17°

29°

Parma

Strisce pedonali e ciclopedonali: incidenti, confusione e pericoli

Strisce pedonali e ciclopedonali: incidenti, confusione e pericoli
Ricevi gratis le news
37

"Travolto in bicicletta sulle strisce: è grave".

E' un titolo di domenica scorsa, relativo ad un incidente avvenuto in viale Piacenza, ma è un titolo che negli ultimi tempi stiamo replicando sempre più spesso. E il fenomeno non sembra casuale.

Come sapete, infatti, a Parma negli ultimi anni si sono diffuse notevolmente le piste ciclabili: e questo è sicuramente un fatto positivo, con effetti benefici su traffico e ambiente. Ma c'è un ma, legato soprattutto al fatto che la bicicletta, per trovarsi spazio, deve forzatamante convivere con gli altri utenti della strada. E la cosa, soprattutto in certe zone della città, non è semplice.

Ecco allora i marciapiedi divisi in due, come in via Emilia est,  dove ciclisti e pedoni convivono gomito a gomito, e talvolta sono ancora più pericolosamente vicini, perchè alcuni pedoni invadono la parte riservata ai ciclisti e viceversa. Poi c'è la convivenza con gli scooter, pericolosa soprattutto nella corsia "contromano" di via Repubblica, nella quale gli scooter si affiancano a chi pedala in modo talvolta rischioso.

Ma i dubbi (e i rischi) maggiori sono certamente quelli legati alla istituzione delle strisce ciclopedonali. Sono quelle in cui, accanto alle solite "zebre" che segnalano gli attraversamenti pedonali, ci sono delle altre strisce di forma quadrata ("quadrotti").

IL PROBLEMA: per gli automobilisti distinguere i due diversi tipi di strisce non è semplicissimo; fra i ciclisti si sta diffondendo l'abitudine a comportarsi allo stesso modo in tutti gli attraversamenti, senza mai scendere dalla bicicletta. E gli stessi automobilisti, nel dubbio, non sanno come comportarsi e ingenerano nuovi pericoli. Sempre in viale Piacenza, ad esempio, qualche settimana fa un ciclista stava attraversando sulle strisce davanti ad un'auto che si era fermata e gli aveva dato la precedenza, ma è stato poi investito da un'altra auto alla sinistra della prima, e il cui conducente non si è fermato. Con relativo strascico legale, che il giudice di pace dovrà ora  sciogliere.

LE SOLUZIONI - In alcune zone stanno comparendo dei segnali orizzontali sull'asfalto, per preannunciare all'automobilista che il passaggio davanti a lui è ciclopedonale (e quindi può essere attraversato dai ciclisti senza scendere dal sellino). E' già qualcosa, anche se forse sarebbe meglio ancora diversificare i colori dei due attraversamenti. Nel frattempo, ovviamente, occorrerà che tutti (ciclisti e automobilisti) prestino maggiore attenzione, ed utilizzino in ogni caso la massima prudenza. In presenza di rotatorie, il ciclista, se non sono presenti attraversamenti ciclabili, deve circolare sulla corsia più esterna e, per attraversare l'intersezione, deve scendere dalla bicicletta e condurla a mano. Quando invece sono presenti piste ciclabili, deve transitare sulle piste a lui riservate pena sanzioni e può attraversare le intersezioni senza scendere dalla bicicletta solo quando è presente la segnaletica a lui dedicata ("quadrotti").

Come la pensate? Il problema non va sottovalutato, prima che ci scappi il morto. Dite la vostra utilizzando lo spazio commenti nella collonna centrale di fianco a questo articolo

 E intanto, negli allegati sotto questo articolo, potrete trovare la mappa delle piste ciclabili e la guida pratica per chi va in bici pubblicata dal sito www.parmapuntobici.pr.it  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano Melani

    28 Ottobre @ 12.53

    Chi ha progettato gli attraversamenti ciclabili è un poveraccio. Tant'è vero che da quando sono stati disegnati, già in molti, sono stati travolti dalle auto. Ci vuol poco a capire che sono pericolosi. Per le bici ci sono già le piste ciclabili (peraltro non sempre usate) e quando dovete attraversare la strada, usate 20 secondi della vostra inutile vita e scendete dalla sella

    Rispondi

  • The Jaguar

    27 Settembre @ 03.43

    Primo bisognerebbe andare TUTTI piu piano su macchine e biciclette. Poi usare un po di testa. Certo portare due bambini in bicicletta, controsenso, senza casco perche' cosi facciamo le belle mamme non e' il modo giusto. Ma neanche fare i ciclisti professionisti, vestiti da corsa agonistica, che non si fermano ai semafori perche' senno devono staccare il piedino dal pedale... Ci sono i velodromi? o le ciclette da camera.

    Rispondi

  • MARIO

    26 Settembre @ 23.27

    Una soluzione potrebbe essere quella di posizionare i dossi prima della strisce ciclopedonali. L'automobile arriva , rallenta per il dosso e il conducente ha più tempo per osservare ciò che avviene hai lati. Soprattutto se arrivano o vi sono pedoni o ciclisti. Questi ultimi dovrebbero avere più tempo per valuatre l'intenzione dell'eventuale auto che sopraggiunge e che rallenta per via del dosso. Soluzione banale ma reale. ;-)

    Rispondi

  • Oscar

    12 Settembre @ 18.00

    PERCHE' NON FATE UN ALLEGATO ALLA GAZZETTA DELLA GUIDA PRATICA PER CHI VA IN BICI, IN MODO CHE LE PERSONE ANZIANE CHE NON USANO INTERNET,POSSANO VENIRE A CONOSCENZA DELLE NUOVE REGOLE STRADALI??

    Rispondi

  • ososita

    12 Settembre @ 16.36

    I ciclisti dovrebbero prima imparare a rispettare il codice della strada invece che avanzare sempre pretese. Le piste ciclabili non le usano e non è vero che siano tutte scomode e strette, piuttosto vanno sui marciapiedi... Poi si buttano in mezzo alla strada per atraversare senza il minimo criterio e non da ieri, ma da anni! I quadrotti esistono da un bel pezzo, almeno 10 anni (li ho studiati in autoscuola per la patente, fate voi), ma loro ignorano qualunque regola. Inoltre, care mamme, invece di far rischiare la vita ai vostri figli caricandone uno o due sulla bici, vedete di prendere l'autobus oppure andate a piedi! E non perchè le auto siano pericolose, ma perchè basta poco perchè vi sbilanciate facendo cadere voi stesse e la prole! Dovrebbe essere illegale trasportare i bambini in bici! Inoltre, sarebbe anche carino che iniziaste a rispettare i sensi unici... così eh! Tanto per gradire! Ah e come hanno già fatto notare, per legge quando il sole cala VANNO ACCESE LE LUCI! Sarebbe auspicabile maggiore rigore da parte dei vigili... il giorno che accadrà, nevicherà ad agosto!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

gossip

Un nuovo amore (americano) per Scialpi dopo la separazione

1commento

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era   Fotogallery

Noceto

Festa per i soci di Parma partecipazioni calcistiche: ecco chi c'era Foto

Felino: tanti auguri a Martina

FESTE PGN

Felino: tanti auguri a Martina Fotogallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

L'ESPERTO

Fisco: le linee guida se la Srl uninominale opera all'estero

di Daniele Rubini

Lealtrenotizie

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

Fontevivo

Sicurezza, il Comune ingaggia le guardie giurate

1commento

cultura

La magica Notte del Terzo giorno: scatti tra le ali di folla (e di arte)

ramiola

Cade nella rotatoria: motociclista ferito

Traversetolo

Raid alla Sandrini Legnami. «E' il dodicesimo, non ne possiamo più»

agenda

Quartieri in festa, aquiloni, fattorie e cantine aperte: l'agenda

Nella zona del Tardini

Anziana truffata da un finto tecnico Iren

Curiosità

Il sindaco di Medesano si sposa con un'assessora di Collecchio

Sfida

Giochi delle 7 frazioni: si torna all'antico

Bellezza

Miss Mondo: le parmigiane Lorena e Fabiana in corsa per il titolo nazionale

FIDENZA

Grande Guerra, torna a casa la piastrina del soldato

Arbitri

La festa delle giacchette nere

LANGHIRANO

In fila sulla Massese per chiedere più sicurezza e per ricordare le vittime della strada Foto

Una giornata di iniziative a Langhirano

1commento

calciomercato

Balotelli al Parma? Qualcosa di più concreto del fantacalcio

1commento

calestano

Cade in una scarpata: un 40enne motociclista è grave al Maggiore

PARMA

Ladri nella notte al Mercatone Uno di via Mantova: rubata la cassaforte

Sfondata una finestra nel retro dell'edificio

1commento

evento

Una suggestiva (senza auto) piazza Garibaldi pronta per la Notte del Terzo Giorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Conte in mezzo a un braccio di ferro

di Stefano Pileri

INIZIATIVE

Nell'inserto economia si parla di Rider e Gig Economy

ITALIA/MONDO

strage di erba

Addio a Carlo Castagna: aveva perdonato Rosa e Olindo

Il caso

Rossella fu abusata per settimane dalla banda di Izzo

SPORT

baseball

Il Parma Clima dilaga contro il Padule: ora è terzo

Calcio

Il Real batte il Liverpool e vince la Champions per la terza volta consecutiva

SOCIETA'

studenti

Il FabLab in una manciata di secondi Video

LIBRI

Fra blues, avventure noir e... Bollywood: serata parmigiana con Massimo Carlotto Video

MOTORI

IL TEST

Nuova Mercedes Classe A. Come va

il test

Skoda Superb, la sicurezza non è più un optional