19°

30°

Parma

Ex scalo merci: avviso di garanzia all'assessore Manfredi

Ex scalo merci: avviso di garanzia all'assessore Manfredi
Ricevi gratis le news
9

L'INCHIESTA - Cadmio, piombo, zinco e in particolare «rilevanti quantità di mercurio» oltre i limiti fissati dalla legge. Sono queste le sostanze tossiche trovate nell’area del cantiere dell’ex scalo merci di Parma dai periti incaricati dalla procura dei rilevamenti. E per non aver intrapreso la bonifica dei terreni (oggi oggetto di lavori infrastrutturali) che l’assessore all’Urbanistica del comune emiliano, Francesco Manfredi, il geometra comunale Ivano Savi, e l'amministratore della società Stu Stazione ed ex assessore Costantino Monteverdi, sono stati indagati dagli uffici giudiziari per abuso d’ufficio e omissione di atti d’ufficio.

Con la stessa accusa sono stati iscritti nel registro anche due funzionari comunali: Costanza Barbieri e Stefania Benecchi, responsabili del procedimento. Gli altri indagati sono Riccardo Mingori, legale rappresentante dell’omonima impresa di costruzioni, e Paolo Giovanelli, consulente tecnico del comune di Parma. Per questi ultimi due indagati l’ipotesi di reato è quella prevista dagli articoli 242 e 252 del codice penale, che fanno riferimento a illeciti ambientali.

La notizia dell’iscrizione a registro degli indagati è stata data dal procuratore Gerardo Laguardia. Il magistrato ha spiegato che stando alle indagini già eseguite negli scorsi mesi «risulta che i proprietari dell’area e il comune nonostante il rilevante tasso di contaminazione non hanno effettuato le necessarie comunicazioni alle autorità competenti».

In sostanza il comune di Parma e la società Stt (holding partecipata interamente dal comune) sapevano dei livelli di contaminazione dei terreni e non si sono adoperati ne per la bonifica degli stessi ne per la segnalazione del problema a chi di dovere. Stando al provvedimento del gip Alessandro Conti che ha disposto il sequestro del cantiere e dell’area relativa all’ex scalo merci, l’inosservanza delle regole poste dalla legge rendono impossibile che il comune e la proprietà dei 15
mila metri quadrati oggetto dell’intervento possano essere lasciati nella disponibilità del bene. Secondo il gip sia il comune che Stt «non offrono adeguate garanzie in relazione ai comportamenti tenuti finora e alla violazioni riscontrate».

LA REPLICA DELL'ASSESSORE - (COMUNICATO STAMPA) - Nell’ambito delle indagini sull’ex Scalo merci di viale Fratti, l’assessore Francesco Manfredi ha ieri fornito la massima collaborazione agli inquirenti, mettendo a disposizione tutta la documentazione richiesta al fine di consentire la ricostruzione dell’iter procedimentale seguito dagli uffici comunali.
“A quanto ho capito – spiega il titolare dell’Urbanistica – al Comune viene contestato di non avere rispettato gli obblighi e le tempistiche previste dalla legge per fornire informazioni agli enti competenti in materia ambientale. Provvederò a verificare, insieme ai miei dirigenti, l’iter amministrativo effettivamente seguito.
Ho piena fiducia nel lavoro della Magistratura e sono sereno rispetto al mio operato, tanto più che, a differenza di tutti gli atti amministrativi riguardanti l’area degli anni precedenti al mio mandato di assessore, nella delibera che viene contestata ho introdotto l’obbligo di avviare l’iter di bonifica.
Infatti l’inizio dei lavori viene espressamente subordinato all’avvio delle procedure di bonifica, così come previsto dall’art. 242 del Testo Unico in materia ambientale ed all’invio di apposita comunicazione alla Provincia di Parma, quale ente competente.
In questo modo ho voluto introdurre una procedura di garanzia ambientale, che precedentemente non era stata prevista.
Continuerò anche nel prosieguo delle indagini a fornire la più completa collaborazione per verificare se e quali errori siano stati commessi nel corso dell’iter procedimentale”.

LA VICENDA

Il sequestro del cantiere in gennaio: anomalie nelle analisi

Spuntano i primi indagati (1-3)

Tre indagati per abuso d'ufficio (26-3)

Due nuovi indagati (8-4)

La consulenza tecnica: amianto non pericoloso (10-4)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Egiziano

    16 Aprile @ 12.24

    E questa gente vuole costruire l' inceneritore .... alla faccia della salvaguardia dell' ambiente. IN GALERA!!!!

    Rispondi

  • franco

    15 Aprile @ 22.54

    LA FRETTA , GRAN BRUTTA CONSIGLIERA !!!!!!! Vero !!!!!! FALCO .

    Rispondi

  • federico

    15 Aprile @ 22.26

    Infatti se uno è colpevole è meglio che che si faccia giudicare in Italia: nel 90% dei casi lo assolvono.

    Rispondi

  • Davide

    15 Aprile @ 20.34

    L'assessore si commenta da solo!

    Rispondi

  • Davide C.

    15 Aprile @ 18.58

    A me stupisce sempre che da da parte d'una sinistra che dovrebbe avere tra i suoi principi imprescindibili il garantismo venga fatta confusione tra un semplice avviso di garanzia ed una condanna. Il 90% degli avvisi di garanzia finiscono con il proscioglimento in istruttoria.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

PGN

Arte e Gusto: il quarto compleanno, ecco le foto della festa

Sondaggio: qual è il miglior bar di Parma per l'happy hour?

GAZZAFUN

Sondaggio: 10 ristoranti di mare di Parma e provincia, vota il migliore!

Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

LA PEPPA

La ricetta Faraona ripiena - Ecco come renderla morbida

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

L'ESPERTO

Pagamento degli stipendi: niente contanti dal 1° luglio

Lealtrenotizie

I sub, l'elicottero in volo, poi il ritrovamento del cellulare: ecco i passi che hanno permesso di rintracciare Cristopher

scomparso

Cristopher ritrovato in una ex casa cantoniera di San Prospero Foto Video 

CARABINIERI

Furti sulle auto in sosta: arrestato un 23enne a Collecchio

2commenti

anteprima gazzetta

VinciCasa (Win for Life): 500 mila euro vinti da un parmigiano Video

calcio

Serie A e Coppa Italia: ecco le date ufficiali. Parma in campo il 12 agosto

CARABINIERI

Rapinarono un connazionale a Soragna: arrestati quattro indiani

I quattro uomini sono ai domiciliari e vivono a Soragna, Busseto, Guastalla (Reggio Emilia) e Castellucchio (Mantova)

Lutto

Addio a Ficini, storico pasticciere di via Bixio

calciomercato

Nell'anniversario di "Bologna 2005", il procuratore: "Dezi resta al Parma"

ANIMALI

Conigli abbandonati in varie zone della città, è allarme

9commenti

PARMA

Edilizia popolare: 8 nuovi alloggi in via Casa Bianca Video

3commenti

FIFA18

Si cerca il «videogiocatore» crociato

1commento

TRADIZIONE

«Rozäda äd San Zvàn», non solo tortelli

Sicurezza

Polizia municipale, più interventi ma organico ridotto

SOS ANIMALI

Frisky è scomparso a Calicella di Langhirano Foto

Accoglienza

Parma, dal 2015 274 migranti liberate dalla tratta

GAZZAREPORTER

Divani e reti abbandonate tra via Gazzola e borgo del Naviglio Foto

FONTEVIVO

Abbandona i rifiuti in strada, il sindaco glieli riporta

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La magia di una vita (vera) al tempo dei social

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria Armanda» una gita per la tradizione della Liguria

ITALIA/MONDO

LONDRA

Brexit: nuova sconfitta per Theresa May ai Lord sul voto in Parlamento

violenza

"Branco" picchia e rapina 2 giovani in centro a Roma, 3 arresti

SPORT

RUSSIA 2018

L'Inghilterra batte la Tunisia all'ultimo respiro

share da record

Il 99.6% degli islandesi davanti alla tv per la nazionale

SOCIETA'

kansas City

Bimbo fa cadere un scultura , i genitori devono pagare 130mila euro Video

IL CASO

Pesce allevato o pescato? Stesso gusto, prezzo molto diverso, eppure...

1commento

MOTORI

RESTYLING

Toyota: la urban car Aygo si rifà il trucco

NOVITA'

Land Rover Discovery, nuovo motore diesel V6 3.0 litri