18°

Parma

Spaccia coca davanti alla stazione: arrestato 29enne nigeriano

Ricevi gratis le news
14

E' stato arrestato ieri sera dalle Volanti un pusher nigeriano, sorpreso intorno alle 21 a spacciare in piazzale Dalla Chiesa. Quando sono arrivati i poliziotti, Joseph Ayemere Ehinomen, 29enne clandestino senza fissa dimora e con precedenti specifici, era in sella a una bici e stava consegnando un involucro a un ragazzo. Alla vista della pattuglia, entrambi se la sono dati a gambe: il cliente è riuscito a fuggire, mentre il nigeriano ha lasciato la bici, ha buttato l'involucro a terra e ha proseguito a piedi.
I poliziotti però hanno bloccato l'africano poco dopo. Addosso aveva circa 6 grammi di coca (compresa quella che aveva buttato a terra), un paio di cellulari e 30 euro in contante. Il 29enne è stato arrestato in flagranza di reato per detenzione a scopo spaccio di sostanze stupefacenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    09 Aprile @ 18.17

    Sig. Demianlee la gente lo sa cosa intendi.Tutti.Lo sanno che ci sono extracom. o diciamo provenienti da altri luughi che sono onesti. Purtroppo a causa delle entrate di persone troppo facili assistiamo a dati che "spaventano". Purtroppo è vero che in proporzione alla popolazione molti delinquono. Spacciano. In Italia continuano a sbagliare ( e a vincere le varie N'drangheta Calabrese come riferivi tu o Lei) a essere poco severi con gli spacciatori di ogni provenienza o indigeni è sbagliato.La Camorra o la N'drangheta li vuole i clandestini cerca di assoldare tutti i "disperati " veri o presunti che arrivano qui. E' per questo che non si vuole l'invasione come sta accadendo. Poi sinceramente le pene meno severe per lo spaccio di varie droghe o pastiglie sono contro ognuno di noi. Qui la sinistra ha sbagliato molto ammettiamolo.Vedi anche Livia Turco ultimamente.La droga fa male. La droga uccide.Lo sappiamo che vi sono "pseudo imprenditori" che vogliono manodopera a basso costo. Tutto questo divide. Questo come altri paesi ha sempre avuto come tutti i suoi problemi e non si vorrebbe aggiungerne altri. Ogni famiglia ha la sua. Io sono per la multietnicità ma dobbiamo stare attenti a non sbilanciare troppo e troppo in fretta. Non va bene. Io sono per cercare di coadiuvare, senza avere la pretesa di essere superiore e avere ragione, di aiutare nei paesi d'origine ad avere la democrazia e il lavoro. Non trovo umano che della gente debba fare attraversate con dei barconi per volere cambiare e uscire dalla miseria. Lo trovo disumano e assurdo. Inoltre si trovano proiettati in una realtà che noi stessi fatichiamo a portare avanti. Ho cercato di riassumere quindi se ho offeso qualcuno spero non me vogliate non era mia intenzione.Non lo è mai.

    Rispondi

  • marco

    09 Aprile @ 10.34

    Se secondo un modo di vedere le cose che piace tanto ai fascio-leghisti & Co., Garibaldi unì l'Italia ma divise l'Africa e se come segnalato oggi dalla gazzetta la ndrangheta aumenta i propri affari in emilia romagna, perchè tu, mezzo calabrese ("ma anche" mezzo veneto e i veneti son definiti i terroni del Nord) non te ne torni in calabria (saudita) in coerenza con la xenofobia che pratichi da lungo tempo parlando sempre di tendenze criminali in base al luogo d'origine, praticamente genetiche? Nessun centro sociale protesterebbe quindi accomodati. Cutro ti aspetta.

    Rispondi

  • marco

    09 Aprile @ 10.27

    Se secondo un modo di vedere le cose che piace tanto ai fascio-leghisti & Co., Garibaldi unì l'Italia ma divise l'Africa e se come segnalato oggi dalla gazzetta la ndrangheta aumenta i propri affari in emilia romagna, perchè tu, mezzo calabrese ("ma anche" mezzo veneto e i veneti son definiti i terroni del Nord) non te ne torni in calabria (saudita) in coerenza con la xenofobia che pratichi da lungo tempo parlando sempre di tendenze criminali in base al luogo d'origine, praticamente genetiche? Nessun centro sociale protesterebbe quindi accomodati. Cutro ti aspetta.

    Rispondi

  • SONIA

    08 Aprile @ 22.10

    perchè nome e cognome di tutti gli stranieri sono riportati per intero mentre per i nostri connazionali,nonchè vicini di casa,ci dobbiamo accontentare delle sole iniziali? Io prefererii sapere le persone \"pericolose\" (magari spacciatori o molestatori di ragazzi/e/signore che ci passano accanto e ci augurano, nella nostra lingua, \"buongiorno\".Poi ovviamente è doveroso occuparsi di tutti gli stranieri che non sono tutelati e da cui non siamo tutelati. Il razzismo,se prima non si fa pulizia in casa,non serve a migliorare la qualità della vita di nessuno.

    Rispondi

  • parmense doc

    08 Aprile @ 17.13

    una cosa non capisco: il nigeriano di oggi, il tunisino di ieri ( appena beccato senza document, lasciato LIBERO, va subito a fare una rapin)..hanno tutti precedenti penali, clandestini ect..perchè non vengono mai espulsi da Parma? chi ha interesse a lasciarli qui?? chi ci guadagna? le leggi ci sono, con la Nigeria ci sta anche iltrattato di riammissione..ma mistero..restano sempre qui...p.s. Forse si teme le proteste dei centri sociali all'aeroporto ( viste da me a Bologna )

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel