15°

25°

Parma

Vignali: "La nostra correttezza è stata certificata dai giudici"

Vignali: "La nostra correttezza è stata certificata dai giudici"
Ricevi gratis le news
0

 «Nessuna irregolarità o illegittimità rispetto alla normativa. Nessun utilizzo delle società partecipate per scaricare i debiti del Comune. Nessun danno erariale, né sprechi, né uso improprio del denaro pubblico. Nessuna elusione del patto di stabilità». Secondo il sindaco Pietro Vignali sono questi i quattro aspetti più importanti della pronuncia della Corte dei conti sul bilancio consuntivo 2010. E se è lo stesso primo cittadino a riconoscere che nel documento dell'organo regionale di revisione economico-finanziaria vengono evidenziati anche elementi di criticità, la cosa più importante secondo Vignali rimane il fatto che «ancora una volta, come già avvenuto per la questione dei revisori, le istituzioni di garanzia certificano che il nostro comportamento è stato corretto e rispettoso delle norme». Ed è proprio sulla base di questa considerazione che il primo cittadino si spinge a dire che «con la pronuncia della Corte dei conti abbiamo finalmente voltato pagina rispetto a una polemica che ha stressato il dibattito politico per mesi». Da qui l'auspicio del sindaco: «Smettiamola di trasformare la politica in un tribunale. Un progetto che non piace all’opposizione non è per questo necessariamente illegale. È semplicemente un progetto che non piace». La disponibilità al confronto politico da parte della maggioranza c'è: «Parliamone - dice Vignali -, confrontiamoci in Consiglio comunale, ma non in Consiglio di Stato». 

Certo, rimane il pesante monito che la Corte rivolge all'Amministrazione di piazza Garibaldi, laddove rileva «gravi irregolarità contabili». È vero, osserva il sindaco, «le definisce gravi irregolarità, ma non rispetto alla legge, ma rispetto ai principi di sana gestione finanziaria. Nessuna illegittimità, quindi». In particolare, i rilievi della Corte dei conti riguardano due aspetti: l'utilizzo reiterato di plusvalenze derivanti da alienazioni per il raggiungimento dell'equilibrio di bilancio di parte corrente; e il rilascio da parte del Comune delle cosiddette lettere di patronage relative a società partecipate. 
Per quanto riguarda le plusvalenze, per Vignali «non c'è nulla di nuovo sotto il sole: lo sapevamo, in quanto si tratta di una prassi che questo Comune utilizza da anni, già con la precedente Amministrazione». Prassi in base alla quale il plusvalore di entrate straordinarie «viene applicata alla parte corrente per finanziare e mantenere alti i servizi alla persona». Un accorgimento che, rileva il sindaco, ha permesso di «evitare l'aumento dell'addizionale Irpef, che a Parma è una delle più basse del Paese e la seconda più bassa in regione». Comunque, ricorda il sindaco, «dal punto di vista normativo è legittimo utilizzare il plusvalore per la parte corrente nel limite del rimborso delle quote capitale dei prestiti». La Corte dei conti però dice che se ciò è reiterato nel tempo, è irregolare dal punto di vista dei principi di sana e corretta gestione. «Lo sappiamo: infatti abbiamo cominciato una normalizzazione della situazione». Una normalizzazione che prevede che già dal bilancio 2011 ci sia una drastica riduzione del ricorso alle plusvalenze (2 milioni, che deriveranno dalla vendita delle azioni Tep), per arrivare a un azzeramento nel 2012. E in questo senso l'assessore al Bilancio Gianluca Broglia aggiunge che già nella proposta di bilancio consuntivo 2010, licenziata ieri pomeriggio dalla Giunta, le plusvalenze scendono a 4 milioni di euro rispetto ai 10,5 che erano stati previsti a preventivo.
Sul fronte delle lettere di patronage, il sindaco ricorda che delle 18 emesse dalla propria e dalla precedente Amministrazione, solo due sono state oggetto di contestazione da parte della Corte dei conti: una relativa a It city firmata dallo stesso Vignali e un'altra relativa a Parma infrastrutture firmata dal precedente sindaco Ubaldi. «La corte - dice Vignali - ritiene che queste due lettere siano forme di garanzia atipica, cioè vere e proprie fidejussioni, e che quindi avrebbero dovuto essere inserite nel bilancio. Noi non le avevamo considerate come tali, in quanto avevamo avuto due pareri - uno del notaio Busani e un altro dell'avvocato Mora - che ci avevano garantito che quelle erano semplici lettere informative fatte alle banche. Tuttavia prendiamo atto delle osservazioni della Corte, che abbiamo deciso di recepire nella proposta di consuntivo che la giunta approverà oggi (ieri, ndr), inserendo queste lettere nel bilancio». «Siamo convinti di aver operato correttamente - precisa Broglia -, ciononostante ne prendiamo comunque atto e regolarizziamo anche questa posizione».
Per il resto, conclude Vignali, «altri rilievi significativi non ce ne sono, se non generiche raccomandazioni sull’utilizzo degli oneri e sul controllo delle società partecipate». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

tifo e tifose

Bellezze...mondiali (sugli spalti) Gallery

Traversetolo: calici e musica sul tramonto

FESTE PGN

Traversetolo: calici e musica sul tramonto Foto

Morto Vinnie Paul, batterista e co-fondatore Pantera

musica

E' morto Vinnie Paul, batterista dei Pantera

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

CHICHIBIO

«Sea&No», la pescheria gastronomica di qualità

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Fritelli esulta alla notizia della vittoria

Ballottaggi

Salsomaggiore: Fritelli vince per 100 voti

Chiusi i seggi a Salso. Affluenza in calo: ha votato il 49,6% dei salsesi

Violenza

La gelosia come ossessione: in carcere il partner-aguzzino

Anteprima gazzetta

Incidente nel Reggiano, grave un motociclista parmigiano Video

football americano

Panthers battuti dai Giants Bolzano nella semifinale scudetto

La sconfitta arriva al Tardini per 30-25

Cantieri

Opere incompiute: le date del taglio del nastro

3commenti

pericolo

Voragine in via Volturno, via Musini La foto

1commento

appuntamenti

Dopo la rugiada, una domenica di eventi nel Parmense Agenda

cus parma

Triathlon Campus e Duathlon Francigeno Guarda chi c'era

evento

Il dj set di Digitalism, ha chiuso il Cittadella Music festival Gallery

2commenti

Turismo

Pochi wc pubblici. Botta e risposta fra Comune e Confesercenti

7commenti

calcio e tribunale

Caso whatsapp-Parma (e match Frosinone), il Palermo: "Siamo parte lesa"

10commenti

Rapina

Incappucciato aggredisce una donna per rubarle l'auto: arrestato

12 tg parma

Disabili e lavoro: a Parma numeri in crescita ma liste d'attesa ancora lunghe Video

1commento

FIDENZA

Sicurezza, in arrivo 84 «occhi intelligenti»

Fontanellato

Morto il direttore della banda

BENECETO

L'abbraccio della maestra e dell'ex allieva

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Come potranno motivare una condanna?

di Michele Brambilla

LA PEPPA

Fusilli estivi, pasta fredda protagonista

ITALIA/MONDO

belluno

Turista si lancia dalla cima di un monte con tuta alare e muore

REGGIO EMILIA

Urla in casa, arrivano i carabinieri e sequestrano marijuana

SPORT

calcio

Giappone e Senegal, gol e spettacolo: finisce 2-2

RUSSIA 2018

Colombia travolgente: la Polonia è già fuori

SOCIETA'

cani

Sos per Tito, uno splendido esemplare di bracco ungherese

cina

Il bus si ribalta e i passeggeri volano fuori dal finestrino

MOTORI

MOTORI

Hyundai i20: restyling di sostanza

RESTYLING

La nuova Jeep Renegade in 5 mosse