13°

28°

Parma

L'avvocato Grosso: "La prescrizione non influirà sui risarcimenti ai risparmiatori"

Ricevi gratis le news
0

L'eventuale prescrizione del reato in secondo grado nel processo milanese "Parmalat Banche", in cui sono imputati quattro istituti di credito e cinque manager, «non influirà sui risarcimenti ai risparmiatori, perché basterà una condanna in primo grado e poi i giudici dell’appello potranno comunque non modificare le decisioni sui risarcimenti». Lo spiega l’avvocato Carlo Federico Grosso, legale di oltre 30 mila piccoli investitori truffati a seguito del crac del gruppo di Collecchio del 2003.

Per il prossimo 18 aprile, infatti, è prevista la sentenza a carico di Morgan Stanley, Bank of America, Citigroup e Deutsche Bank e di cinque manager. Il procuratore aggiunto Francesco Greco e i pm Eugenio Fusco e Carlo Nocerino hanno chiesto per le 4 banche confische per quasi 120 milioni di euro, oltre a una sanzione di 900mila euro per ognuna di esse, e condanne da un anno a un anno e 4 mesi per i manager. Oggi sul Corriere della Sera si parla di una probabile «beffa» per oltre 80mila risparmiatori, perché sta per scattare la prescrizione.
Come spiega l’avvocato Grosso, però, nel processo sono rimasti come parti civili circa 2 mila/2.500 risparmiatori, perché oltre 30mila da lui assistiti hanno già transato con le banche, "uscendo" dal processo e recuperando il 30-35% del loro investimento. Ne restano 1.500 circa da lui assistiti e altri 500/700 rappresentati da altri avvocati, che assistevano altri 7mila risparmiatori circa che hanno, anche essi, avuto soldi dalle banche attraverso una transazione.
Per i risparmiatori ancora nel processo come parti civili contro i manager e non contro le banche (la legge sulla responsabilità degli enti non prevede le parti civili), secondo l’avvocato Grosso, «un'eventuale sentenza di condanna di primo grado», il 18 aprile, «fisserà anche i risarcimenti provvisionali e in sede civile». E le decisioni dei giudici sui risarcimenti «potranno essere confermate anche in secondo grado, anche se il reato, che si prescrive nel gennaio 2012, verrà dichiarato prescritto».
Infine, dei circa 120mila risparmiatori truffati dal crac, chiarisce Grosso, solo 40mila circa hanno preso parte al processo Parmalat Banche, «ma gli altri 80mila non si sono mai costituiti parte civile, non sono nel processo, e al massimo potrebbero chiedere i danni con una causa civile autonoma».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolta anche una squadra di basket di Parma

16 indagati e sequestro per 25 milioni. Come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

IL FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Incendio in una ditta di luminarie natalizie. Il Comune: "Chiudete le finestre"

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno