18°

28°

Parma

E' morto Franco Livraga

E' morto Franco Livraga
Ricevi gratis le news
20

E' morto all'ospedale Molinette di Torino Franco Livraga, l'idraulico condannato in appello nel dicembre del 2009 a 13 anni per aver organizzato festini hard a base di sesso e droga con ragazzine anche minorenni. L'uomo è deceduto a causa di una malattia.
Le giovani coinvolte negli incontri venivano attratte da Livraga con regali o cene in bei locali. I festini venivano filmati e portavano le ragazzine alla sottomissione totale. Dal 2002 al 2007, cinque anni di sopraffazione. Rapporti tra persone consenzienti, ha sempre ribadito Livraga, 65 anni. Ma finora, in attesa della Cassazione, giudici non gli hanno creduto. Degli otto amici dell'idraulico, che avrebbero partecipato ai festini, uno ha patteggiato, un altro è stato condannato anche in appello e un terzo è invece stato assolto in secondo grado. Per gli altri cinque il processo è ancora in corso.

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • juri

    23 Aprile @ 07.40

    @ Stefania: Non sarebbe né il primo né l'ultimo caso di figli che pagano colpe dei genitori. Lucrezia Borgia, per colpa di suo padre, ha dovuto subire l'infamia di essere una spietata assassina (non essendola) per quasi 6 secoli...

    Rispondi

  • Davide

    22 Aprile @ 18.46

    @Demianlee: ho avuto la tua stessa sensazione anch'io...

    Rispondi

  • varenne

    22 Aprile @ 18.18

    Signori, leggete attentamente il commento di Stefania e provate a capire,

    Rispondi

  • paolo

    22 Aprile @ 18.07

    @Redazione: Non c'è vergogna nell'ingenuità, se esistesse il Paese degli ingenui io ne potrei essere il Sindaco ad honorem! Quello che mi fa scattare la rabbia, è il fatto che ognuno di noi nel corso della sua giornata, del suo lavoro, del suo studio, della sua vita in generale, si trova davanti più o meno alle stesse situazioni. E qui iniziamo a distinguerci, come diceva qualcuno, tutti abbiamo paura, tutti siamo tentati, ma la differenza tra un uomo e un ciarlatano, è quello che fa nel momento successivo. Uscendo dal caso in questione e parlando più in generale, è proprio questo il punto sul quale non riesco a transigere, e capisco che possa sembrare durezza d'animo o peggio cattiveria. Ma io mi chiedo, perchè se io riesco a comportarmi in un certo modo davanti a situazioni che possono nuocere ad altre persone, non ci deve riuscire anche un altro uomo? Non accetto il discorso che sia più debole. E' solo che se ne frega e vuole soddisfare i suoi istinti più bassi, e allora mi chiedo perchè non deve subire il mio disprezzo più totale? Un giorno ero col mio nipotino e stava facendo un giochino, e per risolvere prima il gioco vedevo che non rispettava le regole. L'ho rimproverato dicendogli che così era troppo facile, al che lui stupito mi dice "ma zio non c'è nessuno che mi vede...." allora gli ho risposto che è proprio in quei momenti che ti metti alla prova, è troppo facile essere corretti ed onesti quando ci vedono......E' rimasto un po' sulle sue, ma da allora non imbroglia più. Sono scelte che facciamo, e delle quali ognuno di noi DEVE essere pronto a portare il peso. Io ho fatto tanti errori e ho fatto anche stare male delle persone care, ma non mi sono mai assolto, ho pagato, ho chiesto scusa, e sono ripartito da zero. Questo per me vuol dire "ricostruire". In fondo il "mondo" è grosso solo un metro quadrato, cioè dove siamo noi, e quello che facciamo noi nel "nostro" mondo può essere buono o cattivo, siamo noi a sceglierlo, non diamo la colpa alla società o ai soldi o ad altro, sono alibi che ci servono per auto assolverci. Non si può accettare che a scuola i genitori di un bambino che è stato ripreso, vadano a picchiare il preside! La moralità non è non dire le parolacce, ma essere giudici severi di se stessi. A presto.

    Rispondi

  • gazzettadiparma.it

    22 Aprile @ 17.43

    @geronimo - Il tuo discorso è corretto e anche condivisibile. Ovviamente nelle mie parole non vuole esserci alcun alibi per comportamenti disgustosi e condannabili sia giuridicamente che moralmente. Se posso permettermi, ti contesto solo quelle due parole "finti buoni", così come non mi piace quando si parla di "buonismo" come fosse una brutta parola. Io credo - anche se so di sembrare ingenui a dirlo - che invece dobbiamo tutti imparare a essere dei "veri buoni". Sembra banalità retorica, ma è proprio quello che abbiamo smesso di essere. Questo non significa non punire i comportamenti che lo meritano: significa cercare di ricostruire (ma in questo mi pare che tu sia d'accordo) un tappeto di valori positivi, su cui non nascano più nè i Livraga nè qyella "spirale di schifo" di cui tu stesso parli. E qualcuno, da qualche parte, dovrà pur cominciare, orima o poi... Grazie per il tuo contributo (Gabriele Balestrazzi)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

SICUREZZA

L'amarezza di Pizzarotti e Casa: «Poliziotti in più solo grazie a Minniti»

49 ANNI

Addio a Sonia Angela Santagati

VIABILITA'

Via Europa, insieme al cantiere partono anche i disagi

Lentigione

Piena dell'Enza, risarcimenti e polemiche

STAZIONE

Sfilò 15 euro a un giovane e lo aggredì, condannato

TIZZANO

Frana di Capriglio, l'ira del sindaco Bodria: «I lavori subito o evacuo il paese»

Fontevivo

«Grattato» il parmigiano: giallo alla Festa dell'Uva

SERIE A

Parma, che tour de force

sicurezza

Dura risposta del Viminale: "Parma merita attenzione, non un sindaco che alza polveroni"

5commenti

anteprima gazzetta

"La (poca) sicurezza a Parma sta diventando un caso nazionale"

2commenti

sissa trecasali

Un altro rave party sulle rive del Po (a Coltaro): 28 denunciati Video

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

5commenti

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

2commenti

gazzareporter

"Acqua alta" in un vagone del treno Bologna-Milano

centro

Ponte Romano, lavori finiti: apertura confermata il 7 ottobre Video

Parma (e regione)

Ondate maltempo 2016-2107, entro il 23 ottobre le domande di risarcimento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

LA BACHECA

Ecco 57 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

MONZA

Portata in Pakistan con l'inganno chiede aiuto (con una lettera) a scuola

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

SPORT

Pallavolo

Mondiale: Slovenia rimontata, en plein Italia

CHAMPIONS

Magie di Icardi e Vecino, l'Inter vince all'ultimo respiro

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

gossip

Il re delle notti? "Troppo noioso", la moglie lascia Bob Sinclar

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design