode" in Cittadella Le foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

LA PEPPA

La ricetta - Mini budini salati

ITALIA/MONDO

terrore a chieti

Violenta rapina in villa: tagliato il lobo dell’orecchio alla donna, «Peggio di Arancia Meccanica»

Reggio

Si schianta il deltaplano. Due feriti. Donna ricoverata al Maggiore

SPORT

Pallavolo

Battuta l’Olanda 3-1. La Polonia è l'ultima qualificata della Final-Six

5a giornata

Ancora Ronaldo: Juve a punteggio pieno. Roma ko, Milan pari. E quel Parma lì... Risultati, classifica

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

TENDENZE

Nuovi alimenti: presto i primi prodotti sul mercato. Ma non vedremo i grilli nel piatto

MOTORI

SERIE SPECIALE

La Mini Countryman imbocca... Baker Street

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno