18°

Parma

La Uil Penitenziari: "Ergastolano aggredisce un altro detenuto con l'olio bollente"

La Uil Penitenziari: "Ergastolano aggredisce un altro detenuto con l'olio bollente"
Ricevi gratis le news
3

Ha tentato di gettare una padella colma di olio bollente contro un altro detenuto. Ma la prontezza di riflessi di un agente ha evitato il peggio e le persone coinvolte hanno solo riportato ustioni lievi. È successo ieri mattina nel carcere di Parma e ne dà notizia oggi il segretario generale del sindacato Uil-Pa Penitenziari Eugenio Sarno. L'autore del gesto è un detenuto italiano condannato all’ergastolo per associazione mafiosa e fino a poco tempo fa recluso in regime di 41 bis.

L'uomo, portatore di handicap, stava cucinando nel fornelletto della propria cella quando, una volta entrato nella stanza il detenuto addetto al ritiro della spazzatura, si è scagliato contro di lui ed ha cercato di ustionarlo con l’olio bollente. La manovra non è però sfuggita all’agente di sorveglianza che lo ha fermato anche se alla fine parte del contenuto della pentola è finito sullo stesso agente e sul detenuto. L’agente ha riportato ustioni al volto con prognosi di sei giorni; per il detenuto invece prognosi di trenta giorni. Lo sconsiderato gesto è da riportare alla volontà dell’ex 41-bis di vendicarsi di presunte violenze, ricevute da altri detenuti, alcuni giorni fa, al rientro dall’ora d’aria.

«In ogni caso - sottolinea Sarno nel comunicato - intendiamo sottolineare come l’ennesimo atto di violenza, posto in essere da detenuti ristretti nell’istituto parmense, non abbia fatto registrare ben più gravi conseguenze solo grazie alla pronta reazione dell’agente penitenziario il cui gesto, auspichiamo, possa essere adeguatamente considerato dall’Amministrazione Penitenziaria. Occorre un'immediata verifica delle condizioni fisiche dell’ergastolano - avverte il Segretario della Uil Penitenziari -. Se è davvero portatore di handicap grave (con tanto di sedia a rotelle e badante) deve essere ristretto nelle specifiche sezioni destinate ai disabili (che non offrono adeguate condizioni di sicurezza). Il suo permanere, in tali condizioni, nella sezione Alta Sicurezza di Parma può essere, di contro, motivo di grave turbamento dell’ordine e della disciplina. È una situazione, evidentemente, che i sanitari debbono chiarire con urgenza. Questi ricoveri determinano un grave sovraccarico di lavoro per gli agenti penitenziari ed affermano situazioni di rischio sia per l’incolumità delle persone che per l’ordine pubblico».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    28 Aprile @ 09.32

    GIO... Niente catene ai piedi... è anche disabile in carrozzina... anche se fossimo in Texas... forse non si potrebbe neanche dargli la pena di morte...

    Rispondi

  • Gio

    27 Aprile @ 15.42

    Doveva pensarci prima l'ergastolano se il il carcere non fa per lui. Lavori forzati 2 ore al giorno con catene ai piedi. Avrà meno tempo di pensare a fare del male a chi lavora.

    Rispondi

  • marco

    27 Aprile @ 14.32

    Scusate, ma se non ce lo diceva la UIL penitenziari... la notizia rimaneva dentro al carcere?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirco Levati "paparazzato" con Belen

GOSSIP

Mirco Levati "paparazzato" con Belen Foto

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

TELEVISIONE

E' iniziato il Grande Fratello Vip. Benedetta Mazza: "Cerco l'amore" Video

Harlem Gospel Choir

Auditorium Paganini

Arriva l'Harlem Gospel Choir

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

LA CURIOSITA'

Parma-Brescia, una volta scesi dal treno... il confronto tra le stazioni Foto

di David Vezzali

4commenti

Lealtrenotizie

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

L'INCHIESTA

Blitz nei centri massaggi, dalle tenutarie ai personaggi tuttofare: ecco i retroscena

1commento

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: un ferito

Fuga di gas nella notte: vigili del fuoco in via Gobetti

FIDENZA

Stazione, 23enne aggredita da un extracomunitario

3commenti

LAUREA

La farfalla Giulia è diventata dottoressa

3commenti

CONTROLLI

Polizia a cavallo nei parchi cittadini

PARMA

Lavori in Cittadella: arrivano operai e ponteggi Foto

LUTTO

Addio ad Armido Guareschi, ex patron della Lampogas

LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

2commenti

Corniglio

Sesta diventa un set per il film di Giovanni Martinelli

Teatro Due

Jeffery Deaver presenta stasera il nuovo romanzo

EXPORT

A Parma boom nel secondo trimestre: +13%

CALCIO GIOVANILE

«Mio figlio col braccio rotto, ma nessuno ferma l'azione»

3commenti

Fontevio

Choc anafilattico, vivo per miracolo. La farmacista: "Ecco come l'ho salvato" Video

16 novembre

Le "stelle" illuminano la città: per il terzo anno la Guida Michelin presentata a Parma

PARMA

Sparano "per gioco" a un distributore e una finestra: denunciati tre giovani Foto

La pistola era ad aria compressa. La finestra è stata danneggiata. Sono intervenuti i carabinieri

MODENA

Pugni e testate alla capotreno sul Bologna-Parma: denunciata 26enne

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il non-detto dietro la legge di stabilità

di Domenico Cacopardo

CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

ITALIA/MONDO

CHIETI

Violenta rapina a Lanciano: arrestati tre romeni. E si cerca il capobanda italiano

genova

Crollo del ponte, ferrovia a pieno regime dal 4 ottobre

SPORT

sport

D'Aversa: "Napoli fortissimo, ma nella vita niente è impossibile" Video

BASEBALL

Parma Clima: Yomel Rivera raggiunge i compagni in Arizona

SOCIETA'

GUSTO LIGHT

La ricetta "green" - Vellutata delicata ai cannellini

Reggio

Disfunzione erettile, in Italia ne soffrono tra 3 e 5 mln

MOTORI

ANTEPRIMA

Finalmente e-Tron: l'elettrico secondo Audi Fotogallery

RESTYLING

Mazda CX-3 dà ancora fiducia al diesel