10°

23°

Parma

Sei profughi in fuga si presentano in questura

Sei profughi in fuga si presentano in questura
Ricevi gratis le news
1

Chiara Pozzati

Hanno viaggiato tutta la notte. In fuga da uno dei centri d’accoglienza che li aveva ospitati subito dopo lo sbarco in Italia. Sono i  sei i profughi tunisini che, ieri mattina, sono approdati in questura invocando l’articolo 20,  che sancisce il diritto di richiesta di protezione umanitaria per i figli di una terra devastata dalla guerra. Sono arrivati di buon’ora, quando il treno s' è fermato lungo la banchina non c’era nessuno ad attenderli. A quel punto si sono diretti in borgo della Posta  per chiedere aiuto. Il Comune, immediatamente allertato, si è attivato per gestire la nuova «mini-emergenza».
 I sei sono stati tutti accolti nella struttura di Martorano dove hanno trascorso la notte insieme agli altri connazionali arrivati  in città lunedì scorso. Tutti sono stati identificati e controllati e, in attesa di nuove direttive in accordo con la Regione, l’amministrazione ha assicurato un pasto caldo e un alloggio ai giovani nordafricani fuggiti due volte.
Non è ancora chiaro però il centro d’accoglienza da cui provengono e neppure cosa li abbia spinti a scegliere proprio Parma come meta. Molto probabilmente la nostra città rappresenta solo una tappa del loro peregrinare, il loro obiettivo è raggiungere parenti o familiari sparsi tra Francia e Germania.
Quel che è certo è che provengono da uno dei tanti centri del Sud Italia, presumibilmente al collasso. Non dev’essere stato difficile per loro confondersi tra i viaggiatori e infilarsi nel primo treno diretto nel Ducato e la prima mossa è stata raggiungere la questura.  L’assessorato al Welfare ha poi chiuso il cerchio, facendosi carico dei nuovi arrivati.
Siamo ancora lontani dal limite dei posti d’accoglienza fissato dal sindaco: stando alle dichiarazioni delle scorse settimane, infatti, Vignali ha parlato di non oltre 20 posti entro i confini cittadini e, attualmente, il Comune ospita  cinque tunisini dirottati a Parma lunedì scorso il 18 maggio e   quattro minorenni arrivati l’11 aprile.  Alcuni di loro hanno già lasciato la nostra città diretti altrove.
L’allerta rimane comunque alta,  e continuano i contatti tra la cabina di regia della Regione e il nostro territorio, soprattutto per una questione organizzativa. Intanto fino alla prossima settimana non sono previsti altri arrivi «ufficiali». La nuova ondata di sbarchi dovrebbe riguardare soprattutto  profughi  dalla Libia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    28 Aprile @ 09.51

    Una farsa. In Tunisia non c'è la guerra. Abbiamo le carceri piene ! Di Nordafricani !Se non c'è lavoro cosa faranno ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Corona paparazzato con Belen, Silvia Provvedi lo lascia!

milano

Belen al ristorante con Corona: il gossip impazza

E' morto Marco Garofalo, coreografo di tanti show

TELEVISIONE

E' morto Marco Garofalo, coreografo di "Amici"

Nathalie Caldonazzo

Nathalie Caldonazzo

ROMA

Incidente stradale per la Caldonazzo: ferita

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

IL VINO

«5 Stelle Sfursat di Nino Negri» rigore ed equilibrio unici

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Precipita in un bosco facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

tragedia sfiorata

Precipita in una scarpata facendo parapendio a Langhirano: ferito un 50enne

ALLUVIONE

Pizzarotti attacca la procura: "Crede che le persone siano individui da sbattere in prima pagina"

Il sindaco su Fb: "Oggi ci vuole un pazzo per fare il sindaco"

13commenti

METEO

Anticipo d'estate, caldo anomalo in mezza Europa

Temperature da inizio giugno a Nord, picchi di 27-28 gradi

PARMA

Auto si ribalta in via Montebello: ferita una 72enne Video

1commento

Polemica

Parco del Dono, abitanti contro migranti

21commenti

ASSEMBLEA

Parmalat: Bernier conferma i target 2018. Scontro con il fondo Amber

manifestazione

Quanta Parma a Vinitaly (Guarda chi c'era)

L'INCHIESTA

Maxi frode, via agli interrogatori di garanzia

PROGETTO

Esselunga, formazione per nuove assunzioni

la foto

Intervento dei vigili dei fuoco in via Mantova

gazzareporter

Via Cicerone, discarica a cielo aperto

tg parma

Circolo La Raquette: indetto il nuovo bando per la gestione Video

PARMA

Trovata una bicicletta: di chi è?

La polizia municipale pubblica la foto su Twitter

tg parma

Scontro auto-scooter in viale Pasini: un ferito, disagi al traffico Video

L'incidente si è verificato attorno alle 11

Montecchio

«Nuvola», morta la maestra paladina della natura

SERIE B

Parma: stop anche per Dezi

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Casellati subito prigioniera dei veti

di Vittorio Testa

CONSIGLI

Formazione e specializzazione: le armi vincenti per trovare lavoro

ITALIA/MONDO

BOLOGNA

Violenza sessuale: il fermato è un maniaco seriale

Monza

Spara alla moglie in strada, poi si costituisce. Lei muore sull'ambulanza

SPORT

Rugby

L'addio di Manici: "Il mio corpo dice basta, ora farò l'allenatore" Video

Calciomercato

Morata, ecco il bomber di ritorno

SOCIETA'

trasporti

Anche in Italia parte la sperimentazione delle auto senza pilota

classifica

L’astrofisica Branchesi e il chirurgo Testa(unici italiani) tra le cento persone più influenti per Time

MOTORI

MOTORI

Mahindra KUV100, il city Suv che non ti aspetti

ANTEPRIMA

Ford, ecco la nuova Focus. Da 20mila euro Fotogallery