19°

Parma

"1860: prima e dopo": 3500 visitatori

"1860: prima e dopo": 3500 visitatori
Ricevi gratis le news
0

 Primo e tra i maggiori eventi realizzati a Parma in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, si è conclusa domenica scorsa la mostra "1860: prima e dopo. Gli artisti parmensi e l’Unità d’Italia".
Inaugurata nel gennaio scorso, l’esposizione - dopo tre mesi di apertura - può vantare numeri di prestigio: oltre 3.500 sono infatti i visitatori (in parte provenienti anche da altre città) che hanno frequentato gli spazi espositivi di Palazzo Bossi Bocchi, oltre al successo di adesioni da parte delle scolaresche di Parma e provincia di ogni ordine e grado (compresi i corsi universitari), con 60 visite didattiche effettuate.
Importanti anche le presenze registrate in occasione dei numerosi eventi collaterali, ovvero tredici affollate conferenze – di cui l’ultima inserita all’interno degli appuntamenti della XIII Settimana della Cultura - che hanno affrontato in maniera approfondita e specifica le molteplici tematiche dei 20 anni (1850-1870) che la mostra ha raccontato e che le 150 opere esposte non sono riuscite ad esaurire: tali incontri sono stati infatti realizzati da specialisti in vari settori, dalla storia all’arte, dalla musica alla filatelia. Al termine di ciascuna conferenza i curatori della mostra - Gianfranco Fiaccadori e Alessandro Malinverni (Università di Milano) e Carlo Mambriani (Università di Parma) hanno direttamente guidato visite all’esposizione.
La mostra "1860: prima e dopo. Gli artisti parmensi e l’Unità d’Italia", realizzata da Fondazione Cariparma è stato un evento riuscito grazie alla preziosa e fattiva collaborazione di altre istituzioni nazionali e cittadine, quali Soprintendenza al Patrimonio Artistico, Storico ed Etnoantropologico di Parma e Piacenza, Collezioni d’arte del Palazzo del Quirinale, Fondazione Museo “Glauco Lombardi”, IPSIA “Primo Levi”, Liceo d’arte “Paolo Toschi”, Provincia di Parma, Comune di Parma, Biblioteca Palatina di Parma e Accademia Nazionale di Belle Arti di Parma.
La mostra è stata inoltre tra le iniziative nazionali che hanno ottenuto l’utilizzo del logo ufficiale delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Le iniziative di Fondazione Cariparma per il 150° dell’Unità d’Italia proseguiranno nel prossimo autunno con un altro, rilevante evento espositivo – curato da Gianfranco Fiaccadori, Alessandro Malinverni e Carlo Mambriani - intitolato L’immagine di Parma dal Ducato all’Unità italiana, ovvero l’immagine di Parma nel momento in cui perde il suo ruolo di piccola capitale in seguito all’annessione al Regno d’Italia.

 

Molti artisti locali si resero conto che questo avvenimento avrebbe comportato profonde alterazioni sulle loro possibilità di lavoro e dell’immagine della città. Nell’Ottocento, a Parma come in molti altri centri italiani, la consapevolezza delle rapide e ineluttabili trasformazioni urbane focalizzò l’attenzione dei vedutisti sugli scorci urbani più caratteristici, non necessariamente monumentali, sovente venati di nostalgia per un passato rimpianto o concepiti quali suggestive ambientazioni per scene di vita quotidiana.

 

La città mostrata da questi pittori è molto cambiata nell’ultimo secolo e mezzo: l’esposizione L’immagine di Parma dal Ducato all’Unità italiana proporrà un serrato confronto tra i quadri esposti e fotografie appositamente scattate da un sensibile professionista, in stretta collaborazione con i curatori, e riprese con identico scorcio visuale. A questo confronto s’accompagnerà la localizzazione in pianta basata sul catasto urbano del 1853 e sulla mappa attuale della città.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Selfie in montagna e maltempo d'agosto: Gazzareporter, ecco le foto premiate

INIZIATIVA

Selfie in montagna e maltempo: Gazzareporter, ecco le foto premiate

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Rocco Casalino

TELEVISIONE

A Rocco Casalino il primo Tapiro d'oro della nuova stagione di Striscia la notizia

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

fashion week

Federica Pellegrini "Divina", incanta le passerelle di Milano - Le foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

GAZZAFUN

10 edifici scolastici della nostra città: li riconosci tutti?

Lealtrenotizie

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

Si è attivato anche l'elicottero del 118

INCIDENTE

Paura a Soragna per un bimbo in bicicletta urtato da un'auto

incidente

Schianto contro un'auto a Collecchio: grave un motociclista

guardia di finanza

Frode fiscale internazionale, coinvolto anche il Basket Parma

Fra i 16 indagati c'è l'ex presidente Bertolazzi. Sequestro per 25 milioni. Ecco come funzionava il sistema di sponsorizzazioni

FATTO DEL GIORNO

Lavori in viale Europa: molti disagi

2commenti

controlli

Ponte Taro: otto in una notte alla guida sotto l'effetto di alcol o droga

1commento

via emilio lepido

Ladri nella notte da Pittarosso: sparita la cassaforte

PRIMO PIANO

I negozi e la domenica: "Aperti, sono comodi", "no, meglio stare in famiglia" Videoinchiesta

Viaggio tra commesse, clienti, negozianti: ecco cosa pensano della proposta del ministro Di Maio di chiudere gli esercizi la domenica

Varano Melegari

Mirko Reggiani, morire a 42 anni

LUTTO

Addio alla prof Bacchi, una vita per la scuola

VIA TOSCANA

Il rumore dei treni? Fuori legge notte e giorno

4commenti

INTERVISTA

I fotografi svelano i "segreti" delle chiese di Colorno. In attesa del "PhotoLife"... 
Video Foto

L'associazione Color's Light compie 30 anni e propone la mostra "Le chiese di Colorno" in Reggia

Lavori

Ponte sul Taro, arrivano i droni

Golf

Molinari presenta la Ryder Cup che si gioca questa settimana a Parigi Video

lesignano

Incidente sulla pista da motocross: è gravissimo

GAZZAREPORTER

Pratospilla, un altro porcino gigante

Via Mantova

Dopo l'incidente, i residenti insorgono: «Qui tutti corrono troppo»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le offese a Giulia e l'odiatore che è in noi

di Anna Maria Ferrari

1commento

EDITORIALE

Il dovere di restituire. La lezione di Dallara

di Michele Brambilla

ITALIA/MONDO

REGGIO EMILIA

Tentò di stuprare la figlia di 11 anni: condannato a 4 anni e 8 mesi

GENOVA

Tredicenne litiga con la mamma, si butta dal balcone e muore

SPORT

CICLISMO

Il Giro d'Italia 2019 partirà da Bologna. Crono-prologo sul monte di San Luca

Pallavolo

Italia nel girone con Serbia e Polonia

SOCIETA'

curiosità

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

1commento

parma centro

Con "S-Chiusi in galleria" il teatro riapre i negozi sfitti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Jeep: è l'ora del nuovo Cherokee. La vera novità? Costa meno