18°

Parma

"Mio fratello Giordano ha sacrificato la vita per i suoi ideali"

"Mio fratello Giordano ha sacrificato la vita per i suoi ideali"
Ricevi gratis le news
0

Chiara Pozzati
A fine processo, mentre lo stavano trascinando nel  carcere di San Francesco, intonò un canto dedicato a nostra madre e non ha mai smesso di guardarci negli occhi. Ci aveva confidato di sentirsi tranquillo, ci spronava ad essere forti, convinto che le sue azioni non sarebbero state vane». A parlare è Franca Cavestro, sorella di Giordano, il 18enne dai tratti gentili e il cuore da combattente, fucilato nel maggio del ’44. A lui l’Anpi ha scelto di dedicare la festa della Liberazione.  La brutale esecuzione è stata eseguita nei pressi di Bardi e  insieme a lui hanno perso la vita Raimondo Pelinghelli, Vito Salmi, Nello Venturini ed Erasmo Venuti. «Si trattava di una rappresaglia all'uccisione di quattro militi fascisti,  ma la sua esecuzione è stata chiesta espressamente a Mussolini». Parla adagio ma con una lucidità impressionante Franca, 84 anni, unica sorella dello studente medaglia d’oro al valor militare ucciso per non essersi piegato al volere del regime. «Ma anche per il cognome pesante che portava: essere figlio di un comunista non era semplice»,  prosegue Franca mentre accarezza le fotografie di un’infanzia felice trascorsa accanto a quel fratello che sarebbe diventato eroe. In un'immagine,  i due bimbi giocano  in strada  avvolti da ampi cappottini. «Giordano amava la musica e studiava con passione al Regio e al  liceo classico Romagnosi - spiega la sorella con orgoglio -  ma non ha mai ceduto a indossare la divisa e, ben presto, ha dovuto interrompere la scuola per le continue pressioni che riceveva da insegnanti e compagni. Lui, che il fascismo l’ha sempre rigettato, non era visto di buon occhio». Ne ha sofferto? «No, non particolarmente, anche perché era un lettore “ingordo” e si teneva costantemente aggiornato». Adorava la musica,  Giordano,  e «in particolare le canzoni di Natalino Otto». Poi Franca ricorda come suo fratello fosse   «legatissimo a mia madre».  Della sua passione per la scrittura erano a conoscenza tutti i familiari ma di quel giornalino clandestino di propaganda che Cavestro diffondeva sottobanco a soli 15 anni, Franca non sapeva nulla: «Faceva di tutto per proteggerci -  spiega   -  ecco perché ci teneva all’oscuro di molte informazioni». Nel 1943 il giovane e il suo nucleo di antifascisti diventano il centro organizzativo e propulsore del Fronte della Gioventù e delle prime attività partigiane della nostra città. Quella Parma che «Giordano amava profondamente»,   aggiunge la sorella.
«Quando fuggimmo a Torino, perché mio padre era diventato un ricercato politico a tutti gli effetti, Giordano provò a seguirci -  continua Franca  - ma non resistette a lungo. “Il mio destino è un altro” continuava a ripeterci, finché un giorno  rientrò a Parma e si arruolò nel distaccamento Griffith della dodicesima Brigata Garibaldi con il nome di battaglia  “Mirko”».  Dopo due mesi di lotta, quasi tutto il distaccamento venne catturato dai nazifascisti a Montagnana, «ma ricordo ancora quando insieme a mia madre riuscii ad andare a fargli visita sui monti. Quando ci vide pianse di gioia e appena gli consegnammo una valigia  piena  di viveri si prodigò per distribuirla ai compagni». Fu una delle ultime volte che Franca riuscì a parlare da sola con Giordano. «Ricordo come fosse ieri il Tribunale di Parma che condannava mio fratello prima alla morte e poi, per grazia, la pena fu convertita a prigionia per un mese». Gli occhi di Franca sono velati di malinconia: «Ma noi già sapevamo che la sua condanna era  già scritta». «Poco prima dell’esecuzione rifiutò di confessarsi - aggiunge la sorella -  l’ultimo pensiero fu per mia madre, i compagni e Paola». Già la piccola Paola che lavorava al suo fianco nella pellicceria di famiglia e che  Cavestro era in procinto di sposare. «Quando mio fratello venne fucilato, Paola era già in dolce attesa». Giordana, così chiamata in omaggio al padre, nacque nel 1944,   ed è  «l’unica custode del diario di mio fratello – conclude Franca – dove guerra, vita, amore e cultura s’intrecciano tra le pagine che sono diventate storia». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

PGN

Ricordando... un'estate in piscina: foto da Campora

Laura Pausini, cancellate le due date di Eboli: ha l'otite

oggi e domani

Laura Pausini cancella le due date di Eboli: ha l'otite

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

3commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

2commenti

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

2commenti

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

FIAMME GIALLE

Prostituzione: sequestrati 22 centri massaggi cinesi, 34 denunciati Foto

Identificate 25 ragazze cinesi. Il denaro era spedito in Cina via money transfer

6commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

dopo 12 anni

Esproprio ex Federale: Comune costretto a pagare 1,6 milioni di euro

social

Il Parma viaggia verso Napoli (in treno): "selfone" di gruppo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

L'ESPERTO

Terreni comunali: quando è possibile l'usucapione

di Arturo Dalla Tana*

ITALIA/MONDO

ZOCCA

Un 16enne confessa l'omicidio del ragazzo trovato morto in un pozzo

Aggressione

"Violento predatore sessuale", condanna tra 3 e 10 anni a Bill Cosby, il papà de "i Robinson"

SPORT

Lega pro

Berlusconi compra il 100% del Monza. Galliani ancora al suo fianco

SOFTBALL

Collecchio Under 13, la fotogallery delle finali nazionali

SOCIETA'

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

Napoli

"Lo sposo è scappato con i soldi dei regali". Scoppia una rissa al matrimonio

1commento

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel