17°

28°

Parma

Sei profughi in fuga si presentano in questura

Sei profughi in fuga si presentano in questura
Ricevi gratis le news
1

Chiara Pozzati

Hanno viaggiato tutta la notte. In fuga da uno dei centri d’accoglienza che li aveva ospitati subito dopo lo sbarco in Italia. Sono i  sei i profughi tunisini che, ieri mattina, sono approdati in questura invocando l’articolo 20,  che sancisce il diritto di richiesta di protezione umanitaria per i figli di una terra devastata dalla guerra. Sono arrivati di buon’ora, quando il treno s' è fermato lungo la banchina non c’era nessuno ad attenderli. A quel punto si sono diretti in borgo della Posta  per chiedere aiuto. Il Comune, immediatamente allertato, si è attivato per gestire la nuova «mini-emergenza».
 I sei sono stati tutti accolti nella struttura di Martorano dove hanno trascorso la notte insieme agli altri connazionali arrivati  in città lunedì scorso. Tutti sono stati identificati e controllati e, in attesa di nuove direttive in accordo con la Regione, l’amministrazione ha assicurato un pasto caldo e un alloggio ai giovani nordafricani fuggiti due volte.
Non è ancora chiaro però il centro d’accoglienza da cui provengono e neppure cosa li abbia spinti a scegliere proprio Parma come meta. Molto probabilmente la nostra città rappresenta solo una tappa del loro peregrinare, il loro obiettivo è raggiungere parenti o familiari sparsi tra Francia e Germania.
Quel che è certo è che provengono da uno dei tanti centri del Sud Italia, presumibilmente al collasso. Non dev’essere stato difficile per loro confondersi tra i viaggiatori e infilarsi nel primo treno diretto nel Ducato e la prima mossa è stata raggiungere la questura.  L’assessorato al Welfare ha poi chiuso il cerchio, facendosi carico dei nuovi arrivati.
Siamo ancora lontani dal limite dei posti d’accoglienza fissato dal sindaco: stando alle dichiarazioni delle scorse settimane, infatti, Vignali ha parlato di non oltre 20 posti entro i confini cittadini e, attualmente, il Comune ospita  cinque tunisini dirottati a Parma lunedì scorso il 18 maggio e   quattro minorenni arrivati l’11 aprile.  Alcuni di loro hanno già lasciato la nostra città diretti altrove.
L’allerta rimane comunque alta,  e continuano i contatti tra la cabina di regia della Regione e il nostro territorio, soprattutto per una questione organizzativa. Intanto fino alla prossima settimana non sono previsti altri arrivi «ufficiali». La nuova ondata di sbarchi dovrebbe riguardare soprattutto  profughi  dalla Libia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Gio

    28 Aprile @ 09.51

    Una farsa. In Tunisia non c'è la guerra. Abbiamo le carceri piene ! Di Nordafricani !Se non c'è lavoro cosa faranno ?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Carlotta Maggiorana è la vincitrice

concorso

Carlotta Maggiorana è la nuova Miss Italia. Terza Chiara, reginetta con la protesi Foto

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

MISS ITALIA

Bella, corretta e elegante: a Mara Boccacci la fascia dedicata a Frizzi

1commento

Fabrizio Corona Zoe

GOSSIP

Fabrizio Corona e Zoe si sono lasciati: colpa di un sms

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

HI-TECH

Videogame. Rivoluzione ray tracing: si comincia con Shadow of the Tomb

di Riccardo Anselmi

Lealtrenotizie

Sicurezza, stamane incontro al Viminale tra Pizzarotti, Casa e il sottosegretario Molteni

sicurezza

Incontro al Viminale, Casa: "15 agenti in più. Ma sul presidio in stazione dovremo arrangiarci" Video

Prefettura

Boom di patenti ritirate per alcol e droga: giovani, professionisti e tante donne

Viabilità

Via Europa, apre il cantiere. E partono le code

2commenti

Formaggio

Il caseificio dove il parmigiano è questione di fede. Ebraica

1commento

BIMBO CONTESO

Fuggì in Spagna con il figlio, condannato a 1 anno

carabinieri

E prima della campanella arriva anche il cane anti-droga: controlli davanti alle scuole Foto Video

Al parco Ducale trovata droga nascosta sugli alberi

Ambiente

Dall'Olio dà mandato ai legali per diffamazione (contro M5S Forlì)

lavori

San Prospero, il fosso sarà ripulito e coperto. E nascerà un (agognato) marciapiede

SICUREZZA

Il sindaco a Presadiretta: "Chiediamo al governo un presidio permanente in stazione"

Il primo cittadino, che oggi sarà al Viminale, proporrà anche un aumento di organico per le Forze dell'Ordine

16commenti

38 anni dopo

Strage di Bologna: ultimo sopralluogo sulle macerie, poi l’analisi dei frammenti a Parma

CORCAGNANO

Piazza Indipendenza off limits, scattano le proteste

ROCCABIANCA

Profughi, soluzione alternativa a via Verdi

1commento

Fidenza

La carica dei 300 scolaretti dalla Collodi all'ex Agraria

CONSIGLIO COMUNALE

Un semaforo pedonale in viale Fratti

Sarà all’altezza del polo pediatrico

1commento

Fidenza

36enne apre conti bancari (veri) con documenti falsi: scoperta, denunciata e arrestata

tar

(Chiusura) Open shop di via Bixio, Comune condannato al risarcimento

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Pietro Barilla, storia di un padre

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

La felice discordia di Salvini e Di Maio

di Vittorio Testa

ITALIA/MONDO

rebibbia

Detenuta tenta di uccidere i due figli nell'asilo del carcere: la più piccola è morta

OLIMPIADI 2026

Il Governo: "La candidatura a tre è morta qui"

SPORT

serie d

Audace Reggio - S.Marino al Tardini? Pare improbabile...

USA

Giovane promessa del golf trovata morta sul campo in Iowa

SOCIETA'

BARI

Chitarrista dei Negramaro, i medici: "Un pizzico di ottimismo"

NAPOLI

Il set di Gomorra al centro di una protesta degli inquilini

MOTORI

I PIANI DELLA ROSSA

"In arrivo Ferrari Purosangue. Ma non chiamatelo Suv"

La pagella

Al volante di Volvo XC40 D4 R-Design