18°

30°

"Dona una spesa"

A Parma, 2.500 famiglie in povertà

A Parma, 2.500 famiglie in povertà
Ricevi gratis le news
1

Una risposta corale di persone, enti, aziende del nostro territorio che tendono la mano a chi si trova in grave difficoltà anche a Parma, dove la povertà continua ad avere numeri importanti e dove sono almeno 2500 le famiglie che fanno fatica ad arrivare a fine mese. Appuntamento con la spesa buona: sabato 19 maggio torna la quinta edizione della raccolta alimentare "Dona una spesa". Nei 27 punti vendita Conad di Parma e provincia, trecento volontari inviteranno a mettere nel carrello qualcosa in più pensando a quelle famiglie, ancora troppe, che non riescono a portare in tavola il cibo necessario. Il piccolo aiuto di ciascuno, unito agli altri, sarà una grande risposta di solidarietà.
Olio, tonno, latte uht, legumi, cracker, carne in scatola, pasta, riso, farina, biscotti, merendine e zucchero sono i prodotti non deperibili che potranno essere donati; in ogni supermercato una squadra di volontari sarà pronta a raccoglierli e inscatolarli perché possano essere distribuiti attraverso i tre market solidali Emporio Parma, Emporio Valtaro, Emporio Valparma, la Caritas di Parma e Fidenza e alcune piccole associazioni.
Una vera catena di solidarietà, fatta da tante associazioni e realtà diverse fra loro, tutte ugualmente preziose: Amici d’Africa, Auser, MOICA, l’Anello mancante, Muungano, San Cristoforo, Il faro 23, le cooperative Si può fare e Biricca, il Consorzio di Solidarietà Sociale, le parrocchie e le Caritas. Li riconosceremo davanti ai punti vendita, indosseranno la pettorina bianca con il logo Parma non spreca, la Piattaforma solidale coordinata da Forum Solidarietà, nata per recuperare e ridistribuire i prodotti non conformi o prossimi alla scadenza.
“E’ una montagna, il cibo che abbiamo messo insieme, in questi anni - ha affermato in conferenza stampa Giacomino Vezzani di Emporio Parma -. A Parma non si muore di fame anche grazie a questa rete solidale diffusa che, come la circolazione del sangue nel corpo della città, porta linfa a tutti. La povertà però, non diminuisce. La nostra risposta può essere in un gesto concreto, piccolo ma che può fare la differenza nella vita di una comunità. Fare la spesa sabato è il gesto che vi proponiamo; entrando al supermercato prepariamoci a farne due: una per noi e l’altra per chi la spesa non riesce a farla ma la riceverà presto da questo circuito, fatto da tante mani e tante menti".
“La raccolta è un’occasione di riflessione, ha proseguito Cecilia Scaffardi della Caritas Diocesana, che ci mette davanti al fatto che, dopo cinque anni siamo ancora, in un momento di crisi del nostro territorio su cui grava anche l’aumento della disuguaglianza. Di fronte a persone che non percepiscono la gravità della situazione, contemporaneamente ci sono più famiglie che non possono permettersi di comprare gli alimenti indispensabili per una vita sana e dignitosa. Con il rischio che al disagio economico, si sommi anche quello sanitario. Partecipare è può essere anche educativo per i nostri figli, un messaggio attenzione e sobrietà.”  Come ha sottolineato Luigi  amore direttore generale di Fondazione Cariparma, “se nel territorio c’è coesione sociale, tutto migliora”.
“Non basta fare il bene, -ha proseguito- bisogna anche farlo bene, ciò significa che le buone intenzioni da sole spesso possono non bastare. Bisogna dare degli esempi concreti di capacità di ascoltare i problemi e di risolverli anche dal punto di vista pratico, mettendoci efficienza oltre che passione. E questo mi sembra essere davvero un progetto paradigmatico”.
Conad che da cinque anni sostiene questa iniziativa si è detta profondamente orgogliosa, perché, come ha affermato il vicepresidente Paolo Incerti, Conad è un’organizzazione che da sempre è attenta al territorio in cui sono radicati i suoi punti vendita, nella volontà e nella convinzione che, se c’è un territorio sano dal punto di vista sociale ed economico, è un bene per tutti, dal punto di vista etico e morale ma anche per il business e per le imprese che vi operano. Per noi è un onore dare una mano a questi progetti che danno la possibilità di ridistribuire la ricchezza nella comunità in maniera concreta, magari semplicemente acquistando un pacco di pasta che viene donato a qualcun altro.
Fra le imprese coinvolte ci sono Flexopack che ha offerto le shopper e lo scatolificio Sandra SPA, che ha donato le scatole che verranno riempite dai 300 volontari coinvolti. “Sandra, azienda produttrice di packaging in cartone ondulato, è una realtà della provincia di Parma da sempre impegnata a portare benessere alle persone al territorio e all’ambiente, impegnata nella riduzione degli sprechi attenta ai valori di RSI e Welfare aziendale. Siamo tutte e tutti felici di poter confermare per il terzo anno il nostro contributo a Parma NON SPRECA, progetto nel quale crediamo molto e che si sposa perfettamente con la nostra
missione “Zero Sprechi.”
Con la raccolta alimentare “Dona una spesa” in quattro anni sono state raccolte 83,5 tonnellate di cibo, 17,5 tonnellate nel 2017. Sabato 19 maggio, trasformando un gesto quotidiano in solidarietà, sarà possibile per tutti contribuire per replicare il successo di questa iniziativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ANONIMUS

    17 Maggio @ 18.53

    Con tutti i soldi che prendono le coop che gestiscono l accoglienza altro che 2500 famiglie potrebbero sfamare. Peccato che i soldi che entrano vanno in tasca solo di poche persone.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

compleanno

Madonna compie 60 anni. Tre giorni di festa a Marrakesch

Motoraduno a Lesignano: le foto

FESTE PGN

Motoraduno a Lesignano: le foto

Casa Anthony Bourdain a NY in affitto 14.000 dollari al mese

stati uniti

La casa di Anthony Bourdain a New York in affitto per 14mila dollari al mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

CHICHIBIO

«Retro-Gusto», pizza e pesce cucinati con passione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il trattore si ribalta: muore un 77enne a Pieve Cusignano

Pieve Cusignano: foto d'archivio da Google StreetView

FIDENZA

Il trattore si ribalta: muore un uomo a Pieve Cusignano

collecchio

Femminicidio in vacanza, le amiche di Rita: "Ultimamente Paolo era cambiato"

L'arresto

Blitz dei carabinieri al distributore: così Zoni è finito in manette

PARMA

Borgo Angelo Mazza: si rompe un tubo in un'abitazione, acqua in strada Video

Sono intervenuti polizia municipale e vigili del fuoco

gazzareporter

E il Ferragosto porta l'interconnessione tra Parma e la Tav Foto

4commenti

nuoto paralimpico

Giulia Ghiretti, farfalla d'argento nei 100 rana a Dublino

calcio

Gervinho torna in Italia: è a un passo dal Parma. E spunta anche Montolivo

4commenti

Mezzani e Sorbolo

I sindaci: «Basta con i tir che passano nei paesi»

CLUB DEI 27

Addio a Umberto Tamburini

Monticelli

Addio a Bruno Medici, «Al Cavalier»

Sangue

Padre Fausto Guerzoni, il recordman delle donazioni

Fidenza

Record di turisti nel 2017

1commento

Baseball

Casanova carica il Parma Clima

gazzareporter

Ferragosto con ospiti i... calabroni: vigili del fuoco a Salso Foto

gazzareporter

Parco Ducale, ducale sporcizia?

Sala Baganza

Coruzzi e Lazzari: il duo salese che ha sfondato grazie al tormentone estivo

Oltre mezzo milione di visualizzazioni in due settimane per «Baciami forte»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Erdogan e i limiti del sovranismo in economia

di Paolo Ferrandi

1commento

DIGITALE

Ecco la Summer Promo: 2 mesi di Gazzetta a prezzo di 1

ITALIA/MONDO

Mantova

Investe 6 ragazzi in bici: auto pirata rintracciata dai carabinieri

BORSA

Ribasso di oltre il 20% per Atlantia

SPORT

TRAGEDIA

Tifosi del Genoa in lutto saltano la trasferta a Milano

PONTE CROLLATO

L'ex giocatore del Cagliari Davide Capello tra i sopravvissuti di Genova

SOCIETA'

VERSILIA

Ferragosto: il Comune vieta il vetro alle "dune" di Forte Marmi

CALDO 

Fornelli addio, la lasagna si fa in frigo o col sole

MOTORI

NOVITA'

La Opel Corsa diventa GSI. E ha 150 Cv

TECNOLOGIA

Ford mette un freno alla guida... contromano. Ecco Wrong Way Alert