18°

Parma

Ciancimino: tre ore di interrogatorio in via Burla. "Non so niente". Esplosivo nel suo giardino

Ciancimino: tre ore di interrogatorio in via Burla. "Non so niente". Esplosivo nel suo giardino
Ricevi gratis le news
8

L'INTERROGATORIO - E' durato quasi tre ore l'interrogatorio dei pm palermitani nel carcere di Parma a Massimo Ciancimino, fermato ieri dalla Dia di Palermo per calunnia aggravata nei confronti dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Il figlio dell’ex sindaco, a cui è stata contestata la falsificazione di un documento da lui presentato alla Procura, ha detto di non aver manomesso la fotocopia in cui sarebbe stato aggiunto artificiosamente il nome di De Gennaro. Ciancimino ha inoltre aggiunto di non sapere chi lo possa avere fatto, nè in quale epoca.

«Ho presentato tantissimi documenti. Di moltissimi non conosco l’origine», ha detto rispondendo alle domande del procuratore aggiunto Antonio Ingroia e i sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Il gip di Parma deciderà domani sulla convalida del fermo e sull'eventuale misura cautelare.

IL LEGALE - Massimo Ciancimino è «molto scosso e nervoso. Stare in carcere è terribile per tutti. Non si aspettava questo provvedimento. È convinto comunque di poter dimostrare la sua buona fede ai pm palermitani. Vedremo domani cosa deciderà il gip». A descrivere lo stato d’animo del testimone, che da circa tre anni rende dichiarazioni ai pm che indagano sulla trattativa tra mafia e Stato nel periodo delle stragi, è il suo legale, l’avvocato Francesca Russo, che lo ha assistito nell’interrogatorio davanti al gip di Parma.

Il giudice dovrà decidere se convalidare il fermo per calunnia aggravata. Secondo i pm palermitani, Ciancimino jr avrebbe falsificato un documento in cui si fa riferimento all’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Il testimone, inoltre, avrebbe indicato De Gennaro come personaggio vicino ai servizi che avrebbe avuto un ruolo nella trattativa.

L'ESPLOSIVO -  Un pacco con tre candelotti di esplosivo è stato trovato nel giardino dell’abitazione di Massimo Ciancimino, in via Torrearsa, a Palermo. Sul posto gli agenti della polizia scientifica e gli artificieri. Ad indicare il luogo dove era nascosto il pacco è stato lo stesso Ciancimino, durante l’interrogatorio di oggi pomeriggio nel carcere di Parma, dove si trova detenuto da ieri. Il pacco, secondo quanto affermato da Ciancimino ai magistrati, gli sarebbe stato recapitato la settimana scorsa.

L'ARRIVO DEI MAGISTRATI - Sono arrivati al carcere di via Burla i pm palermitani che si stanno occupando del caso di Massimo Ciancimino, fermato ieri per il reato di calunnia aggravata nei confronti dell’ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Tra i magistrati si è potuto riconoscere il procuratore aggiunto Antonino Ingroia. Con lui, a Parma, i sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Nello stesso carcere, pochi giorni fa è stato trasferito da quello di Novara Bernardo Provenzano. Ciancimino sarà chiamato a spiegare perché abbia manipolato uno scritto del padre con la lista degli uomini del «quarto livello» inserendo anche il nome di De Gennaro. Il dubbio dei magistrati è che l’operazione non sia solo farina del suo sacco.

Il figlio dell’ex sindaco di Palermo sarà interrogato dal procuratore aggiunto Antonio Ingroia e dai sostituti Nino Di Matteo e Paolo Guido. Ciancimino è stato fermato mentre stava andando a Saint Tropez con la famiglia per le festività pasquali. La Procura di Palermo ha deciso il provvedimento dopo aver ricevuto la perizia della polizia scientifica secondo la quale uno dei documenti portati dal testimone sarebbe stato falsificato. Ciancimino avrebbe dovuto testimoniare martedì prossimo nel processo in cui è imputato Mario Mori, generale del Ros dei carabinieri, per favoreggiamento aggravato ma la sua deposizione sarà posticipata.

IL PROCURATORE AGGIUNTO: "UN PUPARO DIETRO A CIANCIMINO? UN'IPOTESI CHE NON SI PUO' SCARTARE". C'è un «puparo» dietro Massimo Ciancimino accusato dalla Procura di Palermo di avere falsificato un documento per calunniare l’ex capo della polizia Gianni De Gennaro? «E' un’ipotesi che non si può scartare», risponde il procuratore aggiunto Antonio Ingroia, alla domanda rivoltagli dai giornalisti.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fara.bolis

    22 Aprile @ 21.37

    @Ma dai!, Falco e Gio 73 hanno ragione, se fossi in Ciancimino mi guarderei le spalle. Le indagini sull'iintreccio mafia - stato, stanno toccando persone molto in alto e fuori da ogni sospetto (Presidenti e Ministri della Repubblica), prima o poi la verità verrà fuori, guai a chi si troverà invischiato o colluso. Chi è tuttora sotto la lente dei giovani magistrati, venderà cara la pelle...

    Rispondi

  • gio

    22 Aprile @ 20.24

    Ma @ Cedric , ma sei tu , sei Silvio in verità almeno lo spero , altrimenti ti hanno lobotomizzato! Ah questa tv comunista!

    Rispondi

  • Maurizio

    22 Aprile @ 19.17

    " Non so niente." Classico... Abbiamo festeggiato 150 anni di mafia, coperta dal tricolore che era nato per ben altri nobili intenti !!!

    Rispondi

  • CEDRIC

    22 Aprile @ 18.06

    .....stava recandosi in Costa Azzurra con al seguito la scorta,naturalmente pagata da noi cittadini a questi individui!è una mera vergogna!Berlusconi & Alfano faranno piazza pulita nella magistratura di sinistra!

    Rispondi

  • dispiaciuta

    22 Aprile @ 17.49

    Porche, Saint-Tropez, scorta? scusate ma lavora questo soggetto? Oppure fa parte di quella schiera che manteniamo noi?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osè erano rubate"

decisione

Carlotta Maggiorana mantiene il titolo di Miss Italia. "Quelle foto osé erano rubate"

Zanza

Maurizio Zanfanti, detto "Zanza"

RIMINI

Malore fatale con una ragazza: è morto "Zanza", re dei playboy

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

La copertina del libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Cammino dei sapori: dall’Appennino al mare tra natura e gastronomia

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

CALCIO

Napoli-Parma: turnover leggero per i crociati, confermati Gervinho e Inglese Diretta dalle 21 

Segui gli aggiornamenti minuto per minuto a partire dalle 21

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

1commento

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

università

UniRankings 2019: l'ateneo di Parma 501esimo nella classifica mondiale

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

FIDENZA

Vandalismo: distrutto il lunotto di una Lancia Y

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

12 TG PARMA

Rifugiati: il Ciac lancia una petizione sul web contro il decreto Salvini Video

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I «like», la morte e il valore della vita

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

mafia

Aemilia, il procuratore generale di Bologna: "Usare l'aula bunker anche per l'appello"

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

SPORT

procura

Moto, Fenati ora è indagato per violenza privata

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

4commenti

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel