14°

27°

Parma

Bernini: il tempo pieno va garantito in tutte le scuole

Ricevi gratis le news
1

Laura Ugolotti
Garantire il tempo pieno in tutte le scuole di Parma. E’ l’obiettivo che l’assessore Bernini cercherà di raggiungere giovedì, quando si incontrerà con dirigenti scolastici e rappresentanti dell’Ufficio scolastico provinciale e dell’Università.
Pochi i dettagli trapelati fino ad ora, che l’assessore ha condiviso ieri nel corso di una seduta della Commissione Cultura, richiesta dai consiglieri di minoranza Mantelli, Caselli e Pizzigoni per confrontarsi con i rappresentanti dei genitori e dei docenti degli istituti scolastici comprensivi di Parma sulla riduzione del tempo pieno in seguiti ai tagli all’organico.
«Si tratterà di ottimizzare le spese, di risparmiare - ha spiegato Bernini - e, facendo ciascuno la sua parte, ottenere le risorse per coprire il tempo pieno in tutte le scuole».
Non si sbilancia Bernini, ma qualche idea già ce l’ha (e andrà sommata a quelle che presenteranno i dirigenti scolastici): ad esempio recuperare ore per il tempo pieno sostituendo le presenze in mensa degli insegnanti con quelle di educatori che, con i progetti Giocampus e «Crescere in armonia», già si occupano di educazione alimentare.
Per farlo serviranno circa 200 mila euro all’anno per tre anni. Oggi il tempo pieno è garantito per le classi prime, coperte con le uscite delle quinte che applicano lo stesso orario e grazie alle due aggiuntive ottenute, dopo le sollecitazioni dell’amministrazione, attraverso il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, Armando Acri. Ma le altre classi?
«Va detto - precisa Bernini - che per loro il tempo pieno non è stato formalmente autorizzato, ma gestito in autonomia dalle scuole. Forse in passato amministratori e parlamentari hanno dormito. Bologna e Modena ne hanno fatto richiesta e oggi hanno a disposizione più tempi pieni di Parma, pur avendo meno bambini».
I tagli ci sono, insomma, e agli amministratori spetta il compito di colmare i vuoti lasciati da altri. Impegno apprezzabile per Carla Mantelli, «ma al di là di quello che possono fare gli enti locali occorre che scuole, genitori, istituzioni si facciano portatori a livello nazionale del disagio, causato da provvedimenti che non hanno riformato ma solo risparmiato sulla scuola. Così come le parlamentari del Pd hanno sempre fatto con interrogazioni, voti e interventi».
Genitori e docenti restano in attesa di risposte concrete dal tavolo di giovedì, e si riservano di valutare la soluzione proposta dall’assessore, ma intanto, confermano: «Non sappiamo più come fare per garantire l’offerta didattica: non abbiamo insegnanti, la situazione è critica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    20 Aprile @ 08.11

    La famiglia Italiana ha nella maggior parte dei casi il padre e la madre che lavorano.Sarebbe impossibile andare avanti senza tempo pieno. Già i nonni spesso fanno quello che possono. Se è vero che si vuole agevolare la famiglia non si può togliere il tempo pieno.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Smallville incriminata per traffico sessuale

televisione

Star di "Smallville" incriminata per traffico sessuale

Nadia Toffa per la prima volta senza parrucca

social network

La prima volta di Nadia Toffa senza parrucca: selfie con la mamma

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa

FESTE

Swinging Ballroom Closing Party: ecco chi c'era alla festa Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

LA MOSTRA

"Il terzo giorno": foto-cronaca di un debutto

Lealtrenotizie

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

serie b

La doppietta di Barillà riporta il Parma al secondo posto Foto

I crociati in 10 per infortunio nel finale del secondo tempo

1commento

polizia

Il market dello spaccio? Installato nel greto della Parma. Cinque in manette Video

In tutto 13 arresti e oltre 65 chili di droga sequestrati

5commenti

scomparso

San Secondo, da 24 ore non si hanno notizie di Claudio. Chi l'ha visto?

incidente

Mezzano superiore, finisce con l'auto nel fossato: ferito un 65enne

felino

Parcheggiava con un permesso disabili falso intestato a un morto

dopo il maltempo

Sicurezza del territorio: 62 interventi finanziati dalla Regione, da Colorno all'Appennino

carabinieri

Sborsa 30mila euro per una Porsche usata ma è una truffa: tre denunciati

1commento

VIA SIDOLI

Scende dall'autobus: 83enne assalita e rapinata

2commenti

FURTI

Notte di raid nelle assicurazioni: cosa cercavano i ladri?

5commenti

Addio

Giancarlo Bonassi, l'antesignano delle guide turistiche

L'agenda

"Nel segno del giglio" e non solo: un sabato tra dischi in vinile, libri e musica

Tribunale

Picchia e perseguita la fidanzata: condannato a due anni

parma

Lotta alla zanzara tigre: si parte (con obblighi anche per i privati)

tg parma

Talking teens: quando le statue di Parma prendono voce Video

cosa cambia

Parma-Carpi al Tardini: ecco le modifiche alla viabilità

SALSO

Elezioni, spunta una nuova lista civica: Salso Futura

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Intese difficili. La prossima settimana è decisiva

di Domenico Cacopardo

NOSTRE INIZIATIVE

"Il terzo giorno": la mostra in 8 pagine speciali

ITALIA/MONDO

stranieri

Giovane pakistana uccisa da padre e fratello in patria. Voleva sposare un italiano

il caso

Testa di maiale nella sede di associazione islamica del Reggiano

1commento

SPORT

impresa

Scialpinismo: record italiano alla Patrouille des glaciers

MOTOGP

Austin: Iannone il più veloce. Quarto Rossi

SOCIETA'

GAZZAFUN

“La morta in Tär" e le belle storie in dialetto: rispondi al nostro quiz

usa

"Carrie" tifa per l'amica "Miranda" governatrice di New York

MOTORI

NOVITA'

Kia Picanto X-Line: la citycar diventa crossover

NOVITA'

Audi A7 Sportback: linea da coupé, qualità da ammiraglia