10°

23°

Parma

Come nascono i satanisti, chi sono i mafiosi in Emilia, chi era "davvero" il bandito Lutring: tre libri per capire alcuni dei misteri d'Italia

Come nascono i satanisti, chi sono i mafiosi in Emilia, chi era "davvero" il bandito Lutring: tre libri per capire alcuni dei misteri d'Italia
Ricevi gratis le news
3

I misteri d’Italia – di un’Italia del nord benestante ma irrequieta – e i turbamenti che nascono da un’illegalità diffusa quanto devastante si sono “insinuati” fra i tavoli dell’Hostaria Tre Ville, ieri sera. Intanto, al piano superiore, si cenava come se niente fosse. È tornato a galla il mondo delle Bestie di Satana, maturato in un’inquieta giovane borghesia del nord. È riapparsa la vita, per flash, del bandito gentiluomo Luciano Lutring… Si è fatto conoscere il mondo segreto ma fin troppo vicino degli ‘ndranghetisti: sono in mezzo a noi, ma nemmeno ce ne accorgiamo.
Tutto è avvenuto in una sera. Ogni volta per tre minuti. Sempre attraverso le pagine di un libro.

“Misteri e segreti d’Italia” era il titolo dell’appuntamento di aprile di Mangia come scrivi, rassegna condotta e organizzata dal giornalista Gianluigi Negri. Il motto è “1 cena, 3 scrittori x 3 minuti (di reading), 9 opere d’artista”. La giornalista reggiana Sara Di Antonio sedeva al tavolo degli ospiti assieme allo scrittore Andrea Villani e al pittore Luciano Nocentini. Assente giustificato, il giornalista del “Giornale” Stefano Zurlo: la sua partecipazione è saltata a causa di un impegno improvviso.
Fra una portata e l’altra, ogni autore ne presenta un altro: è la prassi di Mangia come scrivi, rispettata nonostante gli imprevisti. Così Sara Di Antonio, per tre minuti, ha letto un brano de “L’inferno tra le mani”, volume sulle Bestie di Satana curato da Stefano Zurlo. In queste pagine riaffiora il torbido mondo dei satanisti, i loro deliri di onnipotenza. Chi erano le Bestie di Satana? Giovani della provincia di Varese finiti in carcere per omicidi e l’induzione al suicidio di un adepto, secondo le cronache. Giovani che dentro alla cornice di odio anticristiano e al disprezzo della società – dicono le pagine di Zurlo – agivano con l’idea di avere accesso a un mondo privilegiato, disponibile a pochissimi. Un mondo pagano, fatto di esoterismo e, a quanto dicono le cronache, sfociato nella violenza e nella morte. “Esiste la banalità del male: da un contesto borghese del nord possono nascere storie ossessive”, ha detto Sara Di Antonio al pubblico dell’Hostaria Tre Ville.
 
Il pittore Nocentini ha mostrato le sue particolari sirene nella sala che ha ospitato la rassegna. Nel contempo ha presentato l’amico Andrea Villani, che ha realizzato una biografia di Luciano Lutring: uscirà nella seconda metà del 2011. Il volume sarà presentato assieme ad uno spettacolo. Non un reading di tre minuti… ma un ritratto che l’artista di Pietrasanta ha dipinto con le parole, poi un botta-e-risposta sull’impegno televisivo dello scrittore. Villani ha anche ricordato la figura di Lutring, il “Solista del mitra” che compì centinaia di rapine senza sparare un colpo negli anni Sessanta, in Italia e in Francia. Lutring nascondeva il mitra nella custodia di un violino: catturato in Francia, restò in carcere 12 anni; fu graziato dai presidenti Pompidou e Leone, finché nel 1977 uscì di galera, con una decina d’anni di anticipo. Toccante l’episodio riferito dallo scrittore parmigiano: l’ex bandito, divenuto pittore e scrittore, perse un figlio piccolo, che morì toccando fili elettrici scoperti a causa di una cattiva manutenzione. Gli avvocati gli consigliarono di fare causa allo Stato, ma Lutring rispose: “Dovrei essere in galera. Lo Stato mi ha perdonato e io perdono lo Stato”.
In ogni caso, è stato ricordato all’inizio della serata, il volume presenterà la figura di Lutring, senza esaltarlo o mitizzarlo: è comunque una persona che ha fatto i suoi sbagli e ha pagato per questo.
 
Andrea Villani infine ha letto alcuni brani di “Mafia, le mani sul Nord”, scritto da Sara Di Antonio. Il libro rivela in quali modi – a volte palesi, molte volte subdoli – la malavita organizzata si è insediata anche nella ricca Emilia-Romagna. Chi è il giovane affiliato alla ‘Ndrangheta calabrese? Uno che si dedica ad attività illegali ma non dà nell’occhio, conduce una vita normale e magari – come dice un passo del libro – dai vicini è considerato un “terrone”. I vicini lo compatiscono, ma in realtà è lui che compatisce loro, ignari di tante cose… La mafia si è insediata al Nord, dice ancora il libro, anche grazie agli appoggi di chi non “nasce” come mafioso ma è disposto a fare affari.
Il prossimo appuntamento di Mangia come scrivi si terrà venerdì 6 maggio. I protagonisti della serata “Tutti i colori del buio” saranno Matteo Bortolotti, Caterina Cavina, Bruno Panebarco e l’illustratore Riccardo Raviola. (A. V.)
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giovanni FESTA

    10 Aprile @ 19.46

    .....! prima bisogna estinguere la "filliera" Parmense & Parmiggiana. Se non rispettano in primis le regole "la legalità" i così detti "nostrani", non è possibile chiedere a chi arriva da fuari di farlo, anche per loro.

    Rispondi

  • Maurizio

    10 Aprile @ 13.53

    Confiscare tutti i loro beni e rispedirli immediatamente nelle loro amate regioni d'origine, ne facciamo volentieri a meno. Grazie ! O si rispettano le regole o si è fuori: allora si parte...indipendentemente dalla razza, dalla lingua e dalla religione. Rispetto della legge !!!

    Rispondi

  • michele

    09 Aprile @ 16.01

    ..."dai vicini è considerato un “terrone”. I vicini lo compatiscono..."... fi che nervoso!!! Lo chiedo per l'ennesima volta: se io NON lo compatisco, come faccio a denunciarlo (senza essere IO accusato di razzismo dal Carabbiniere di turno) se NON ho le prove di quello che dico (non faccio l'investigatore) se non il chiaro sentore che uno, con quei comportamenti, NON si può guadagnare da vivere "normalmente"? Qualcuno può rispondermi PRIMA che questa notizia finisca a pagina 2 e venga rimpiazzata da una simile, ma non uguale, tanto da far sparire i commenti?

    Rispondi

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

A Fidenza i party cult Foto

PGN FESTE

A Fidenza i party cult Foto: ecco chi c'era 

Lisa Ginzburg a Radio Parma

LIBRI

Lisa Ginzburg e il suo libro su pagine intonse: l'intervista di Radio Parma Ascolta

Mita Medici/Michela Murgia, ore 17.30 alla Casa della Musica

casa della musica

Mita Medici/Michela Murgia: conversazione sull'emancipazione femminile

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Auto si ribalta in via Montebello, ferita una donna di 72 anni

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

17commenti

DISASTRO COLPOSO

Alluvione, chiesto il rinvio a giudizio di Pizzarotti

10commenti

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

mezzani

Rems più sicura: dopo la fuga di Solomon saranno alzate le recinzioni

2commenti

SERIE B

Parma: stop anche per Dezi

3commenti

Varese Ligure

Comune vs parroco: la "guerra" di don Sandro, podista per protesta

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

Sala

Colpi a raffica: rubati soldi, gioielli e una banana

droga

Cocaina per oltre 1500 euro nascosta nelle scarpe: arrestato un 23enne

10commenti

PROSCIUTTO

Inchiesta sulle Dop, sospesi i certificatori. Il Consorzio: "Produttori parte lesa"

Decisione del ministero: stop per 6 mesi e impegno a correzioni

2commenti

FINANZA

Maxi frode dei malati immaginari, ecco tutti i nomi e le accuse Video

11commenti

sorbolo

Incastrato per il furto al bar. Ma nello zaino aveva anche altri bottini: di chi sono?

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Guerre, sete, matrimoni e calci di rigore

di Michele Brambilla

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

ITALIA/MONDO

PALERMO

Messina Denaro: scoperta la rete dei "pizzini". I boss al telefono: "E' come Padre Pio"

1commento

GENOVA

Le foto sexy della fidanzatina 13enne diventano virali

SPORT

Calcio

E Simy fa Ronaldo

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

SALUTE

Dall'analisi del sangue la diagnosi precoce per il tumore al polmone

l'intervista

Isabella Rossellini: "Io stuprata, ma è tardi per denunciare"

1commento

MOTORI

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti

AUTO

Scaduto l’obbligo di pneumatici invernali: è ora del cambio stagionale